Mercoledì 18 Luglio 2018 - 10:43

Debutta la compagnia teatrale “San Giovanni Battista", è un successo

SAVIANO. La compagnia teatrale parrocchiale nata nella chiesa di San Giovanni Battista di Sirico a Saviano, con l’approvazione e la benedizione di don Salvatore De Simone, ha debuttato con successo e anche con grande impegno, con la commedia teatrale “Cani e Gatti" di Eduardo Scarpetta, scritta nel 1901. Un trionfo per l’intera comunità che ha accolto con plauso e manifestazione di orgoglio la neo regista Grazia Caliendo, che ha riadattato ed innovato il testo, con il contributo fisico e morale dell’assistente regia Carolina D’Ascoli. Un testo che risulta per le tematiche trattate, essere ancora di sorprendente attualità. È una commedia brillante, che vive un tema molto scottante, la gelosia tra coniugi e l'istituzione del matrimonio, con la conclusione del trionfo del nucleo familiare. Gli interpreti che hanno preso parte alla commedia sono stati: Maria Scotti, Felice Strocchia, Carmela Sabatino, Roberto Ciro Ciccone, Aniello Sena, Raffele Napolitano, Clelia Assunta Zotto, Salvatore Giugliano, Luisa Sabatino, Alfonsina Sabatino, Maria Scotti, Raffaele Franco Tufano, Francesca Napolitano, Gaetano Franzese. Suggeritrici Piera Cammarota e Carolina D’Ascoli.

 

 

19:14 17/07

di Filomena Carrella

Commenta

Tutto pronto per Eccellenze del Sud

È affidata a Luca Abete e a Lorenza Licenziati la conduzione del Premio Eccellenze del Sud che si terrà a Villa Signorini di Corrado Sorbo il prossimo 20 luglio per iniziativa dell’Associazione Terronian che fa capo alla cantautrice Shara e al maestro pizzaiolo Salvatore Di Matteo. Per questa edizione 2018, il premio sarà assegnato a diversi personaggi legati alla valorizzazione del Sud, come l’attore Gaetano Amato, il giornalista Vincenzo Perone, il cantante ed autore Mario Castiglia; lo stilista lucano Michele Miglionico; l’atleta campione del mondo, Clemente Russo, il professore Antonio Marte; la scrittrice Maria Cristina Orga; l’emittente televisiva Canale 21; Luigi Ricchezza, pizzaiolo ed imprenditore; il Antonio Mattone; lo spettacolo teatrale “Sbussolati“ ed i reduci di “Made in Sud”, Gigi e Ross.

La kermesse vedrà diversi interventi artistici grazie alla partecipazione di Lisa, vincitrice del programma Rai “Ora o mai più“; il compositore polistrumentista Vito Ranucci che vanta prestigiose collaborazioni con Mario Monicelli, Roberto De SimoneMichele Placido, Lina Wurtmuller e Mario Zamma, arrivato alla notorietà grazie al programma tv “Il Bagaglino” ed ora in tour col suo nuovo spettacolo “Sbussolati prodotto dall’attore e modello Nicola Canonico. Shara allieterà anche in questo evento i presenti con brani inediti  eseguiti in versione unplugged accompagnata dal pianista Daniele Franzese, il chitarrista Gianluigi Capasso, il batterista e percussionista Francesco Varchetta, il contrabbassista Luigi Castiello ed il sassofonista Alessio Castaldi. Il finale della serata è affidato alla comicità di  Gigi e Ross che, dopo aver ricevuto il premio per la categoria Televisione, intratterranno il pubblico con un loro coinvolgente comic show. Tra le realtà di spicco del territorio è già confermata la presenza di personalità appartenenti al mondo politico, artistico  enogastronomico e giornalistico. Come nelle precedenti edizioni, il premio è assegnato nel segno della solidarietà con i Lions Portici Miglio d’Oro.

17:35 17/07

di Eduardo Cagnazzi

Commenta

La musica napoletana per il sociale: Cantiere 167 Scampia

Quando le lotte e le rivendicazioni delle periferie chiamano, la musica napoletana neomelodica risponde e appoggia il progetto Cantiere 167 Scampia, una comunità nata nei locali dell’ex scuola Resistenza. Una location che cittadini, studenti, giovani e attivisti del quartiere e della città di Napoli hanno salvato dall’abbandono. Uno spazio che è stato occupato dagli attivisti per regalarlo al quartiere, dove si organizzano eventi, iniziative, mostre, discussioni culturali, attività e laboratori destinati a tutti i bambini, adulti e anziani di Scampia.   Mercoledì 18 luglio a partire dalle ore 20,00 i disoccupati del Cantiere 167 Scampia hanno organizzato  una bella festa musicale con tanti artisti della canzone napoletana e neomelodica, dal titolo Uniti per il Cantiere 167 Scampia, un’occasione per sentire tanta buona musica e  per contribuire, con un biglietto simbolico di 3 euro, alla raccolta fondi per la fondazione di una Cooperativa sociale, che potrà farsi strumento utile a garantire, sempre attraverso la mobilitazione e le rivendicazioni del movimento,  l’occupazione di tante persone che vogliono riscattarsi  e garantire un giusto futuro per i propri figli. La serata sarà per noi l'occasione per dare una mano concreta a tutti questi progetti che si sviluppano dal basso. “Abbiamo un cantiere di idee da voler mettere in pratica e da condividere con la città, ad esempio attività pomeridiane sia per i bambini che per i giovani e gli adulti, ma soprattutto, dopo trent'anni di dure battaglie pretendiamo che i progetti di rigenerazione urbana che riguarderanno le vele e tutto il territorio portino a Scampia lavoro e servizi e la costituzione della Cooperativa serva a facilitare questo processo – ha dichiarato Omero Benfenati, portavoce del Cantiere 167 Scampia. Alla manifestazione, presentata dalla bella e brava Ida Piccolo, hanno assicurato la loro partecipazione tanti personaggi del mondo musicale e artistico napoletano tra cui Ida Rendano, Luciano Caldore, Ivan Granatino, Nancy Coppola, Toto Fabiani, Stefania Lay, Ciro Rigione, Giusy Attanasio, Anthony, Piero Palumbo, i MrHyde, Daniele Bianco, Mario Forte, Lello D’Onofrio, Nello Amato, Simone Amato, Marilena, Moderup, Carmine Gicco, Sasà Giordano, Ciro Di Vaio, Enrico Armani, Americo,  Luca Di Stefano e tanti ospiti a sorpresa che si stanno aggiungendo in queste ultime ore. Media partner: Lo Strillo, Sciuè e Occhio all’Artista Magazine, diretto da Giuseppe Nappa. Tutti gli aggiornamenti per la festa saranno visibili sulla pagina Facebook Cantiere 167.

17:33 17/07

di Redazione

Commenta

A Montesilvano eletta miss Ora

La prima edizione del concorso di bellezza Miss Ora – Città di Montesilvano è stato un successo di pubblico e critica. A condurre la serata, nella splendida location del Teatro sul Mare, la frizzante giornalista tv Federica Peluffo affiancata dallo speaker radiofonico Roberto Ruggiero. A giudicare le diciotto ragazze selezionate per la tappa di Montesilvano il Vice Sindaco Ottavio De Martinis, la scrittrice Rosa Gargiulo, l’autrice di Domenica Live Federica Pelagatti, gli imprenditori Carlo Andrea Falcone, Riccardo DI Carlo, Claudia Loi, Paolo Gatta, l’editore Gianluca Buccella, Alfonso Bellone di Booty Fast, Alessandro Baldinetti, Lidia Di Santo e Lamia D’Amico.

Ad alternare le uscite delle aspiranti Miss in passerella alcuni momenti di ballo affidati al gruppo locale Said’a Dance. Cinque le fasce assegnate: MISS ORA Città di Montesilvano è Letizia Santullo, 20 anni di Montesilvano (Pescara); MISS ELEGANZA CERTILUXE è Federica Bellicano, 15 anni di Ortona (Chieti); MISS CINEMA BIELLE RE PRODUZIONI CINEMATOGRAFICHE è Cristina Yaremchuk, 14 anni di Ortona (Chieti); MISS SORRISO MOKAMBO sono a pari merito Silvia Iacopini, 26 anni di Porto Sant’Elpidio (FM), e Maria Argentieri, 22 anni di San Salvo (Chieti); MISS MODELLA DOMANI PATRIZIA SPOSE è Lara Verì, 18 anni di Lanciano. “Ho presentato tanti concorsi di bellezza, ma è la prima volta che mi trovo di fronte a ragazze così professionali e simpatiche”, racconta Federica Peluffo che dell’evento è stata direttrice artistica assieme a Roberto Ruggiero e Gianfranco Phino. “Ci tengo a ringraziare Lorella Ridenti e il settimanale Ora per aver creduto nell’evento, la città di Montesilvano che ci ha ospitati e gli sponsor che hanno offerto alle cinque vincitrici delle collaborazioni professionali di prestigio”. Gli sponsor che hanno reso possibile l’evento sono Certiluxe, Caffè Mokambo, Bielle Re Produzioni Cinematografiche, Patrizia Spose, Weekly & To Jewels, Falcone, Klumia Graphics, Little Italy BBQ Gourmet. Trucco e parrucco di Jessica Hair Gallery e Studio 94 di Loreto Aprutino.

17:16 17/07

di Redazione

Commenta

Meta Musicale: American Songs sulla terrazza di Piazza Scarpati

Venerdì 27 luglio dalle ore 21:00 in Piazza Scarpati a Meta, avrà luogo la terza edizione del Meta Musicale, il salotto-concerto organizzato dall'Associazione Culturale “Sfumature in Equilibrio”, patrocinato dal Comune di Meta e inserito nel cartellone estivo Meta Summer 2018.

L'evento, che ha avuto come filo conduttore il compositore metese Camillo Paturzo nella prima edizione e “L'Operetta” e La Bella Epoque nella seconda, quest'anno si apre al panorama internazionale offrendo la panoramica terrazza di Piazza Scarpati agli artisti americani Renée Guerrero e Matthew Surapine. Renée Guerrero si è esibita in sale da concerto negli Stati Uniti, tra cui la Carnegie Hall, la Merkin Hall e le sedi in tutta Italia, mentre Matthew Surapine ha cantato in tutto il Nord America, tra cui al Metropolitan Opera e alla New York City Opera. I due musicisti saranno accompagnati dai loro studenti, giovani cantanti professionisti che viaggiano da New York al Narnia International Music Festival: Artemisia, Bryce Edwards, Quintin Harris, Rebecca Hudson, Samantha Martinez, Isabelle Pflanz e Gisella Surapine.

«Il Meta Musicale - dichiara il direttore artistico Luisa Esposito - volge quest'anno il proprio interesse alla musica internazionale e in particolare punta i riflettori su Broadway. Abbiamo costruito con questo spettacolo una sorta di continuità e gemellaggio tra la musica tradizionale e la musica internazionale. La formula del salotto-concerto, che da sempre contraddistingue il nostro evento, avrà infatti quest'anno protagonisti dal respiro estero. Professionisti e giovani talenti che stanno proseguendo gli studi ci guideranno in uno spettacolo coinvolgente».

Ad affiancare l'entusiasmo del direttore artistico Luisa Esposito e dell'Associazione Culturale “Sfumature in Equilibrio” guidata dal presidente Antonio Fienga, anche il Comune di Meta, in particolare il primo cittadino Giuseppe Tito, il consigliere con delega a eventi e turismo, Roberto Porzio e l'assessore alla cultura Biancamaria Balzano.

«Desidero ringraziare tutti quelli che si prodigano ogni anno nel proporre e realizzare eventi nel nostro Comune al fine di rendere Meta un luogo di ritrovo per tutti i

cittadini della penisola sorrentina e un salotto in cui vengono proposti spettacoli di altissimo livello culturale. Da quando sono alla guida di questa amministrazione le estati metesi sono più ricche e vivaci come non mai e questo anche grazie a persone come il consigliere delegato Roberto Porzio e i ragazzi di Sfumature in Equilibrio» è quanto dichiara il primo cittadino Giuseppe Tito.

 

La suggestiva terrazza di Piazza Scarpati, affacciata sul golfo di Napoli, darà l'occasione a turisti e abitanti del posto, di trascorrere una serata all'insegna dell'arte e della cultura, entrando in diretto contatto con realtà non territoriali, diversamente dalle passate edizioni. Una scelta, quella dell' American Songs che va a sottolineare la forte vocazione turistica della cittadina ospitante e che punta a instaurare e rafforzare i rapporti con le realtà oltreoceano.

«Questa terza edizione del Meta Musicale - dice l'assessore Balzano - rappresenta un successo per quanti ne hanno seguito la nascita e la sua crescita, una soddisfazione che vede insieme l'associazione promotrice e l'amministrazione comunale che, fin da subito, ha sposato con entusiasmo il progetto di trasformare Piazza Scarpati in un teatro all'aperto».

A caratterizzare questa terza edizione del Meta Musicale sarà dunque la partecipazione di talenti americani, che condurranno gli ospiti in un viaggio  attraverso le note di Broadway: il concerto, proprio per sottolineare il legame tra la nostra terra e gli Stati Uniti, si concluderà con i brani "Non ti scordar di me", di Ernesto De Curtis e "Core 'ngrato" di Cardillo e Cordiferro.   

«Anche quest’estate sarà caratterizzata da tantissimi spettacoli di altissimo livello che ci accompagneranno nel corso delle settimane fino a settembre - ha dichiarato il consigliere Roberto Porzio - La terza edizione del Meta Musicale sarà uno dei momenti più attesi e di valore e per questo ho deciso di sostenere ancora una volta i ragazzi dell’associazione culturale Sfumature in Equilibrio, fatta di tanti giovani che realizzano e mettono in campo eventi che meritano di essere seguiti per l’altissimo livello artistico proposto».

Per l'evento Facebook clicca qui.

10:52 17/07

di Redazione

Commenta

“Festa d'Estate 2018” dei Commercialisti di Napoli Nord

MARINA DI VARCATURO. Mercoledì 25 luglio alle ore 20,30, presso l’Ammot Cafè (Marina di Varcaturo) si terrà la Festa d’Estate 2018 promossa dall’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli Nord, presieduta da Antonio Tuccillo. Nel corso della serata, accompagnata dalla musica di “Raoul & Swing Orchestra” si svolgeranno le premiazioni dei tornei di calcetto e tennis, coordinate da Salvatore Russo, presidente della Commissione sport e associazione sportiva dell’Odcec Napoli Nord. Tutto ciò a un passo dal mare, tra buffet e balli, con l’imperativo: dimenticare le difficoltà dell’ultimo periodo, anche se dalla capitale arrivano i primi segnali delle nuove manovre fiscali del governo Conte.

19:07 14/07

di Redazione

Commenta

Concerto del Gruppo Mandolinisti Napoletani a San Domenico Maggiore

NAPOLI. «Il valore della musica come fattore di coesione è noto, ma il ruolo socializzante del mandolino va, forse, riscoperto. Avvicinare i giovani al nostro strumento significa metterli nella condizione di esprimere e condividere le proprie emozioni in quella che nel napoletano rappresenta una lingua madre: la voce del mandolino». Con queste parole, il maestro Mauro Squillante (nella foto) del Gruppo Mandolinisti Napoletani presenta il concerto che si terrà il prossimo martedì 24 luglio 2018, a partire dalle 20:30, presso il Convento di San Domenico Maggiore, nell’ambito della rassegna “Estate a Napoli 2018 - Estate bambina - ’A voce d’e’ creature”, realizzata a cura dell’Amministrazione Comunale di Napoli – Assessorato al Turismo e alla Cultura. Questo intrigante momento musicale, organizzato in collaborazione con la “xeventi&communications”, proporrà un viaggio sulle corde di varie testimonianze musicali, dal tango alla tarantella, dalle colonne sonore di celebri film a Pino Daniele, fino al Va’ pensiero, ed avrà fini di solidarietà.

 

18:00 14/07

di Redazione

Commenta

Ecco "Laila", il chatbot intelligente dal cuore umano nato da una start up campana

Super intelligente ed empatico. Queste le due caratteristiche che descrivono Laila, il chatbot, l’agente conversazionale, ideato da Mazer, startup campana, che è in grado di conversare con le persone in modo fluido e di comprendere le loro emozioni.  

Laila punta a superare i limiti dei chabot attuali nell’interazione con gli esseri umani e consentire alle aziende di risparmiare soldi e competere meglio sui mercati: «Secondo studi di IBM, i chatbot ridurranno circa il 30% dei costi che le aziende sostengono per il servizio clienti.Questa è una rivoluzione straordinaria: il risparmio consentirà di investire in altre aree del business, migliorare i servizi e assumere personale», dichiara Carmine Pappagallo, imprenditore e Ceo di Laila.

Sul mercato oggi esistono due tipi di chatbot: alcuni sono software che seguono un semplice modello di domanda e risposta, altri usano l’intelligenza artificiale e imparano in automatico dal comportamento degli utenti. «Abbiamo abbandonato entrambi gli approcci per ripartire dalla simulazione del funzionamento del cervello umano, aprendo una terza via ancora inedita», spiega Gianfranco Fedele, ricercatore informatico ed esperto di marketing automation, è cofounder della startup.

 

LAILA CAPISCE LE EMOZIONI DELLE PERSONE

Unendo i due linguaggi di programmazione in uso oggi per i chatbot (AIML e NPL) Laila diventa una novità nel panorama. Migliora l’interazione con gli utenti attraverso emoji e gif e con la “sentiment analysis” comprende e si adatta alle emozioni dell’interlocutore.

Gli utilizzi di Laila sono molteplici: «Laila non solo supporta le operazioni di customer care, sa anche guidare gli utenti negli acquisti, offre consigli, sconti e promozioni. È una soluzione per automatizzare i processi di lead generation e remarketing, che oggi vengono realizzati dalle aziende con una grande quantità di sprechi», spiega Pappagallo.

 

FINANZIAMENTO DI 400MILA EURO DA INVITALIA

Laila nasce Caserta come idea di Mazer Srl che ha dato vita al chatbot che già ha attirato l’interesse degli investitori: si è guadagnata la fiducia di Invitalia che, tramite il bando Smart&Start, la ha finanziata per un importo di 400 mila euro.

«Siamo partiti dalle competenze del territorio. La Campania ha centri di innovazione straordinari, come l’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli, con cui stiamo collaborano per creare Laila, e studiare nuove strade per la realizzazione di software con l’intelligenza artificiale», spiega Carmine Pappagallo.

 

PARTENZA SPRINT PER LA CAMPAGNA DI CROWDFUNDING

È attiva la campagna di crowdfunding su 200crowd con la soglia di 40mila euro (38.500) raggiunta in poche ore dal lancio (https://200crowd.com/V2/IT/Campaign/details/laila-automation-with-a-human-touch).

L’obiettivo è di raccogliere 80mila euro: «Laila non vuole essere un servizio, ma una vera e propria innovazione che vogliamo esportare nel mondo, proprio partendo da Caserta», concludono i fondatori.

18:25 13/07

di Redazione

Commenta

Il Rosso e il Rosa accendono la notte di Cetara

Successo strepitoso, anche oltre le aspettative, ieri sera a Cetara per la manifestazione le Rosse in Rosa organizzata da Fashion Week Milano Moda dove venti modelli di Ferrari hanno riempito l'aria di roboanti suoni, in un'armonia di accordi , di musica dolce, di ritmi divertenti, di atmosfere d’incanto.
Luci spente, solo musica e le barche illuminate dal faro e cullate dalle onde.
Per introdurre uno spettacolo sorprendente in cui il connubio tra super Car,  alta moda di sartoria d'eccellenza come le creazioni della stilista pompeiana Maria Rosaria Boccia e di Luciano Fiore, vincitore del concorso Ago d’Oro, alternate alla maison d'alta classe Blumarine ha rivelato esiti di notevole interesse e suggestione.
Protagonista la donna. 
Fresca, giovane, solare, semplice. 
O grintosa, sofisticata, elegante e volitiva nei corti da giorno della Boccia o nei neri lunghi paiettati di Fiore o ancora sposa della natura col corpo nudo dipinto di un affresco tema mare realizzato dalla pittrice Orsola Supino.
Eccezionale esibizione del gruppo VaBeneCosì che con grande maestria hanno accompagnato tutta la serata coinvolgendo completamente il pubblico che si è ritrovato a ballare in strada al ritmo delle loro canzoni rock.
E anche il mare ha giocato un ruolo consueto e sempre dolcissimo di cornice spettacolare . 
Location piena di folklore Cetara. 
A luci spente solo gli atri illuminano l'attesa e d'improvviso un gioco di candele che il pubblico accorso numerosissimo,  ha acceso per dare vita a una festa scintillante e magica.
Degna di nota la presenza del maestro Antonella Ferraioli che con suo violino elettrico dal porto sino alla chiesa sottolineando le passerelle, ha regalato brani di lirica e della canzone classica napoletana, repertorio perfetto per una notte vissuta nella bella cittadina campana.
Tutto perfetto dunque, grazie alla collaborazione simultanea di grandi professionisti e del comune che nelle persone degli assessori Angela Speranza e Marco Marano, ha supportato pienamente ,in ogni tappa dell'organizzazione, lo staff che l'ha curata.
Sulle note di Hallelujah, dopo trenta secondi a luci spente, un lungo scrosciante applauso ha preceduto i ringraziamenti a tutti coloro che hanno reso reale questo progetto ambizioso fatto di sogni, bellezza e allegria nel segno della solidarietà e della parità tra i popoli.           

17:31 13/07

di Redazione

Commenta

"Terra bruciata!", all'Ischia Global il film sulla resistenza in Campania

Arriva a Ischia in occasione dell’edizione 2018 di “Ischia Film & Music Global Fest”, e nel 75mo dell’armistizio dell’8 settembre ‘43, Terra bruciata!, il film documentario di Luca Gianfrancesco che propone una pagina inedita del racconto resistenziale e dell’invasione nazista del Paese, una pagina pochissimo frequentata dalla storiografia e dall’attenzione politica: il dramma delle violenze naziste perpetrate all’indomani dell’8 settembre nella Campania centro-settentrionale e degli episodi di resistenza e ribellione all’esercito tedesco da parte delle popolazioni locali. Ovvero dei primissimi episodi italiani - nell’autunno 1943 - di risposta all’escalation di violenza nazi-fascista seguita all’armistizio, alla fuga del re e alla disfatta dell’esercito.  Un racconto che allarga significativamente la narrazione della Resistenza anche al Mezzogiorno d’Italia, spesso sottratto alla considerazione generale della nostra Liberazione, e arricchisce preziosamente la storia dell’occupazione nazi-fascista in Italia con una geografia nuova, nuovi episodi e nuovi elementi di analisi. In Terra bruciata! La ribellione alla macchina di morte nazista diventa un fattore unitario del nostro Paese, più di quanto siamo stati abituati a ritenere.

Prodotto da Mediacontents Production, il film è distribuito da Istituto Luce Cinecittà, che - con il supporto dell’ANPI e di Emergency - ha portato il film nelle città italiane in un lungo tour partito da Roma, il 19 aprile e che naturalmente ha toccato Napoli, Caserta, la Campania, per poi arrivare a Milano, Torino, Bologna, Firenze, Campobasso e diversi altri centri per un totale di circa 30 città. A testimoniare che questo racconto del territorio è rivolto al pubblico e alla memoria di tutto il Paese.

Terra bruciata! conta sul contributo storico di Itabc CNR e del contributo di una numerosa rete di comuni campani; fondamentale la consulenza storica di Giuseppe Angelone, un lavoro di tre anni sistematico sulle dinamiche della violenza nazista nel casertano, quelle che nel sottotitolo il regista Luca Gianfrancesco a ragione definisce come ‘il laboratorio italiano della ferocia nazista’. Un lungo e commovente lavoro di raccolta delle ultime testimonianze: donne e uomini anziani che da anni non aspettavano altro che poter raccontare ciò che hanno visto e vissuto. Con Angelone si segnala la consulenza scientifica di Giovanni Cerchia, Felicio Corvese e Isabella Insolvibile, che nelle interviste, affiancati dagli storici Gabriella Gribaudi e Carlo Gentile, contribuiscono ad analizzare, a diversi livelli e oltre le formule retoriche, questa pagina significativa della storia del nostro Paese.

Il film si presenta con immagini di repertorio e d’epoca suggestive e preziose, che descrivono il dramma dell’avanzamento del fronte, la devastazione di tutto un territorio, lo stato fisico ed emotivo della popolazione. Un elemento di risalto è senz’altro l’intreccio di queste immagini con sequenze di ricostruzione in chiave fiction – un contrappunto emozionale del documento storico – affidate a interpreti familiari al pubblico tv e di cinema, come Lucianna De Falco, Antonio Pennarella, Paola Lavini, Mino Sferra, Arturo Sepe e Antonello Cossia. Più commosse di tutto, le testimonianze di chi c’era, a cominciare da quella di Graziella di Gasparro, la bambina del racconto fiction, personaggio chiave del film, oggi una donna che ha lottato per decenni perché la strage di Conca della Campania del 1 Novembre ’43 potesse essere narrata e riconosciuta come gli altri eccidi avvenuti nel nostro paese. Oppure la testimonianza di Ziva Modiano, memore della solidarietà del piccolo centro di Tora, dove l’eroico silenzio della cittadinanza coprì la presenza di 53 concittadini ebrei. Immagini di memoria, racconto originale, interviste a esperti e testimonianze dei protagonisti, per narrare come l’autunno nella Campania del ’43 fu la prima apparizione della violenza sistematica dei nazisti in Italia, un laboratorio dove si esperirono dinamiche che sarebbero esplose a Nord; e fu il tempo e il luogo dove episodi come la solidarietà per gli ebrei di Tora, la rivolta di Riardo, e le Quattro Giornate di Napoli, rappresentarono un esempio, una scintilla di rivolta e difesa dall’occupante. I segnali, anche nel meridione, di quella risalita che avrebbe portato alla nascita dell’Italia democratica. Una memoria necessaria quindi, che arricchisce una storia cardine della nostra identità, e si estende anche a quel Sud troppe volte non compreso nelle dinamiche unitarie del nostro Paese.

13:58 13/07

di Redazione

Commenta

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis