Mercoledì 01 Marzo 2017 - 19:13

"Gli Azzurri di Pizzofalcone", cena in compagnia di Maurizio de Giovanni e Alfonso De Nicola

Giovedì 9 marzo alle ore 20,30 presso il ristorante Margherita (Riviera di Chiaia 271, Napoli) appuntamento con “Gli azzurri di Pizzofalcone”, chiacchierata su Napoli e sul Napoli in compagnia di Maurizio de Giovanni e Alfonso De Nicola, due grandi professionisti che portano lustro, ciascuno nel proprio campo, al capoluogo partenopeo. Maurizio de Giovanni è un affermato scrittore di romanzi gialli, tra cui quelli dedicati al Commissario Ricciardi e alla saga dei “Bastardi di Pizzofalcone”, il cui successo è stato ulteriormente rafforzato dalla recente trasposizione in fiction; Alfonso De Nicola, invece, è il responsabile dello staff medico SSC Napoli, una delle squadre meno soggette a infortuni in Europa come attesta un recente studio dell’UEFA su 35 club internazionali.

Sarà il giornalista Valter De Maggio a dirigere il simpatico confronto tra queste due eccellenze partenopee, entrambe innamorate di Napoli e profondamente legate alla maglia azzurra.

Seguirà la cena con un menu ad hoc per la serata che si concluderà con i liquori dell'Antica Distilleria Petrone. Musica a cura della SuonoLiberoMusic di Nando Misuraca che con le giornaliste Laura Gambacorta e Valeria Grasso ha organizzato questo evento.

16:05 1/03

di Redazione

Commenta

Il Be Quiet si tinge di rosa sul palco del Bellini

Il Be Quiet anticipa il profumo delle mimose della giornata della donna portando, giovedì 2 marzo, sul palco del Piccolo Bellini, uno show tutto in rosa con alcune tra le più belle voci del panorama musicale partenopeo. A partire dalle ore 21, accompagnate dai musicisti Luigi Esposito, Marco Castaldo e Antonio D’Angelo, si esibiranno, infatti, Le SesèMamà (Brunella Selo - Fabiana Martone - Elisabetta Serio - Annalisa Madonna), Katres, PMS, e la voce dei Serial Kitchen, Stefania Manzo con Antonio Tottolo Stefanelli.

Impreziosiranno la serata gli interventi dell’attrice Roberta Frascati e le voci fuori campo di Giovanni Block, canta-compositore e direttore artistico dell’associazione Be Quiet e di Giovanni Chianelli, giornalista e scrittore, autore de “La parola Mala”.

Come sempre per ogni appuntamento, non mancheranno tutti gli altri membri dell’associazione Be Quiet a partire dal presidente Marco D’Anna.

15:38 1/03

di Redazione

Commenta

Giardino degli Angeli, a Succivo convegno sulla Terra dei Fuochi

Sabato 4 marzo alle ore 16,30 a Succivo, nel Casertano, sarà inaugurato il Giardino degli Angeli (via Borsellino) per rendere omaggio alle vittime della Terra dei Fuochi. A seguire, alle ore 18, presso l’aula consiliare del Comune ci sarà il convegno Proposte per la Terra dei fuochi. Dopo il saluto dei sindaci firmatari del Patto per la Terra dei fuochi e l’introduzione dell’assessore comunale all’Ambiente, Immacolata Marsilio (nella foto), sono previste le relazioni di: Vincenzo Tosti, portavoce della Rete di cittadinanza e comunità; Gerardina Caruso, associazione “Lello Volpe”; Stefania Perrotta, ingegnere civile ambientale; Luigi Costanzo, Progetto Veritas. L’incontro sarà moderato da Lorenzo Tommaselli di DifendAtella. L’evento è organizzato dal Comune di Succivo, in collaborazione con Comitato DifendAtella, Associazione Donna 2016 e Proloco Succivo.

13:58 1/03

di Redazione

Commenta

Movie Days 2017, 10mila studenti campani protagonisti a Giffoni

Tutto pronto per i Movie Days 2017, le giornate di cinema per la scuola firmate Giffoni Experience, in partenza domani. L’iniziativa, che dal 1995 ha coinvolto oltre 400.000 studenti, registra anche per questa edizione una grande partecipazione: sono 10.000 gli studenti, dai 6 ai 18 anni, provenienti dalla Campania e dal MoliseBasilicataLazio e Puglia, attesi nelle 25 date in programma fino a maggio.

Nel corso dei Movie Days i ragazzi saranno per un’intera giornata i protagonisti assoluti alla Cittadella del Cinema dove potranno visionare film, discuterne attraverso i dibattiti, incontrare ospiti, scoprire i segreti del cinema, confrontarsi su temi importanti come il bullismo, il rispetto per l'ambiente, la grande storia, la legalità.

Si parte con le date di giovedì 2 e venerdì 3 marzo con gli allievi dell’Istituto Comprensivo di Montecorvino Pugliano, della “Giovanni XXIII” di Cava de’ Tirreni, del “Moscati” di Pontecagnano, dei “Fratelli Linguiti” e del Circolo Didattico “Don Milani” di Giffoni Valle Piana, della Scuola Paritaria “San Vincenzo Pallotti” di Avella, dell’Istituto Comprensivo di Albanella, del “Ferrari” di Battipaglia, dell’Istituto Professionale Industriale “Sandro Pertini” di Afragola e del “Glorioso” di Giffoni Valle Piana. Bullismo e percorsi di crescita sono i moduli tematici proposti ai ragazzi, con la visione di quattro opere, due per giornate: “Palle di Neve” di Jean-François Pouliot, storia di amicizia arricchita dalla commovente colonna sonora di Celine Dion, l’avventuroso "Grotto" di Micol Pallucca, Miglior Lungometraggio nella sezione Elements +6 alla 45esima edizione del GFF, “Veloce come il Vento” di Matteo Rovere, che ha recentemente ottenuto 16 candidature ai David di Donatello, “Nebbia in Agosto”, film di Kai Wassel sull’eutanasia nazista basato su una storia vera.

A confrontarsi con gli studenti, durante i primi due appuntamenti della rassegna, saranno il direttore tecnico principale del Compartimento della Polizia Postale e delle Comunicazioni per la Campania dott. Giuseppe Auletta, la psicologa Eterna Pizza, presidente dell’Associazione di promozione sociale “Mondo Famiglia” e lo psicoterapeuta Alfredo Toriello, specializzato in Psicoterapia Relazionale e Familiare e Psicologia Scolastica, coordinatore del progetto di counseling universitario presso l'Università Parthenope di Napoli, nonché ideatore del modello clinico ed educativo definito ''PsicoFotrografia''.

A seguire, gli appuntamenti dedicati alla grande storia (13-14-15 marzo) con la proiezione dell’acclamato vincitore nel 2016 della sezione Generator +13, “Il Viaggio di Fanny” della regista e sceneggiatrice francese Lola Doillon, e di “Abel – Il figlio del vento” di Gerardo Olivares e Otmar Penker (in concorso alla 46 edizione nella sezione Elements +10). Il 14 marzo interverranno Marcello Naimoli, direttore del Museo Itinerario della memoria e della pace “Giovanni Palatucci”, e Giuseppe Fresolone, direttore del MOA- Museum of Operation Avalanche di Eboli, mentre l’evento del 15 marzo sarà dedicato alla memoria di Giorgio Perlasca: ospite della giornata il figlio Franco. Un’occasione per spiegare ai più giovani come quell’uomo, nato a Como nel 1910, si finse un diplomatico spagnolo e rilasciò salvacondotti falsi salvando la vita a 5.200 ebrei. Molti di più, forse, visto che ogni documento valeva per un intero nucleo familiare.

Si discuterà poi di ecologia e ambiente (nelle giornate dal 22 al 27 marzo) con gli interventi degli esperti e delegati di Legambiente tra cui Francesca Ferro, direttrice del Circolo Occhi Verdi Legambiente, ospite il 27 marzo; storia e memoria invece si fonderanno nell’appuntamento del 5 aprile: sarà Tullio Foà, esponente della comunità ebraica di Napoli, a incontrare i ragazzi al termine delle proiezioni, portando la propria testimonianza di un momento storico fatto di brutalità e piccoli gesti di umanità vissuti in prima persona.

Anche nel corso dei Movie Days continua inoltre la collaborazione tra Giffoni Experience e Telefono Azzurro che, da anni, ha fatto del dialogo la 'ricetta' per affrontare e risolvere i problemi derivanti dal bullismo; il 20 aprile sarà Roberta de Sio Cesari, psicologa e psicoterapeuta, referente settore Scuola Telefono Azzurro, a confrontarsi con i bambini delle scuole primarie.

A chiudere il calendario di ospiti ai Movie Days sarà una delle penne più pungenti della rete: martedì 2 maggio a fare da madrina di chiusura delle Giornate di cinema dedicate alle scuole sarà Selvaggia Lucarelli, blogger e conduttrice televisiva. La Lucarelli affronterà il tema del cyberbullismo insieme agli studenti degli istituti superiori.

Tante le novità dei Movie Days 2017, tra cui la possibilità per gli studenti partecipanti di entrare a far parte della Giuria della 47esima edizione del Giffoni Film Festival; i ragazzi avranno inoltre l’onore di inaugurare il nuovo photocall della Cittadella del Cinema e potranno conquistare la partecipazione agli eventi speciali del Festival attraverso il "Selfie Day": un concorso in cui dovranno cimentarsi in simpatici selfie, singoli o di gruppo, in cui sia presente un elemento identificativo di Giffoni Experience e condividerli sulla pagina facebook ufficiale dei Movie Days con #MovieDays2017. Si aggiudicheranno la sfida gli autori delle cinque foto che al termine del progetto avranno ricevuto il maggior numero di like.

Per gli istituti interessati ad opzionare i posti ancora disponibili e per maggiori informazioni ecco i contatti della segreteria organizzativa: Luigi 089 8023237 - Maria Pia 089 8023236 - Lea 089 8023257 – fax 089 8023245 – moviedays@giffoniff.it.

13:52 1/03

di Redazione

Commenta

Giacomo Rizzo in “È successo a teatro” a Pompei

Dopo l’anteprima al Teatro Lendi, lo strepitoso successo di pubblico dell’esordio della tournée al Teatro Totò di Napoli, col sold out delle date durante le feste di Natale e i fortunati appuntamenti del 2017 nelle province campane, lo spettacolo “È successo a teatro”, prodotto da Lu.Scar di Francesco Scarano raggiunge Pompei (NA), dove sarà in scena al Teatro Di Costanzo - Mattiello (Via Sacra, 37, 80045, telefono 081 8577700) venerdì 3 e sabato 4 marzo alle ore 20.30, e domenica 5 marzo con la replica pomeridiana delle ore 18.15.

“È successo a teatro” ha segnato l’esordio alla produzione di Francesco Scarano, direttore del Teatro Lendi di Sant’Arpino, che in quattro anni di attività ha messo in cartellone anteprime e nomi nazionali, e che ora punta su un nome storico del teatro napoletano, Giacomo Rizzo, celebrato nel settantennale della sua carriera teatrale, e sullo spettacolo “È successo a teatro”, ispirato a un testo di Corrado Taranto. Una commedia comica dove, al fianco di Rizzo, c’è una giovane e abile compagnia: Ciro Esposito, Rosario Minervini, Daniela Ioia, Peppe Sannino, Felicia Del Prete, Francesco Pirozzi, Carmen Nappo, Alessandro Coccorese. “È successo a teatro” vede il debutto alla scenografia di Francesca Mercurio, a sottolineare la volontà di Scarano di dare una chance a giovani professionalità del territorio. La regia è curata da Gennaro Silvestro. Costumi di Maria Pennacchio. Direttore di scena Mariano Ferreri. Realizzazione scene fratelli Giustiniani.

13:50 1/03

di Redazione

Commenta

"Neapolis Mantra": Enzo Gragnaniello e Dulce Pontes all'Augusteo

«Comunicare emozionando. E emozionare comunicando. Non è raggiungere la razionalità delle persone, il mio desiderio, ma raccontare loro un linguaggio fatto di suoni, evocazioni, sensazioni. La voce nostra è un suono e va rispettato. I sentimenti devono essere sprigionati. Pure quelli ‘incontrollati’. Anche senza testo esiste una lingua, magari recuperando uno sciamanesimo pur senza rituali. Pacificando l’anima con le orecchie».

Si può fraintendere l’intento di Enzo Gragnaniello? Atteso il 14 marzo sul palcoscenico del teatro Augusteo di Napoli, il cantastorie mediterraneo offrirà in dono alla platea un viaggio che è esperienza e sogno, visione e avvenimento di pelle. «Ho scelto canzoni che hanno, tra esse, affinità di spirito, di poetica, di passione. Cercando l’alto, una fisicità medianica. Al di là della vanità da palcoscenico. Voglio dire delle cose ma a modo mio e attraverso una ricerca che mai si interrompe».

Intitolato all’omonimo album che Enzo Gragnaniello pubblicò sul finire degli anni Novanta, Neapolis Mantra sarà un concerto multimediale. Il corpo, l’immaginazione, i ricordi, il canto. Più medium, più territori, per esprimere «l’inesprimibile - dice l’artista - Napoli non è la città meravigliosa che sopravvive ai suoi drammi – aggiunge il musicista – Napoli è una città essenziale in un’ottica energetica del pianeta. Io non inseguo il beat, il pop d’autore, la rivoluzione folk. Io recupero le emozioni della terra, che è ben diverso dal sentimentalismo. È il sangue il mio ritmo».

Accompagnato dalla portoghese Dulce Pontes - sublime interprete e autrice di moderno fado - e da un quartetto d’archi che si aggiunge alla sua fidata band, Gragnaniello proporrà un canzoniere che è contemporaneo e rétro, in una altalena di fascinazioni, intuizioni, storie di crudeltà e di passione. «Parto da Neapolis Mantra e mi dirigo verso un Neapolis magma, immaginando soluzioni armoniche e estetiche. Io e Dulce saremo due onde mediterranee che si incontrano, si scontrano, inventano un nuovo ritmo. E credo accadranno imprevedibili sorprese». Reduce dalla composizione della colonna sonora originale del film Veleno diretto da Diego Olivares – nel cast: Luisa Ranieri, Massimiliano Gallo, Miriam Candurro, Salvatore Esposito – Gragnaniello annuncia infine che all’Augusteo eseguirà una canzone in anteprima assoluta: Lo chiamavano vient’ ‘e terra. «Ero io quando facevo i guai in città».

Tra i brani che Gragnaniello proporrà all’Augusteo, ecco allora le risorte ‘E criature, L’erba cattiva, Heraklion, Il canto II, Notte sere e matina, Senza voce, ’O mare e tu, Vasame, Vieneme, La città delle razze

13:44 1/03

di Redazione

Commenta

Oscar, "Moonlight" raddoppia le sale

Dopo aver trionfato agli Oscar, la presenza di Moonlight nelle sale si rafforza. All’indomani della vittoria dei tre premi (Miglior Film, Migliore Sceneggiatura non originale, Migliore Attore non protagonista), la risposta del pubblico non si è fatta attendere. Nei due giorni successivi il film ha infatti registrato un aumento considerevole di presenze nei cinema in cui è in programmazione. Moltissime le richieste da parte dell’esercizio. Da domani, il film di Barry Jenkins sarà programmato in oltre 140 schermi. Oltre il doppio delle sale.

Siamo naturalmente felicissimi” – dichiara Andrea Occhipinti, che con Lucky Red distribuisce il film -  “Moonlight è bellissimo e L’Oscar come miglior film è meritatoCome è nella nostra tradizione, il film di Barry Jenkins è una scelta non ovvia, un film senza grandi star che però è riuscito ad imporsi per la sua qualità e la sua forza. I premi ottenuti (i tre Oscar, il Golden Globe, gli Independent Spirit Awards) permetteranno a Moonlight di raggiungere un pubblico più ampio che speriamo possa apprezzarlo”.

13:38 1/03

di Redazione

Commenta

In mostra le donne che hanno fatto grande Napoli

Le donne di Napoli: dolci e forti allo stesso tempo, con il mare e la passione nei loro occhi. “Napule… è femmena”: dalla sirena Parthenope a Sophia Loren, da Eleonora Pimentel Fonseca a Matilde Serao, il Centro Commerciale Auchan Napoli ospiterà – dal 3 al 12 marzo 2017 – una mostra dedicata a dieci donne che hanno fatto grande questa città.

VENERDÌ 3 MARZO ALLE ORE 18.00 inaugurerà la mostra “Napule è femmena!”, in esclusiva per il Centro Commerciale Auchan e in attesa della Giornata Internazionale della Donna [8 marzo 2017].

Non sono italiana, sono napoletana! È un’altra cosa!” affermò la grande Sophia Loren nel 1991 durante un’intervista per la televisione statunitense. E la straordinaria attrice è una delle dieci protagoniste della mostra che – tra immagini, citazioni e aneddoti biografici - racconta dieci donne-simbolo del capoluogo partenopeo, tra storia e teatro, tra leggenda e poesia, tra cinematografia e cultura: la Sirena ParthenopeEleonora Pimentel FonsecaAnna Maria OrteseMaddalena ‘Lenuccia’ CerasuoloMatilde SeraoSophia LorenElena CroceIsa DanieliTitina De Filippo eTina Pica.

Nel periodo della mostra, inoltre, il Centro Commerciale Auchan di Napoli ospiterà tre appuntamenti da non perdere.

VENERDÌ 10 MARZO 2017 ALLE ORE 17.30 il popolare cantautore Gigi D’Alessio, reduce dalla sua apparizione al Festival di Sanremo, presenterà il suo ultimo disco “28.02.1967” e incontrerà i suoi fan per un attesissimo firma-copie.

SABATO 11 MARZO 2017 ALLE ORE 17.30 sarà, invece, la volta de “La Voce Reale”, un avvincente contest musicale per talenti canori: in palio una produzione discografica a cura dellaAssociazione Sta’ Musica.

Nel giorno di chiusura della mostra, DOMENICA 12 MARZO 2017 ALLE ORE 17.30, si terrà la terza tappa di Miss Vesuvio, il concorso di bellezza più importante della Campania.

13:23 1/03

di Redazione

Commenta

“Venerdì dei depositi”, visite ai tesori nei sotterranei del Museo di Paestum

PAESTUM. Da venerdì 3 riparte l’iniziativa “I venerdì dei depositi” con visite guidate in italiano e in inglese ai "tesori nascosti" nei sotterranei del Museo: un’occasione unica per accedere nel cuore del Museo dove sono conservate opere mai esposte. Nei depositi si possono vedere centinaia di tombe dipinte di IV e III sec. a.C. «In linea con gli standard del MiBACT e internazionali, noi puntiamo sulla valorizzazione dei depositi, in chiave scientifica, conservativa e divulgativa, – dichiara il direttore del Parco, Gabriel Zuchtriegel -. Entrando nei depositi, i visitatori vedono dietro le quinte di un grande museo archeologico: con restauratori, archeologi e tecnici al lavoro».

Ogni venerdì, fino al 25 agosto, il visitatore potrà scoprire un percorso fuori dall’ordinario aperto al pubblico per soli pochi mesi all’anno, aggiungendo solo 1 euro al costo del biglietto d’ingresso al Parco, mentre chi possiede l'abbonamento paga solo il costo aggiuntivo. Per ogni visita è prevista la partecipazione di massimo 25 persone; l’appuntamento è alla biglietteria del Museo alle ore 10, 12 e 14. La visita, curata dall’Ufficio Catalogo, dai restauratori del Museo e dagli assistenti alla fruizione, durerà 40 min. La prenotazione è consigliata e può essere effettuata al numero 0828 811023 o via mail all’indirizzo: pae.didattica@beniculturali.it. Biglietto: area archeologica+museo+depositi €10,00 – con abbonamento € 1,00.

12:58 1/03

di Redazione

Commenta

Ballo in maschera stasera a Castelvetere: è tra gli eventi più antichi del Sud

 

CASTELVETERE. Turisti e visitatori provenienti da ogni dove: con le sue 500 maschere e gli spettacolari carri, il Carnevale di Castelvetere, datato 1683, è tra i più antichi del Sud e tra i più coinvolgenti ed apprezzati in Campania. Dopo la sfilata di domenica 19 del Princeps, che da quest'anno raccoglie i principali carnevali irpini, e quella squisitamente castelveterese, ricca e molto partecipata del 26, l'intera comunità sta festeggiando in pompa magna il martedì grasso aspettando l'ultima domenica che decreta la fine del periodo carnascialesco. I due appuntamenti prevedono dalle ore 14,30 la caratteristica sfilata dei famosi carri allegorici e dei variopinti gruppi di ballo. Alle 19 il ballo con le Maschere in piazza Monumento; aperte le porte del museo del Carnevale. Il 5 marzo il programma si arricchisce della rituale celebrazione dedicata al Carnevale Morto, prevista per le 17,30 e alle 18,30 l'estrazione dei premi della Lotteria. Questi i carri: American Party, ispirato al presidente USA Trump; In viaggio... per la ricerca; Musica e psiche; Mille braccia per l'Italia; Omaggio a Venezia; Il grande Mazinga. Tra i gruppi di ballo: Profumo d'Oriente; Rondo veneziano; Dory cerca Nemo; Pulecenella, e altri ancora. Come ricorda il sindaco Giovanni Remigio Romano "a Castelvetere il Carnevale rappresenta una tradizione molto antica, difesa e radicata e soprattutto partecipata tutt'oggi da tutta la popolazione, anche dai tanti giovani. Un simbolo che deve essere motore di promozione del territorio e di sviluppo economico". "Quest'anno si è compiuto un miracolo artistico. In questa realtà, far mascherare quasi 500 persone e sopratutto realizzare lo spettacolo che stiamo proponendo, non è facile, ma ci siamo riusciti - sottolinea il presidente della Pro Loco, Raffaele Limone - Tutti gli sforzi, l'impegno e i sacrifici sono ripagati nel vedere migliaia di visitatori ballare e divertirsi insieme a noi". I tre ristoranti locali propongono piatti tipici a base di genuinità territoriali, a partire da Giovanna, accogliente ritrovo dei buongustai, continuando con Miliuccio e Taverna Santa Lucia. Stand gastronomici per degustazioni veloci.

Teresa Lucianelli

16:58 28/02

di Redazione

Commenta

Pagine

Rubriche

LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici