Domenica 16 Dicembre 2018 - 4:12

San Carlo, successo per il gran ballo legato al fundraising

di Teresa Mori
 
NAPOLI. In un mondo che corre senza tregua alla continua ricerca di cambiamento, si rinnova l’emozione nel presenziare a quegli eventi che ti riportano indietro nel tempo o in una magica atmosfera da sogno. Questa magica sensazione quest'anno è stata data in occasione di Carnevale, dalla Fondazione Teatro San Carlo che ha organizzato un ballo in maschera collegato ad un progetto di fundraising, condotto in collaborazione con Passepartout Events, il cui ricavato consentirà di restaurare e acquistare le sedie da collocare nei palchi di III, IV, V e VI fila della Sala Storica. Tra i benefit dedicati ai mecenati, la Fondazione realizzerà una targhetta nominativa da apporre sullo schienale delle sedute, consentendo ai Donors di entrare a far parte della storia del Massimo. Il Salone degli Specchi del Lirico più antico d'Europa è stato magico scenario di un Gran Ballo in maschera ispirato al musical “My Fair Lady”, in scena al San Carlo nei giorni del Carnevale. Quali sono le differenze tra il sogno e la realtà? Sicuramente l'atmosfera e la nitidezza dei dettagli, che nel sogno possono diventare sfumati o cambiare sotto i tuoi occhi, ma forse quello che affascina di più è il tratto dell'inaspettato. Nel sogno non puoi fare previsioni su ciò che accadrà, su come si svolgerà la storia e - cosa ancora più stupefacente - su cosa farai tu in quella storia. Tu non sei tu, tanto da sorprendere te stesso. Il 13 febbraio al San Carlo la sensazione è stata questa, vivere l'inaspettato, perché la porta che attraversi entrando a nel maestoso Salone degli Specchi ha portato gli invitati dritto nel sogno. È come un passaggio onirico: fuori c'è la realtà, dentro tutte le regole cambiano. Tutto è soffuso, tra atmosfere crepuscolari si muovono dame abbigliate ispirandosi al famosissimo musical:  Veronica Maya (nella foto con Rossana Purchia), Carla Travierso e Francesca Frendo alle quali si sono aggiunti Alfredo Sicardi, Edvige Bouris, Umberto De Gregorio, Vittoria Schisano, Cristian Donvito, Anna Ziccardi, Mario Chirico, Valeria Gonzalez Reyero, Eugenio Caputo, Rossella Ferraro, Pierfederico Tedeschini, Marina De Ciutiis, Sergio d'Abundo, Angela Capezzuto, Francesco Maria Franz, Stefania Quisisano, Ugo Camerino e Alessandra Libonati, Mino Cucciniello, Lola Vitelli, Patrizio Rispo e Mariafrancesca Villani, Paolo Bowinkel, Donatella Cagnazzo, Alessandro Amicarelli, Patty Scorzelli, Marco Moraci, Imma Sarnacchiaro, Paolo Napolitano, Francesca Fournier e tanti altri. Altro ospite d'eccezione Sal De Riso, pluripremiato maestro pasticciere della Costa d’Amalfi da sempre sensibile agli argomenti di tutela del nostro patrimonio artistico che ha offerto ai partecipanti della serata i suoi dolci carnascialeschi. All’iniziativa, sono stati presenti a fare gli onori di casa Rosanna Purchia Sovrintendente del San Carlo accompagnata da Giuseppe Picone, direttore del Corpo di Ballo ed in qualità di sponsor Eccellenze Campane e Bar in Movimento che, con Poggio Cavallo e Strega Alberti, si sono occupati del beverage.

16:28 17/02

di Redazione

Commenta


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno