Grande successo per la seconda edizione degli Antinoo Awards organizzati da Action Academy, l’accademia di alta formazione in campo cine-televisivo fondata dal Presidente Nando Moscariello con Maria Grazia Cucinotta. La serata, condotta da Drusilla Foer, ha rinnovato il suo impegno ad essere un trampolino di lancio per i registi, gli sceneggiatori, i produttori e gli attori del domani. Gli allievi di Action Academy, infatti, si sono contesi le prestigiose statuette per la miglior sceneggiatura, miglior regia, migliore attrice, miglior attore e miglior cortometraggio. Questi i premi assegnati dalla giuria composta dall’avvocato Giorgio Assumma, dallo sceneggiatore e regista Francesco Apolloni e Lucy De Crescenzo, CEO della società di distribuzione Europictures. Miglior sceneggiatura per "6430" di Angelo Maria Digioia; miglior regia a "Black out" di Camilla Zanini e Michela Terzaghi; miglior attrice Giulia Malinverni; miglior attore Valerio Recchiuti; miglior cortometraggio, eletto dagli spettatori presenti in sala, “6430” di Angelo Maria Digioia.

Tanti i premi alle celebrità del mondo dello spettacolo: Vittorio Cecchi Gori (premio alla carriera), Franca Leosini(premio come migliore programma giornalistico Storie maledette), L’amica geniale (premio come migliore fiction dell’anno), Sabina Guzzanti (premio alla carriera), Alberto Sironi (premio miglior regista fiction per il “Commissario Montalbano”), Valeria Marini (personaggio dell’anno), Mauro Crippa (Premio Carlo Sartori), Francesco Miccichè(premio miglior regia cinematografica per il film “Compromessi Sposi”), Luca Alcini (premio regia Tv per il programma “Ballando con le stelle”), Raffaella Mennoia (premio miglior capoprogetto televisivo dell’anno e premio per il programma televisivo Temptation Island), Giorgio Romano (miglior regista cinematografico esordiente), Antonello Sarno (premio miglior trasmissione cinematografica “Supercinema”), Andrea Carpenzano (miglior attore), Barbara De Rossi (Premio fusione tv, cinema e fiction).

Sul palco della Sala Fellini momenti di spettacolo, bagliori glamour e spunti di riflessione sullo stato del cinema e della televisione. Molti i volti noti che non sono voluti mancare alla grande festa di Nando Moscariello e Maria Grazia Cucinotta: Valeria Graci con Daniele Falleri, Maria Monsè e il marito Salvatore Paravia, Luca Capuano, Emanuela Tittocchia, Maria Letizia Gorga, Alessio Sakara, Pino Ammendola, Paolo Guzzanti, Greta Pierotti, Simone Amato, Raffaele Crescenzio di Radio Italia Anni 60, Cesare Deserto CEO di ItalianMadHouse e speaker di Radio ICN New York.

Il premio è stato organizzato con la collaborazione degli autori Luca Masci e Giuseppe Marco, dell’amministratore unico Mina Moscariello, della dott.ssa Marina Greco, della dott.ssa Francesca Piggianelli, del dott. Gianluigi Martino.