Martedì 19 Giugno 2018 - 17:48

"Cinema intorno al Vesuvio": si parte con "Ammore e Malavita"

62 giornate con ospiti nazionali compongono la xxv edizione di “Cinema intorno al Vesuvio”, rassegna di cinema all’aperto organizzata da Arci Movie, che prende il via il 15 giugno a Villa Bruno in collaborazione con il Comune di San Giorgio a Cremano.

Un cartellone ideato ponendo attenzione alle pellicole di maggior successo di questa stagione, ma anche e soprattutto ad opere che hanno avuto poca circuitazione e che per le tematiche trattate sono importanti e da non perdere. La missione sociale e culturale di Arci Movie è da sempre coinvolgere i giovani e anche in questo caso per loro è stata pensata una “Card Giovani Under 25” che consiste in una attenzione sul prezzo d’ingresso alle singole proiezioni, che sarà un ridotto di 3 euro (invece di 4), attestando l’età con il libretto universitario o la carta d’identità.

"Siamo lieti di ospitare per il terzo anno – dice Giorgio Zinno, sindaco di San Giorgio a Cremano - il secondo nel parco di Villa Bruno una rassegna cinematografica prestigiosa come quella curata da Arci Movie. "Cinema intorno al Vesuvio" è uno degli appuntamenti estivi più importanti per l'area vesuviana e non solo, in quanto dà la possibilità a centinaia di persone di assistere a film di qualità, proiezioni ed eventi, alcuni dei quali in compagnia di grandi ospiti, attori e registi. Lo scorso anno abbiamo avuto l'onore di avere a San Giorgio a Cremano personalità del calibro di Tony Servillo e Renato Carpentieri e anche quest'anno saranno presenti personaggi di altrettanto alta caratura professionale".

Ad aprire la kermesse Ammore e malavita la super-premiata pellicola dei Manetti Bros, che ha ottenuto 15 candidature e vinto 5 David di Donatello, il Premio Pasinetti al Miglior Film e ai migliori attori per il cast alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, che vede protagonisti Giampaolo Morelli, Serena Rossi, Claudia Gerini, Carlo Buccirosso, Raiz, Franco Ricciardi. La serata d’inaugurazione sarà salutata da Giorgio Zinno, sindaco di San Giorgio a Cremano, e avrà come ospiti Franco Ricciardi, Ivan Granatino, Nelson e Patrizio Rispo.

“Si rinnova anche quest’anno – dice Roberto D’Avascio, presidente Arci Movie - la nostra lunga stagione estiva di cinema, con un’arena che per il terzo anno consecutivo fa base a San Giorgio a Cremano per rivolgersi a tutti gli appassionati di cinema di Napoli e della grande città vesuviana. Cinema, ospiti, incontri, laboratori, tutto insieme per ricordare che un grande schermo sotto le stelle sa ancora mettere insieme tante persone, creando forti ed intensi momenti di socializzazione. Una rassegna che per qualità della proposta e per ampiezza dell’iniziativa culturale è la prima a partire in Campania, molto più di un festival”.

Numerosi sono gli appuntamenti con ospiti nel corso della rassegna, che termina il 15 agosto, che saranno presenti all’arena per presentare i loro film: Peppe Barra, Franco Ricciardi, Ivan Granatino, Nelson, Patrizio Rispo, Bruno Oliviero, Massimiliano Gallo, Francesco Paolantoni, Laurent Cantet, Leonardo Di Costanzo, Marzio Honorato, Corrado Ardone, Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Dario Sansone, Marino Guarnieri, Francesco Di Leva, Luca Bellino e Silvia Luzi. Interverranno, inoltre, personalità e rappresentati delle istituzioni, come Jean-Paul Seytre, console di Francia a Napoli, e Maria Carmen Morese, direttore del Goethe Institut di Napoli.

 

Nel programma generale sono inseriti anche una serie di cortometraggi che arricchiranno la manifestazione, così come diversi lunedì d’autore, serate di forte impegno civile su problematiche della nostra attualità sociale e politica come 120 battiti al minuto di Robin Campillo, il film vincitore del Gran Premio al festival di Cannes 2017, che sarà proiettato lunedì 18 giugno e a seguire Nico (lunedì 25 giugno), Il Giovane Karl Marx (lunedì 2 luglio), Il Cratere (lunedì 9 luglio) e e L’intrusa(lunedì 23 luglio). In anteprima campana il regista Laurent Cantet presenta il suo film “L’atelier”.

 

Anche quest’anno all’arena non solo proiezioni, ma anche dibattiti col pubblico, con la seconda edizione di “Parliamo di cinema”, un ciclo di incontri sulla terrazza di Villa Bruno, con personaggi della cultura locale e nazionale, tra i qualiLuciana Castellina, Valerio Caprara, Roberto Silvestri, Mariuccia Ciotta, Giorgio Amitrano e Massimiliano Virgilio. Ci saranno, inoltre, 3 laboratori creativi per i bambini, a cura della libreria La Bottega delle Parole di San Giorgio a Cremano: tutto questo perché il cinema estivo possa rappresentare un presidio sociale e un luogo in cui le persone possono ritrovarsi piacevolmente durante tutta l’estate, proprio in continuità con quello che è sempre stato lo slogan di Arci Movie: la passione del cinema per costruire cultura e solidarietà.

Le arene estive di Arci Movie nascono nel 1994 con l’idea di animare l’estate dell’area vesuviana con il cinema sotto le stelle. In poco tempo, ma con costanza, il un progetto si è ampliato, con l'organizzazione di diverse arene estive, immaginando un vero e proprio percorso del cinema alle pendici del Vesuvio: a partire da Ponticelli, passando per Torre del Greco, San Sebastiano al Vesuvio, Cercola, Volla, Pomigliano d’Arco, Boscoreale, San Giorgio a Cremano, fino ad arrivare a Santa Maria Capua Vetere. Questi appuntamenti estivi testimoniano da anni lo sforzo culturale dell'associazione nella promozione del cinema e della cultura per un pubblico più ampio e diversificato, attraverso una proposta quotidiana, dalla fine di giugno alla metà di settembre, arricchite da eventi speciali, incontri con ospiti del mondo dello spettacolo e della cultura, film per bambini e anteprime nazionali con più di 20.000 presenze l’anno. Le arene, così come lo storico Cineforum organizzato al Cinema Pierrot, nascono grazie al contributo di un collettivo che attraversa diverse generazioni, dai soci fondatori fino ai giovani del Servizio Civile. Per questa edizione della rassegna è stato richiesto un contributo alla Regione Campania.

Appuntamento dunque per l’inaugurazione del 15 giugno alle 21.15 con Ammore e Malavita dei Manetti Bros. con Giampaolo Morelli, Serena Rossi, Claudia Gerini, Carlo Buccirosso, Raiz, Franco Ricciardi. Ospiti della serata Franco Ricciardi, Ivan Granatino, Nelson e Patrizio Rispo. Ciro (Giampaolo Morelli) è un temuto killer di Napoli, una delle due "tigri" - accanto a Rosario (Raiz) - al servizio di don Vincenzo (Carlo Buccirosso) detto "o' re do pesce", e dell'astuta moglie donna Maria (Claudia Gerini). La giovane infermiera Fatima (Serena Rossi) è una ragazza onesta e sognatrice, finita per sbaglio in una situazione pericolosa. Ciro riceve l'incarico di sbarazzarsi di quella testimone indesiderata che "ha visto troppo", ma le cose non vanno come previsto. Tra musica e azione, amore e pallottole.

13:44 11/06

di Redazione

Commenta

Corsi di guida sportiva contro la camorra: MeleMotorsport in pista per il Rione Sanità

C’è anche la MeleMotorsport ad aiutare il progetto della Onlus “Adda passa ‘a nuttata” che insieme ad altre 6 associazioni vuole ristrutturare un bene confiscato alla camorra e mettere su Opportunity, un’agenzia di servizi gratuiti per il quartiere. La campagna “2 euro a piacere contro la camorra”, lanciata sulla piattaforma Meridonare da alcune settimane, è solo il primo step della raccolta che prevede un grande evento di beneficenza a Villa Domi il prossimo 14 giugno alle ore 20,30.

“Quando ho visto sul web lo slogan della campagna sono rimasto colpito. Era troppo poco donare 2 euro. Mi sono messo al telefono e ho rintracciato Davide D’Errico della Onlus “Adda passà ‘a nuttata”. Volevo fare di più e insieme abbiamo deciso che avrei potuto regalare dei corsi di guida sicura fatti a bordo delle nostre macchine sportive, in pista con le dotazioni di sicurezza e con gli istruttori. Occupandoci di motori da corsa, da anni organizziamo questa iniziativa devolvendo il ricavato in beneficenza”, ha spiegato Pasquale Mele di MeleMotosport.

Nel giardino di Villa Domi sarà parcheggiata una fiammante auto da corsa della MeleMotorsport (Nelle foto a cura di Giancarlo Cantone) e chi vorrà potrà acquistare un biglietto, il cui devoluto andrà alla campagna dei “2 euro contro la camorra”, e partecipare all’estrazione per 3 corsi di guida sportiva in pista.

La MeleMotorsport che da anni organizza i corsi “Pilota per un giorno” di guida sicura in pista per far comprendere a tutti, particolarmente ai giovani, l’importanza delle dotazioni di sicurezza come la cintura, collabora con l’Associazione italiana per la lotta al neuroblastoma che ha sede a Genova, presso l’ospedale pediatrico Gaslini, e si occupa di raccogliere fondi da destinare alla ricerca oncologica pediatrica italiana.

13:41 11/06

di Redazione

Commenta

Il campionato mondiale di fumo lento 2018 fa tappa a Ischia

La competizione mondiale per gli appassionati del fumo lento, creata dal Cigar Club croato “Mareva”, giunge nuovamente in Italia. Il campionato internazionale, nato nel 2010 e arrivato all’ottava edizione, si terrà sabato 16 giugno 2018 dalle ore 16,00 presso la cornice dell’Isola di Ischia sulla terrazza dell’hotel Miramare & Castello in Via Pontano 5, nella zona di Ischia centro. 

Il campionato ha riscosso, negli anni, un enorme successo in tutto il globo tra gli appassionati di sigari hand-made. Le regole della gara sono semplici, vince chi fuma più a lungo il sigaro evitando il più possibile la caduta della cenere, la quale genererebbe una penalità in termini di tempo da detrarre all’intera performance. Nella scorsa edizione del campionato, svoltasi presso la cornice della Masseria Guida di Ercolano, alle pendici del Parco Nazionale del Vesuvio, i partecipanti alla finale italiana, provenienti dalle gare di qualificazioni svoltesi all’interno del circuito della Cigar Club Association Italiana e organizzate dalla Scandinavian Tobacco Group, si sono sfidati alla presenza del giudice ufficiale Marko Bilic, creatore della competizione e main judge per la finalissima italiana. Al termine della gara, i tre tempi migliori verranno premiati dai rappresentanti della Scandinavian Tobacco Group e del Cigar Club Mareva.

Il sigaro ufficiale con il quale i partecipanti si sfideranno durante la finalissima italiana sarà il sigaro premium “Macanudo Inspirado Marevas”, fatto interamente a mano e creato appositamente dalla Scandinavian Tobacco Group per la competizione.

Stefano Arena, brand manager della STG Italy e responsabile della categoria sigari fatti a mano, afferma: “La collaborazione tra Scandinavian Tobacco Group Italy e il cigar club Mareva dura ormai da 3 anni. Nel 2016 abbiamo organizzato la finale del campionato mondiale a Roma, nel 2017 invece abbiamo scelto Napoli, in collaborazione con il cigar club partenopeo. In entrambe le scorse edizioni abbiamo avuto ospiti internazionali come il master blender dei sigari fatti a mano a marchio CAO (altro brand di Scandinavian) ed il precedente campione mondiale e plurifinalista Darren Cioffi. Per noi è un onore replicare per la terza volta consecutiva questo evento di interesse mondiale”. In quest’edizione, sarà inoltre celebrato il cinquantennale del marchio Macanudo, con la presentazione in anteprima italiana della nuovissima linea di sigari interamente fatti a mano Macanudo Inspirado White.

L’organizzazione della finale italiana del 2018 nasce dalla collaborazione tra la Scandinavian Tobacco Group Italia, il “Cigar Club Ischia”, associato CCA e l’Agenzia di eventi premium “Ischia Dream” ai quali si aggiungono prestigiosi sponsor come l’azienda manifatturiera di alta orologeria “Cuervo Y Sobrinos”, official “time keeper” della finalissima mondiale di slow smoking che si tiene ogni anno a Spalato e l’azienda “Les Fines Lames” produttrice di esclusivi tagliasigari premium.

13:02 11/06

di Redazione

Commenta

Napoli Film Festival, parte la corsa al Vesuvio Award 2018: pubblicati i bandi

Parte la corsa al Vesuvio Award 2018 con la pubblicazione dei bandi di concorso per la 20esima edizione del Napoli Film Festival (modalità di partecipazione sul sitowww.napolifilmfestival.comscadenza 8 luglio), la rassegna cinematografica diretta da Mario Violini, che si svolgerà dal 24 settembre all’1 ottobre 2018 in vari luoghi della città, organizzata dall’Associazione “NapoliCinema”. La manifestazione conferma l’impegno a garantire la massima visibilità alle opere proposte, anche dopo l’evento: l’obiettivo è far scoprire al pubblico quei film spesso penalizzati dalla distribuzione italiana. Dopo il successo della scorsa edizione è stato rinnovato l'accordo con le scuole di cinema campane affinché i loro studenti affianchino le giurie di esperti nell'assegnazione dei premi. Cuore del festival il concorso Europa e Mediterraneo, la competizione internazionale riservata a film d’autore delle cinematografie europee e del Mediterraneo che difficilmente sarebbe possibile trovare nei circuiti distributivi commerciali. Al vincitore, oltre al Vesuvio Award (una scultura di bronzo realizzata da Lello Esposito), andrà il Premio Augustus Color, 5 copie in formato DCP, supporto digitale per la proiezione nei cinema, allo scopo di favorirne l'acquisizione da parte della distribuzione italiana. Premio che sarà garantito anche al vincitore del concorso Nuovo Cinema Italia riservato ai film prodotti in Italia che hanno avuto poca o nessuna distribuzione.

Torna anche il concorso SchermoNapoli, diviso nelle sezioni DOC, Corti e Scuola, la vetrina dedicata ai giovani registi campani o ai lavori che hanno per oggetto la Campania. I premiati di SchermoNapoli concorreranno al Vesuvio Award e avranno l’occasione di farsi conoscere all’estero in rassegne organizzate dall'Associazione NapoliCinema come 41° Parallelo presso la Casa Italiana Zerillo-Marimo New York University Department of Italian Studies. Infine Diregiovani in collaborazione con l'Agenzia di stampa Dire assegnerà il Premio Giovani Visioni all'opera che si è distinta per un'idea originale che coniughi informazione, linguaggio narrativo ed efficacia del messaggio trasmesso. A uno dei vincitori dei concorsi andrà anche il Premio Avanti!, che garantisce la distribuzione nel circuito cinematografico a cura della LAB 80 film e al miglior documentario il Premio Cinemaitaliano.info con l'inserimento nel circuito home video.

I bandi possono essere visionati consultando il sito www.napolifilmfestival.com e la pagina Facebook Napoli Film Festival o richiesti via mail all'indirizzo segreteria@napolifilmfestival.com.

12:26 11/06

di Redazione

Commenta

"Vesevus de gustibus" sbarca a Ercolano

Spettacoli di danza, note di musica classica e degustazioni di prodotti vesuviani scandiranno il quinto appuntamento della rassegna ‘Vesevus de gustibus - le arti, i sapori e le tradizioni’ l’iniziativa promossa dalla Città Metropolitana di Napoli in undici comuni del Parco Nazionale del Vesuvio. Domenica 10 e lunedì 11 giugno l’evento farà tappa al Museo Archeologico Virtuale di Ercolano e chiamerà a raccolta docenti universitari, alunni degli istituti alberghieri e dei licei musicali, produttori di vini e di cibi tipici dell’area vesuviana.

Si parte domenica alle 19.00 con uno spettacolo a cura del liceo musicale coreutico Boccioni – Palizzi di Napoli al quale seguiranno degustazioni di prodotti del Vesuvio e di vini locali. Per l’occasione il MAV resterà aperto in via straordinaria dalle 20 alle 22 (ultimo accesso) ad ingresso libero.

E dalle 20.00 alle 23.00 (ultimo ingresso 21.50) ci sarà una visita serale al Parco archeologico di Ercolano.

Lunedì 11 giugno alle 18.00 è in programma il convegno scientifico – culturale ‘Cibi dall’antica Roma ad oggi’promosso dal Dipartimento di Agraria dell’Università Federico II di Napoli che vedrà intorno al tavolo il sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto, il direttore del Parco archeologico di Ercolano Francesco Sirano, il direttore del Mav Ciro Cacciola, la presidente di Federalberghi Costa del Vesuvio Adelaide Palomba, il consigliere delegato della Città Metropolitana Michele Maddaloni, il presidente del Parco Nazionale del Vesuvio Agostino Casillo, il presidente della Commissione Lavoro della Regione Campania Nicola Marrazzo, un componente del Consorzio tutela vini Vesuvio dop, il ricercatore di botanica ambientale e applicata Gaetano Di Pasquale (Archeo-botanica ed alimentazione nella Campania antica: dalla ricerca al marketing) e il docente di scienze e tecnologie alimentari, Raffaele Sacchi (Dal Garum alle alici salate e alla colatura di alici di Cetara e Pisciotta).

Un ricco menu, preparato dagli alunni delle scuole alberghiere,accoglierà ospiti e partecipanti: ai tavoli vi saranno insalatina di baccalà e verdurine in agrodolce (Isis De Medici Ottaviano); semifreddo alla ciliegia (Ipseoa e Ugo Tognazzi Pollena Trocchia); panzanella con verdure e pomodorini del piennolo (IisTilgher Ercolano);crostata di albicocche e noci (Ipseoa Striano); pesce azzurro, piselli Centogiorni e il limone fermentato (Iss Pantaleo di Torre del Greco). Note classiche a cura del liceo ‘Francesco Grandi’ di Sorrento e della Vesuvius Wind Orchestra allieteranno il pubblico.

“Questi eventi rappresentano una straordinaria occasione per la valorizzazione del nostro territorio, della sua cultura e delle sue tradizioni’’ dice il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto ‘’Il connubio tra storia, arte, natura e sapori rappresenta il filo conduttore di una rassegna che unisce le città che sorgono alle pendici del Vesuvio. Il coinvolgimento dei ragazzi dei licei, inoltre, è il modo migliore per avvicinare i più giovani e renderli partecipi del nostro inestimabile patrimonio storico, artistico e naturale”.

Per l’occasione nelle sale del Mav sarà possibile visitare la mostra con gli scatti del fotografo Carlo Falanga che ha portato avanti un percorso fotografico per raccontare il Parco Nazionale del Vesuvio attraverso colori, luci e stagioni. Immagini di flora e fauna riprese dall'alba al tramonto e che creano suggestioni insolite del Vulcano più famoso del Mondo.  (ingresso gratuito).

La rassegna ‘Vesevus de gustibus’ nasce con l’intento di rilanciare il Parco Nazionale del Vesuvio. Organizzatori e  promotori dell’evento sono Città Metropolitana di  Napoli, il Parco Nazionale del Vesuvio, il Dipartimento di Agraria dell’Università Federico II di Napoli, i comuni del Parco Nazionale del Vesuvio, la Fondazione Cives che gestisce il Museo Archeologico Virtuale e gli istituti alberghieri dell’area vesuviana.

 

NOTE: Per la visita serale al Parco archeologico di Ercolano, in programma domenica 10 giugno dalle 20 alle 23, è obbligatoria la prenotazione all’indirizzo: prenotazioni@museomav.it oppure 081-7776843

 

Chi vorrà partecipare agli eventi al Mav potrà parcheggiare l’auto nel piazzale della scuola ‘Giulio Rodinò’ in via IV Novembre secondo i seguenti orari: domenica 10 giugno dalle 18 alle 22.30 e lunedì 11 giugno dalle 18 alle 22.30

20:29 9/06

di Redazione

Commenta

Lettere, 90 chef cucinano per beneficenza

Più di 90 professionisti del gusto all’opera per l’edizione estiva di “Cenando sotto un Cielo diverso”, un evento che coinvolge in qualità di protagonisti ai fornelli cuochi, pasticceri, pizzaioli, produttori del territorio campano e non, e in qualità di pubblico migliaia di persone che vi partecipano per far del bene e mangiare bene. Chef stellato testimonial dell’ottava edizione della kermesse - che si svolgerà presso il Parco Archeologico del Castello di Lettere il 24 giugno sera (dalle ore 20 in poi) - sarà Michele De Leo. Altra special guest della serata l’attore, regista, autore e sceneggiatore napoletano Francesco Albanese.
Il progetto a monte dell’iniziativa è stato ideato da Alfonsina Longobardi - psicologa, sommelier ed esperta di food & beverage - che ha voluto coniugare il suo impegno nel sociale alla sue competenze nel mondo del food. La macchina organizzativa è avviata dall’Associazione “Tra cielo e mare” da lei fondata nel marzo 2013: tale ente opera a sostegno delle persone con disagi psichici e di altra natura; altra finalità del sodalizio è quella di avvicinare le persone cosiddette “normali” a persone che purtroppo vivono situazioni di disagio, abbattendo la barriera della “paura” che è causa dell’incomunicabilità; l’ultimo obiettivo della manifestazione consiste nella valorizzazione del territorio campano, sia delle sue bellezze che del suo potenziale umano (perciò si tiene in luoghi di interesse storico – culturale come il Parco Archeologico del Castello di Lettere, e perciò coinvolge chef e produttori, in primis campani).
L’evento  dal 2014 – anno in cui si è svolta la prima edizione – ad oggi ha registrato un consenso sempre maggiore: è divenuto uno degli appuntamenti legati al mondo dell’enogastronomia più grandi del centro - sud Italia.  La mission specifica della prossima edizione consiste nel raccogliere fondi per l’acquisto di un ecografo da donare all’ospedale pediatrico Santobono Pausillipon di Napoli, macchinario che sarà collocato nel reparto di nefrologia del nosocomio guidato dal Prof. Carmine Pecoraro. Oltre a vantare la collaborazione con il Comune di Lettere, la prossima edizione di “Cenando sotto un Cielo Diverso” si fregia anche del supporto  dell’ente “Parco Archeologico del Castello di Lettere”.

19:56 8/06

di Redazione

Commenta

Cinquemila visitatori per botteghe d'autore

È tempo di resoconti in casa Botteghe d’Autore, la rassegna musicale, artistica e culturale che da dodici edizioni vede alternarsi la selezione di talenti nascosti alla presenza di nomi dall’altissimo profilo artistico. L'edizione di quest'anno, partita il 28 dicembre 2017 a Trentinara, ha visto un cartellone ricco di appuntamenti in un periodo di tempo molto più lungo rispetto al passato, riuscendo a soddisfare a pieno anche le più positive delle aspettative possibili.

Conclusasi lo scorso 26 maggio, la manifestazione ha registrato un successo di numeri senza precedenti, con un altissimo gradimento degli spettacoli certificato non soltanto dalla partecipazione ma anche dall’aumento di fedelissimi presenti e dalle crescenti recensioni positive su social e differenti mezzi di comunicazione.

Sette spettacoli, otto esibizioni, cinque escursioni organizzate sui territori, una totalità di cinque comuni partecipanti tra il Cilento e i Monti Alburni: Castelcivita, Trentinara, Corleto Monforte, Roscigno e Magliano Vetere.

Il numero totale dei visitatori è stato di circa 5mila unità, risultato eccellente considerato il periodo di destagionalizzazione e le location a quote alte, che in alcuni casi superavano anche i 600 metri sul livello del mare e non sempre semplici da raggiungere.

Più di cento invece i lavoratori coinvolti, tra artisti, tecnici e collaboratori a vario titolo. Tra gli artisti di quest’anno, particolare risonanza è stata raggiunta con la gli Almamegretta nella notte di capodanno a Castelcivita; importanti presenze raggiunte anche con Francesco di Bella, con i Dirotta su Cuba a Roscigno e la conclusione affidata a Peppe Barra. Come non ricordare, a questo punto, proprio le parole proferite dall’artista partenopeo Peppe Barra che, in occasione del suo spettacolo di chiusura a Corleto Monforte, dal palco ha salutato la platea dicendo «Di queste  Botteghe d'Autore  dovrebbero farne di più in tutta Italia».

«Dire che siamo soddisfatti è davvero riduttivo. Non è semplice – dichiara il direttore artistico Ivan Rufo - riuscire a sintetizzare il lavoro e la fatica di tanti mesi investiti a programmare, organizzare e ad anelare un successo pari a quello che abbiamo conseguito quest’anno. Il nostro obiettivo non è solo quello delle presenze, quantificabile e tangibile nell’immediato, ma vede dietro un’ambizione più alta, legata alla valorizzazione turistica dei luoghi stupendi che possediamo. In passato, non posso negare, di aver ricevuto anche tanto scetticismo quando illustravamo date e proposte: la difficoltà era proprio quella di creare attrazione anche in periodi particolari e in luoghi considerati da qualcuno, erratamente, poco attrattivi. Grazie al Comune Capofila di Castelcivita, ai Comuni partner e ai finanziamenti Poc 2014-2020, siamo riusciti a dimostrare che non serve essere visionari per ottenere buoni risultati, basta amare questi luoghi e questi territori per creare turismo trasversale e di qualità, legato alla musica e alla cultura nostrana.

17:46 8/06

di Redazione

Commenta

"Pino è", folla a Palazzo Caracciolo per selfie e autografi

Jovanotti il più osannato, il selfie con Elisa e Mannoia i più richiesti, applauditissimo Il Volo. Tutti gli artisti che hanno partecipato alla serata "Pino è", in ricordo di Daniele al San Paolo, hanno soggiornato nel cuore della città di Napoli al Palazzo Caracciolo. Grande folla all'esterno dell'hotel in via Carbonara per applaudire i vari J-Ax, Renga, Sangiorgi, Venditti, Nannini ed ancora Emma, Giorgia, Irene Grandi, ma anche Panariello, Brignano, Edoardo Leo, tutti disponibili con il pubblico. «Dopo le indimenticabili emozioni del soggiorno del Real Madrid - così Marco Zuppetta, direttore commerciale del Palazzo Caracciolo MGallery by Sofitel - è stato un grande piacere ospitare i grandi maestri della musica nazionale ed internazionale in occasione di un evento emozionante per la città di Napoli e gli innumerevoli fan di Pino Daniele. Sono molto soddisfatto che Palazzo Caracciolo sia ancora una volta l'hotel di riferimento dei grandi eventi in città». 

11:10 8/06

di Redazione

Commenta

Varriale: per il Governo la digitalizzazione della P.A. è la vera sfida

“Il nuovo Governo si appresta a tracciare il suo percorso in un mondo che avanza dritto verso il progresso. Ed è lì che i nostri politici stentano ad arrivare con il pensiero dei loro programmi e delle loro ideologie.” Questo è quanto dichiara Livio Varriale, giornalista, digital blogger, autore del libro - La prigione dell’umanità: Dal deep web al 4.0, le nuove carceri digitali. “Quello che manca nei programmi politici di oggi è certamente il fatto che bisogna risolvere le questioni a monte e non a valle. Imporre un reddito di cittadinanza, aumentare le pensioni ed inserire altri ammortizzatori sociali sono sicuramente valide alternative che però non risolvono il problema più grande: chi paga le tasse? Ed ecco allora che ci troviamo dinanzi alle questioni spinose che riguardano la politica, quella vera.
RIGHT TAX - C’è bisogno di far pagare il giusto alle multinazionali che producono in Italia. Non è possibile che Google, Facebook, Apple e soci paghino in proporzione meno di un commerciante. Come si vuole risolvere questo problema? Qual è il gettito derivante dalla tassa delle buste della spesa? Non sarebbe meglio far pagare chi sta incamerando il massimo dal commercio elettronico senza costi, chi invece fa razzia della pubblicità online e chi fornisce servizi monopolistici che blindano ancora di più i cartelli stranieri sul nostro territorio?
ENERGIA - Poi c’è la questione atavica dell’Italia. Se prima c’era bisogno delle strade e delle infrastrutture fisiche, oggi manca ancora dopo 40 anni, un vero e proprio piano energetico. Una società tecnologicamente avanzata è assetata di energia. Preoccupa questo dato visto che più c’è un indirizzo verso la digitalizzazione, più c’è bisogno di energia a basso costo e soprattutto pulita. Per non parlare della necessità di riciclare i rifiuti tecnologici.
DIGITALIZZAZIONE - Il piano 4.0 del governo Renzi è stato sicuramente il migliore in assoluto degli ultimi anni per avanzare tecnologicamente le imprese del Paese, ma la sfida economicamente vantaggiosa per tutti è la digitalizzazione della pubblica amministrazione: questo è il vero segreto per velocizzare il paese in tutti i suoi processi produttivi e performanti.

20:14 7/06

di Redazione

Commenta

Lo chef napoletano Armonia per inaugurazione ristorante italiano in Ucraina

Per inaugurare il suo nuovo ristorante l'hotel 5 stelle Palace Del Mar di Odessa in Ucraina ha invitato lo chef napoletano Mariano Armonia. L'evento, che avrà luogo venerdì 8 giugno, attirerà il jet set di tutto il paese tra giudici, manager e artisti pronti a testare le nuove prelibatezze del "Pasta Fresca". Chef Armonia proporrà antipasti di mare e due primi piatti della tradizione gastronomica italiana. «Il nostro desiderio - spiega il manager del locale Valeriy Polyakov - è quello di portare la cucina autentica del Sud Italia in Ucraina. Dopo numerosi viaggi nel Bel Paese presenteremo ai nostri clienti un menù di eccellenze italiane. E come giornata inaugurale non potevamo non scegliere un bravo cuoco di Napoli come Mariano Armonia, proprietario dell'omonimo ristorante a Pozzuoli».

17:52 7/06

di Redazione

Commenta

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
SCATTI DI BIRRA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
SCATTI DI BIRRA
di Alfonso Del Forno