Sabato 20 Ottobre 2018 - 15:42

Medicina della riproduzione all’avanguardia

Al centro per la fertilità ProCrea di Lugano analisi genetiche e screening approfonditi permettono di individuare la terapia più corretta per avere un figlio

 

L’infertilità è un tema delicato, intimo, spesso difficile da accettare. Si fa fatica a parlarne e, talvolta, anche a farsi aiutare perdendo così del tempo prezioso. L’infertilità è anche un tema complesso dove la causa non sempre è facilmente individuabile. Davanti ad una patologia che interessa almeno una coppia su sei in età fertile, «non esiste un’unica soluzione: ogni caso necessita di risposte personalizzate». Il direttore medico del centro per la fertilità ProCrea di Lugano, Michael Jemec, ne è convinto: «Per avverare il desiderio di una coppia che vuole un figlio non esiste un’unica ricetta: il percorso che viene delineato per una coppia può essere del tutto inefficace per un’altra. È fondamentale arrivare ad una diagnosi approfondita e individuare terapie mirate».

Punto di riferimento internazionale nella procreazione assistita, ProCrea è un centro all’avanguardia dedicato alla Medicina della riproduzione. «Mettiamo a disposizione delle coppie che sono alla ricerca di un figlio sia l’esperienza di un team altamente specializzato composto da medici, biologi e genetisti, sia - attraverso il nostro laboratorio di genetica molecolare - le tecnologie più moderne che consentono indagini diagnostiche avanzate», sottolinea Jemec.

Si parte dall’ascolto, «un ascolto attento e senza liste di attesa», osserva lo specialista di Procrea. «Il primo colloquio è un momento importante che non deve essere sottovalutato e che offriamo oltre che nella sede di Lugano anche nelle nostre sedi distaccate di Milano, Novara, Pavia, Vivevano e Taranto e prossimamente anche a Roma».

L’approccio alle terapie è graduale. L’equipe di ProCrea è in grado di accompagnare la coppia dall’inseminazione intrauterina, alla fecondazione in vitro fino ad arrivare, quando necessario, alla fecondazione eterologa sia con seme da donatore - attingendo ad una selezionata banca del seme -, sia avviando un percorso con ovodonazione fatto dal personale di ProCrea in una clinica partner in Italia. I tassi di successo sono elevati: considerando tre tentativi, si ottiene una gravidanza nel 60% dei casi (con donne tra i 30 ed i 37 anni); sull’ovodonazione il tasso di successo è del 54%, al primo tentativo indipendentemente dall’età. «L’esperienza in campo genetico ci permette di effettuare screening, analisi e mathcing per migliorare il successo della terapia e al contempo salvaguardare la salute del bambino ponendolo al riparo dal rischio di malattie monogeniche», afferma Jemec. Il centro è inoltre in grado di rispondere a situazioni anche gravi di infertilità sia maschile sia femminile e offre la possibilità di crioconservazione degli ovociti.

 

ProCrea, Centro Fertilità della Svizzera Italiana

Via Clemente Maraini 8

6900 Lugano

Per appuntamenti e contatti: www.procrea.ch

14:44 15/05

di Redazione

Commenta


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli