Lunedì 18 Febbraio 2019 - 1:30

"Striscia la notizia", stasera il Tapiro d'oro a Carlo Conti

Questa sera a Striscia la notizia (Canale 5, ore 20.40) Carlo Conti riceverà il Tapiro d’oro per le piccanti rivelazioni di Laura Castellucci (fidanzata del regista Roberto Cenci), che su Facebook lo avrebbe accusato di aver raccomandato le sue ex fiamme: «Si è fatto tutte le “ereditiere” passate negli anni… in Rai lo sanno tutti e le faceva raccomandare come ballerine nelle altre trasmissioni…».

L’attapirato conduttore, intercettato a Roma da Valerio Staffelli, ha chiarito: «Io non c’entro niente e non ci sono neanche rimasto male»

17:18 2/03

di Redazione

Commenta

A Ginevra premiata l'auto dell'anno 2015: è la Volkswagen Passat

GINEVRA. L’Auto dell’Anno 2015 è una Volkswagen: la Passat si aggiudica il prestigioso premio, assegnato ogni anno da una giuria di giornalisti internazionali. L’annuncio è stato dato oggi a Ginevra, alla vigilia dell’apertura del Salone dell’Automobile. Il premio Auto dell’Anno è uno tra i più prestigiosi in Europa e vanta oltre 50 anni di storia: viene assegnato annualmente dal 1964. La giuria è composta da 58 giornalisti esperti di motori provenienti da 22 Paesi europei. Nei mesi scorsi, le auto candidate sono state messe a confronto, valutate e sottoposte a diversi test sulla base di criteri come l’economicità d’esercizio, il comfort, la sicurezza, le caratteristiche di guida, la funzionalità, il design e l’innovazione tecnologica. Così sono state selezionate le sette finaliste. Nella classifica definitiva della 52esima edizione del premio, la Passat si è imposta nettamente sulle concorrenti, con un punteggio complessivo di 340 punti. Al secondo posto la Citroen C4 Cactus con 248 voti, al terzo la Mercedes Classe C con 221 voti. Lo scorso anno la vittoria era andata alla Peugeot 308, che aveva preceduto con 307 voti due modelli elettrici, la Bmw i3 (223 voti) e la Tesla S (216 voti). Seguono nella classifica di quest'anno la Ford Mondeo (203), la Nissan Qashqai (160), Bmw Serie 2 Active Tourer (154) e la Renault Twingo (124 voti). La Volkswagen aveva vinto anche nel 2013 con la Golf VII, mentre lo scorso anno il primo posto era stato conquistato dalla Peugeot 308, che aveva preceduto con 307 voti due modelli elettrici, la Bmw i3 (223 voti) e la Tesla S (216 voti).

17:07 2/03

di Redazione

Commenta

"Isola dei famosi", le anticipazioni della 5a puntata

Grandi emozioni per tutti i concorrenti de “L’Isola Dei Famosi”, nel corso della quinta puntata, in onda questa sera in prima serata su Canale 5 condotta da Alessia Marcuzzi.

I parenti dei naufraghi, sono pronti a sbarcare a Cayo Cochinos per fare una gradita sorpresa e risollevare l’animo a tutti i concorrenti.

Stravolgimenti anche negli equilibri di Playa Desnuda: uno dei due abitanti della spiaggia, Cecilia Rodriguez o Brice Martinet, raggiungerà gli altri concorrenti a Playa Uva.

L’hashtag ufficiale del programma è #isola. Il sito ufficiale è www.isola.mediaset.it e l’applicazione gratuitaMediaset Connect con tutti i contenuti de L’Isola Dei Famosi è scaricabile all’indirizzo www.mediasetconnect.it.

15:24 2/03

di Redazione

Commenta

Arriva il prosecco "made in Crimea": la guerra non ferma i falsi

Con un balzo del 20 per cento nelle bottiglie spedite all’estero lo spumante italiano sorpassa lo champagne e conquista le tavole nel mondo con un record storico. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti che evidenzia un ulteriore segnale di uscita dell'Italia dalla crisi, sulla base dei dati Istat sul commercio estero nel 2014. All’estero non sono mai state richieste cosi tante bollicine italiane e - sottolinea la Coldiretti - il 2014 si è chiuso con la spedizione oltre frontiera di piu' di 320 milioni di bottiglie di spumante italiano, il record di sempre. Si è dunque invertita la situazione e nel mondo - precisa la Coldiretti - si è bevuto piu’ spumante italiano che champagne le cui esportazioni si sono fermate a 307 milioni di bottiglie con un debole aumento dello 0,7 per cento. Curioso è peraltro il fatto che nel 2014 sono state esportate in Francia ben 9,8 milioni di bottiglie di spumante Made in Italy mentre al contrario da Oltralpe sono arrivate in Italia solo 5,8 milioni di bottiglie di champagne. Un risultato, importante in vista dell’Expo poichè dall’inizio della crisi nel 2007 le bottiglie di spumante italiano spedite all’estero - continua la Coldiretti - sono quasi raddoppiate con un aumento della presenza in Paesi tradizionali ma anche con la conquista di nuovi mercati come la Cina. Nella classifica delle bollicine italiane preferite nel mondo ci sono nell’ordine il Prosecco, l’Asti il Franciacorta. Da segnalare - precisa la Coldiretti - i risultati ottenuti sui nuovi mercati come la crescita record nelle esportazioni in Cina dove le bottiglie di bollicine Made in Italy consumate nel 2014 sono quasi raddoppiate (+90 per cento) rispetto allo scorso anno. Un vero e proprio boom di vendite nello stesso periodo si registra nel Regno Unito (+45 per cento in quantità) che - continua la Coldiretti - scavalca gli Stati Uniti per consumi (+14 per cento) e diventa il primo mercato di riferimento per le bollicine tricolori mentre la Germania scende al terzo posto con le esportazioni che restano praticamente stabili. A pesare è il fatto che con il successo - sottolinea la Coldiretti - crescono le imitazioni addirittura in Crimea dove nonostante la guerra si è iniziato a produrre falso Prosecco che in sfregio alle norme di tutela delle denominazioni viene venduto nelle grandi catene di supermercati dell’est europa. Ma in commercio - continua la Coldiretti ci sono anche bottiglie di Kressecco e di Meer-Secco prodotte in Germania che richiamano palesemente al nostrano Prosecco. Il risultato dello spumante italiano all’estero traina - sostiene la Coldiretti - l’intero comparto del vino che si classifica come la principale voce dell’export agroalimentare nazionale con oltre la metà delle bottiglie prodotte in Italia consumate all’estero dove si realizza un fatturato record di oltre 5 miliardi. A preoccupare quest’anno - conclude la Coldiretti - il crollo della produzione nazionale a causa del maltempo che ha tagliato del 15 per cento i raccolti con la vendemmia 2014 che si classifica come la piu’ scarsa dal 1950 con 41 milioni di ettolitri. IL BOOM DELLO SPUMANTE MADE IN ITALY ALL'ESTERO Cina:+ 90 per cento Gran Bretagna+ 45 per cento Stati Uniti+ 14 per cento TOTALE+ 20 per cento

FONTE: Elaborazioni Coldiretti su dati Istat in quantità relativi ai primi 11 mesi del 2014

13:42 2/03

di Redazione

Commenta

Dopo il boom di “Flash” e “Arrow” nasce lo spin-off… aggregante

Dopo il successo di “Arrow” (serie tv più vista in Italia degli ultimi anni, su Italia 1 e Premium Action con le puntate inedite della 3° stagione) e “The Flash” (serie tv più vista in Italia quest’anno, su Italia 1 ogni martedì), la DC Comics ha deciso di lanciare un nuovo telefilm che raggruppi i personaggi di entrambe le super-serie sbanca-ascolti. Se “The Flash” è lo spin-off di “Arrow”, la nuova serie sarà spin-off di entrambe. La firma del nuovo progetto sarà la stessa, fortunata, delle due precedenti: Greg Berlanti, diventato ormai la gallina dai (super)uomini d’oro, insieme ai fedeli Andrew Kreisberg e Marc Guggenheim. Nel cast del progetto ancora senza titolo faranno capolino almeno 3 volti già apparsi in “Arrow” e “The Flash”: Caity Lotz (apparsa nei panni di Canarino Nero), Victor Garber (Ray Palmer/Atom) e Wentworth Miller (Leonard Snart/Captain Cold). La nuova serie allo studio prevede almeno 3 nuovi super-eroi mai apparsi nei due serial precedenti. Dopo il successo di The Avengers della Marvel e la Justice League della DC Comics stessa, sulla scorta degli ascolti stellari di “Arrow” e “Flash”, una nuova super-band è attesa per suonare i cattivi della metropoli.

13:20 2/03

di Redazione

Commenta

Lady Gaga sposerà Taylor Kinney di “Chicago Fire”

E’ ufficiale. Lady Gaga si sposerà col fidanzato Taylor Kinney, attore protagonista della serie “Chicago Fire” in onda su Italia 1 e Premium ActionL’annuncio è arrivato sul red carpet degli Oscar dopo che la coppia ha mostrato l’anello di fidanzamento su Instagram il giorno dopo San Valentino, già stimato dagli esperti tra i 400 mila e 500 mila dollari di valore. La popstar 28enne che detiene il record di tweet della serata degli Oscar e di discussioni su Facebook, ha poi confessato di non aver ancora organizzato il matrimonio con Kinney, anche se “mi piacerebbe che Tony Bennett (n.d.r: il celebre cantante con il quale Lady Gaga ha duettato)presenziasse alla nostra cerimonia”! Come cantante o come testimone di nozze, sembra ormai l’unico dubbio del “SI” più atteso dallo show-business degli ultimi anni.

13:16 2/03

di Redazione

Commenta

Dieta veloce: ecco 4 utili consigli

Alcuni degli obiettivi che puoi raggiungere seguendo un programma disintossicante, in particolare per quel che riguarda l'aspetto estetico è un miglioramento dell'aspetto della pelle che apparirà più tonica. Una dieta che purifica dalle tossine contribuisce anche all'eliminazione del gonfiore (in particolare nella zona sotto gli occhi). Questo è dovuto alla capacità di eliminare l'acqua in eccesso che comporta un programma di purificazione. 

Per quel che riguarda invece il benessere fisico, noterai una sensazione generale di maggiore energia e di vitalità. Questi sono solo alcuni dei vantaggi che apporta un programma preparatorio purificante in previsione di una più specifica dieta veloce.

Naturalmente se vuoi perdere peso e se non ne puoi più di sentirti fiacco e stanco devi modificare il tuo regime alimentare e un programma di purificazione dell'organismo, non farà che potenziare i numerosi effetti benefici della dieta veloce. Oltre a ciò noterai che il tuo incarnato non sarà più spento e pallido.

Ecco alcuni consigli semplici veloci ed efficaci per purificare l'organismo in previsione di una dieta veloce:

La prima cosa da fare è controllare sempre l'etichetta dei prodotti che intendi acquistare. Solo controllando l'etichetta potrai evitare gli alimenti che contengono i seguenti ingredienti: lo sciroppo di mais, la destrina, il fruttosio, il saccarosio, il malto, la melassa, il destrosio e il maltosio. Se hai intenzione di seguire una dieta veloce devi ridurre il consumo di zuccheri che si presentano appunto in varie forme, tra cui quelle sopra citate. Il consumo di zuccheri causa l'aumento del livello di zuccheri nel sangue.

Una verdura che non deve mancare è il crescione. Dato che stimola la diuresi e di conseguenza libera il corpo dalle tossine e dall'acqua in eccesso è particolarmente consigliato in un programma purificante che precede una dieta dimagrante veloce.

Anche il coriandolo è un ottimo ingrediente per purificare il corpo. Si tratta si un'erba mediterranea, anche nota come prezzemolo cinese, molto frequente nella cucina indiana e in quella sudamericana. Consiglio di inserire questo alimento nell'ambito di una dieta veloce in quanto le foglie contengono composti fitochimici dalle note proprietà benefiche.

Infatti nel coriandolo si trovano: antiossidanti, oli essenziali e vitamine, oltre a minerali quali il potassio, il calcio, il ferro e il magnesio. Inoltre il coriandolo contiene elementi essenziali per il benessere quali il betacarotene, l'acido folico, la vitamina C e la vitamina K. 

Se stai seguendo una dieta veloce devi includere tutti i giorni 1,5/2 litri di acqua. Quest'ultimo consiglio può sembrare ovvio ma non sempre viene messo in pratica. Dato che l'acqua elimina l'acqua, bevendo aiuti l'organismo ad eliminare le scorie in eccesso. Non solo nell'ambito di una dieta dimagrante veloce ma in generale per sentirti più energico ed avere la pelle più elastica e idratata.

Spero che vorrai seguire questi quattro semplici consigli che, se inseriti nell'ambito di un'alimentazione sana ed equilibrata, daranno la possibilità al tuo corpo di purificarsi oltre a prepararlo ad una dieta veloce.

Ricorda di svolgere regolare attività fisica per incrementare i risultati e gli effetti benefici della dieta dimagrante veloce. Per ottenere perdere più chili, non è necessario passare le giornate in palestra ma è sufficiente un'attività svolta in modo regolare come una passeggiata veloce, un po' di jogging o una bella pedalata.

 

Fonte: http://www.dietaveloce.info/

13:09 2/03

di Redazione

Commenta

Erbe e tisane, consigli utili per la preparazione e l’assunzione

Le tisane sono delle preparazioni liquide nelle quali vengono diluite una o più erbe per ottenere delle bevande terapeutiche. Erbe e tisane rappresentano il sistema più antico di utilizzo naturale delle sostanze attive fornite dalle piante.
Le tisane costituiscono il modo migliore di estrazione dei principi attivi medicamentosi vegetali, in quanto l’acqua, calda o fredda, ha un effetto solvente naturale. E’ bene usare acqua non calcarea, ma più pura possibile, in quanto il calcare danneggia le erbe. Inoltre i contenitori da usare è preferibile che siano di ceramica o porcellana e non devono essere smaltati o di nudo metallo.

Erbe e tisane preparate con infusi e decotti.

Le tisane più comuni vengono preparate a casa mediante infusione o decozione.
Per ottenere l’infuso viene fatta bollire l’acqua che poi viene versata sulle erbe, lasciando il tutto in infusione dai 5 (tisane aromatiche) ai 15 minuti (tisane terapeutiche) in un contenitore chiuso. Per preparare un infuso sono più adatti foglie, fiori e piante aromatiche, perchè la loro bollitura (con il decotto) produrrebbe una perdita delle proprietà curative.
Per cortecce e radici è più adatto il decotto, che si prepara aggiungendo le erbe in acqua fredda e facendo bollire in un contenitore chiuso dai 5 (erbe più tenere) ai 20 minuti (parti più dure).
In tutti i casi si raccomanda di non utilizzare più di cinque erbe per la preparazione di ogni tisana, in modo omogeneo e opportunamente dosate, altrimenti si rischia di annullare gli effetti benefici di erbe e tisane.

Assumere le tisane possibilmente calde e senza zucchero.

E’ preferibile bere la tisana calda, ma non riscaldata. Per cui va consumata prima che si raffreddi o, nel caso che si debba bere più volte durante la giornata e non si ha il tempo di rifarla, è bene conservarla in un contenitore di vetro e, man mano, consumarla fredda e, comunque, non oltre le 48 ore.
Le tisane vanno assunte preferibilmente al naturale, cioè senza zucchero o dolcificante; eventualmente si può usare il miele, che può essere abbinato a qualsiasi preparato di erbe e tisane.
Per attenuare il gusto amaro, potrebbero anche essere impiegate piccole quantità di erbe aromatiche, come liquirizia, menta, anice verde, cannella, scorze di agrumi. E’ bene comunque sentire il parere del farmacista fitoterapeuta per l’adattabilità delle proprietà delle erbe aromatiche con la tisana.

No al fai da te.

Non è consigliabile il fai da te, cioè la raccolta in proprio delle erbe, perchè si rischia di sbagliare e di annullare gli effetti benefici delle erbe raccolte o magari può essere pericoloso per la propria salute.
Per la preparazione vengono utilizzate erbe o infusi e buste già preparati, acquistabili anche presso i supermercati, ma le tisane ottenute in questo modo hanno pochi principi attivi e scarso potere medicamentoso e tutto si riduce soltanto nell’assunzione di una bevanda più o meno gradevole. Invece, acquistate nelle erboristerie, le singole erbe o miscele già preparate, accompagnate dai consigli personalizzati dell’erborista, conservano un potere terapeutico più efficace.

Raccomandiamo comunque, prima di iniziare un ciclo di assunzioni di erbe e tisane, di rivolgersi al proprio medico di fiducia, in modo da non incorrere in danni provocati da eventuali allergie o interazioni con altri medicinali che si stanno assumendo, evitando così rischi inutili per la propria salute.

Fonte: nonsolotisane.it

13:04 2/03

di Redazione

Commenta

Ecco le migliori App europee per lo shopping in mobilità

MasterCard annuncia oggi il “Mobile Top App Index”, un indice pan-europeo delle migliori app per lo shopping in mobilità. L’indice, unico nel suo genere, non si limita a localizzare le migliori app in 36 paesi europei, ma rivela anche in che modo i consumatori stanno adottando i dispositivi mobili per fare shopping.

La ricerca identifica le migliori app per lo shopping in 19 diverse categorie e descrive i trend più importanti del settore, facendo luce sulle nuove abitudini dei consumatori e degli sviluppatori di app e sul loro rapporto con i retailer. La ricerca mostra che la maggioranza delle app per lo shopping proviene da due grandi mercati in Europa: Regno Unito e Germania. Infatti delle 19 migliori app per lo shopping, 5 provengono dal Regno Unito, 5 dalla Germania e 2 dalla Turchia. Regno Unito e Germania si distinguono non solo per la qualità delle loro applicazioni, ma anche per la quantità, avendo entrambe a disposizione più di 70 app per lo shopping. Il numero medio di applicazioni per lo shopping in Europa, per paese, è di 30. 

Mobile Top Apps Index - MasterCard 2015
• Argos – Regno Unito (Multi-esercente)
• BlaBlaCar – Francia (Servizi personalizzati)
• BiTaksi – Turchia (Taxi)
• Booking.com Hotel Reservations Worldwide & Hotel Deals – Olanda (Prenotazione Hotel)
• Conrad – Germania (Elettronica e multimedia)
• Chocogreets – Svizzera (Idee regalo e Sorprese)
• easyJet – Regno Unito (Biglietti aerei)
• Lieferheld – Germania (Consegna pasti a domicilio)
• Mothercare – Regno Unito (Varie)
• oBilet – Turchia (Trasporti) • pamediakopes.gr – Grecia (Vacanze)
• Parko – Israele (Parcheggio)
• Nexto Reader – Polonia (Editoria)
• Shpock – Germania (Aste online e annunci)
• Spotlime – Italia (Biglietti e intrattenimento)
• Sixt Rent a Car – Germania (Auto e motocicli)
• The Body Shop – Regno Unito (Cosmetica)
• Tesco – Regno Unito (Alimentari) 
• Zalando – Germania (Moda e abbigliamento) 


L’Italia è rappresentata nella classifica stilata dal Mobile Top App Index di MasterCard da Spotlime. L'app permette a chiunque si trovi a Milano, residenti o visitatori, di sfruttare la geolocalizzazione per scoprire i migliori eventi in città, a pagamento o gratuiti, e di poter acquistare i biglietti.

Javier Perez, Presidente di MasterCard Europa, ha commentato: “Il modo in cui le persone fanno acquisti, in tutto il mondo, sta cambiando molto rapidamente, e in Europa abbiamo voluto riconoscere il grande lavoro fatto dai retailer, tradizionali e di nuova generazione, che hanno scelto di fare leva sulla tecnologia per semplificare la vita delle persone. Il Top App Index di MasterCard celebra l’innovazione in Europa, evidenziando i paesi che guidano la creazione di esperienze di shopping semplici e sicure, utilizzabili dai consumatori ovunque si trovino”. 

DISPOSITIVI MOBILI, UNA NUOVA VETRINA PER I NEGOZI
Il dottor Carsten Sørensen, Professore Associato di Innovazione Digitale alla London School of Economics and Political Science, ha identificato ulteriori trend. “Abbiamo notato che gli esercenti conoscono l’importanza della vetrina all’interno dei dispositivi mobili e che per un numero significativo di applicazioni lo schermo di questi ultimi è spesso considerato come una vetrina in più. Alcune app hanno mostrato di consentire già un processo di acquisto semplice, fornendo, allo stesso tempo, informazioni sul prodotto o servizio sufficienti per rendere l’esperienza d’acquisto in linea con lo stile di vita in movimento.” Jennifer Copestake, giornalista della BBC, ha aggiunto: “L’innovazione è fondamentale per gli esercenti, per espandere il loro mercato e fare passi avanti, perché tutti possano usare le loro app online. La qualità della user experience di moltissime app è davvero impressionante e mi chiedo come gli sviluppatori svilupperanno ulteriormente le app in futuro e come si differenzieranno dai loro competitor”.

L’indice di MasterCard mostra anche che gli esercenti e gli sviluppatori europei mostrano particolare interesse per 7 categorie del mondo retail, in cui si concentrano circa il 65% delle app: consegna pasti a domicilio, taxi, biglietti per i trasporti pubblici (treni, autobus, ecc.), editoria (libri, riviste, ecc.), ricerca hotel, parcheggio e intrattenimento (cinema, teatro, festival, eventi sportivi, ecc.)

IL PANORAMA DEI PAGAMENTI
Le carte di pagamento sono il metodo più utilizzato dai possessori e dagli sviluppatori di app. Il 52% delle app per lo shopping offrono, infatti, questa modalità di pagamento. L’opzione di pagamento in contanti alla consegna è ancora significativa, e disponibile nel 36% di app dedicate allo shopping. I wallet per lo shopping online stanno velocemente prendendo piede e sono attualmente proposti dal 24% delle app migliori. Tra le app giunte in finale le carte di pagamento e i wallet per gli acquisti online rappresentano una proporzione decisamente più elevata raggiungendo rispettivamente l’82% e il 39%.

SOCIAL MEDIA: UN SEGNO DEI TEMPI?
Negli ultimi anni si è rapidamente diffuso il cosiddetto social sign-in nei siti internet. Il social sign-in , è l’autenticazione degli utenti nei siti internet attraverso le credenziali dei propri account sui social media, in modo tale da evitare la troppo frequente compilazione dei moduli di registrazione nella quale sono richiesti i propri dati personali. Questo trend in crescita poteva far presagire che la maggior parte delle app analizzate avrebbe potuto offrire il social sign-in. Tuttavia, come si è osservato, i risultati hanno dimostrato il contrario. Considerando le oltre 1000 applicazioni testate, solo il 7,5% offre l’opzione di social sign-in in aggiunta alla registrazione classica. Si può notare, in aggiunta, che nel gruppo di app giunte in finale, questa percentuale raddoppia (ma il dato risulta essere comunque inferiore alle aspettative). Infatti, poco più di 1/5 di queste app consente il social sign-in con i propri account sui social media.

NUOVI TREND, IN CONTROTENDENZA?
Oltre alle app riconosciute più importanti nella classifica, vale la pena di menzionarne alcune altre si sono comunque distinte. Tra di esse ci sono app che hanno messo in pratica idee eccezionali – ad esempio ordinare degli snack durante degli eventi, poter scegliere e acquistare capi di abbigliamento indossati da attori in televisione, o pagare per un pieno di carburante per auto mentre si è in viaggio. Il mondo delle app per lo shopping in mobilità ha reso possibile cose come acquistare gas naturale, grandi quatitativi di bottiglie d’acqua, o persino prenotare servizi religiosi.

13:02 2/03

di Redazione

Commenta

Face4Job, la piattaforma italiana rivoluziona il modo di cercare lavoro

LinkedIn e non solo: per trovare il candidato giusto su Internet c'è un altro social network. Si chiama Face4Job, è nato dall'idea di un italiano e rivoluziona il rapporto tra domanda e offerta.

Il magazine Energie Sensibili ha intervistato il suo fondatore, Alessio Romeo, che ha raccontato: “Ho studiato molto e mi sono reso conto che mancava qualcosa nel settore delle risorse umane. Così, abbiamo lanciato questa piattaforma innovativa che conviene non solo a chi il lavoro lo cerca, ma anche alle aziende che lo offrono”.

In effetti, il processo di recruiting messo in piedi è originale. Per almeno tre elementi. Il primo riguarda la lista dei talenti che ogni candidato può stilare, perché proprio questi– si sente nel video tutorial - “sono il tuo biglietto da visita verso le aziende, ciò che ti rende unico”. Il secondo elemento è l'opportunità di registrare un video per proporsi alle aziende e il terzo la possibilità di fare colloqui in video-chiamata direttamente sulla piattaforma. 

Se poi si prendono in considerazione i numeri, il metodo pare davvero funzionare. Tra la fine di dicembre e l'inizio di febbraio 2015, scrive Energie Sensibili, grazie a Face4Job hanno trovato lavoro ben duemila candidati. 

12:57 2/03

di Redazione

Commenta

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno