Martedì 17 Ottobre 2017 - 2:12

Premio “Penisola Sorrentina" a Giancarlo Magalli il premio Dino Verde

Sarà Giancarlo Magalli il prossimo 28 ottobre a ritirare a Piano di Sorrento il riconoscimento “Dino Verde” dedicato al papà del varietà televisivo (autore di format indimenticabili come “Scanzonatissimo” e di canzoni come “Romantica”, “Una zebra a pois”) nell’ambito della ventiduesima edizione del Premio nazionale “Penisola Sorrentina Arturo Esposito”, organizzato e diretto da Mario Esposito nell’ambito dei grandi eventi della Regione Campania e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Dopo Lino Banfi, Pippo Baudo e Leo Gullotta, il brillante conduttore, autore e doppiatore (amatissimo dal popolo televisivo al punto ad essere perfino scelto dal web come candidato perfino alla Presidenza della Repubblica) riceverà il premio alla carriera 2017.

Sterminata, infatti, è la sua bibliografia televisiva : tra i grandi successi da lui scritti si ricordano “Non stop”, “Pronto Raffaella”, “ Pronto chi gioca?” (in cui sostituì anche alla conduzione per un periodo Enrica Bonaccorti), solo per citarne alcuni.

Dopo le polemiche con Adriana Volpe che hanno riempito le cronache del gossip e dello spettacolo di questa estate , Magalli è tornato da settembre al timone dei “Fatti Vostri”, la storica trasmissione firmata da Michele Guardì, ed è anche la voce narrante de “Il Collegio”, il reality show con intermezzi storici delle Teche Rai in onda in prima serata su Rai2.

A curare la speciale sezione televisiva del Premio “Penisola Sorrentina Arturo Esposito” sono l’attore Gino Rivieccio e l’autore Gustavo Verde, figlio di Dino.                                            

Dichiara Rivieccio: “È per me una gioia ed un  onore  curare  la sezione Dino Verde del Premio Penisola Sorrentina, per l’ammirazione e, soprattutto, il sincero affetto umano che mi legava a Dino Verde. Passare da lui a Via Cassia 603 significava orientarsi per la stagione teatrale successiva, fiutare da che parte tirasse il vento e al contempo arricchire il proprio marsupio professionale di qualche conoscenza in più su Totò, Rascel, Macario, Noschese o scoprire qualche vezzo di Bramieri, Wanda Osiris o Dapporto”.  

Ad illustrare la motivazione di questo riconoscimento a Giancarlo Magalli è invece Gustavo Verde: “Nel panorama dei conduttori, Giancarlo Magalli si è sempre distinto per il suo senso di humor, la battuta fulminante, l’impertinenza sorridente, che evidenziano i suoi trascorsi di autori di successo di programmi di  intrattenimento. Una personalità forte, una voce fuori dal coro del conformismo mediatico, che non si è mai fatta imbrigliare e che va preservata come un raro patrimonio dell’Unesco televisivo”.    

13:16 13/10

di Redazione

Commenta

Rubriche

I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ: ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
RICETTE E CURIOSITÀ: ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica