Domenica 26 Febbraio 2017 - 6:40

Grande festa al “Fico” per il compleanno dell’avvocato Iolanda Del Prete

NAPOLI. Una grande festa al club “Il fico” di via Tasso in occasione del 50° compleanno dell’avvocato Iolanda Del Prete (nella foto di Francesco Artistico con il marito Nicola Pisano e la figlia Caterina). Il legale, affermato professionista, ha riunito tantissimi amici e parenti, in primis ovviamente il marito, il professore Nicola Pisano, e la figlia Caterina per spegnere la maxi-torta sulla quale primeggiavano i numeri 5 e 0... Tanto divertimento con musica revival e dance, tra arredi di design e luci colorate in una villa chic con la terrazza con vista sullo splendido golfo di Napoli e gli immancabili fuochi d’artificio. A festeggiare la fiduciaria di “Equitalia”, specializzata in Diritto della famiglia, Diritto dei minori, Diritto del lavoro e previdenza, gli avvocati Luigi Tuorto, Pasqualina D’Ambrosio, Donato e Armida Avossa, Carlo Riboulet, Placida Sorbino, Giovanna e Teresa Canfora, Gennaro e Maria Barbi, Annamaria Chiarella, Rita Palomba, il giudice Federica De Maio, Giovanna Pollice, Venanzio Felaco con Dalila, Leonardo Fiorentino e Antonio Montalbano con le rispettive famiglie, i bancari Nicola e Rosanna Blandamura, gli amici americani Tim, Katia e Martina, i nipoti - quasi laureandi - Rita e Mirko Felaco e Fabio, le “sorelline” Nunzia, Marta e Francesca Del Prete con i rispettivi mariti e compagni, i cugini Gino, Gianni, Ada e Ilaria Ricci, Francesco e Susy De Rosa con le figlie Dalila e Danila, Consiglia, Maria, Gennaro e Massimo Leonardi e tanti altri amici e parenti. Non sono mancati il tenente della Polizia municipale in pensione Giacomo Felaco, poi Gaetano Pisano, Pino Di Genua, Luciana Varriale con il marito Antonio Perez, Domenico Dati e la moglia Anna e Maria La Tegola.

17:15 25/02

di Redazione

Commenta

L'esilarante Biagio Izzo in scena a Pompei con “Bello di papà”

POMPEI. Biagio Izzo (nella foto in una scena) è il protagonista di “Bello di papà”, di Vincenzo Salemme, da stasera sul palcoscenico del teatro “Di Costanzo-Mattiello” di Pompei. Al suo fianco Mario Porfito, Domenico Aria, Adele Pandolfi, Yuliya Mayarchuck, Rosa Miranda, Arduino Speranza, Luana Pantaleo. «“Bello di papà” è una commedia del 2006 - dichiara l'autore Vincenzo Salemme - credo che l’idea mi sia venuta quando in tutto il mondo occidentale arrivavano i primi segnali della crisi economica, che ancora oggi fatichiamo a superare. Dico forse perché, col senno di poi, mi sembra che Antonio Mecca, il dentista protagonista della commedia, possa rappresentare, ovviamente in versione decisamente comica, il travaglio sociale, economico e psicologico di una gran parte della cosidetta generazione dei cinquantenni, che dall’inizio di questo millennio viene messa in discussione ogni volta che la politica si deve occupare delle programmazioni finanziarie. Antonio Mecca è il classico uomo che ha raggiunto una posizione sociale, ma che allo stesso tempo la sente, questa posizione, vacillare sotto i colpi del cosidetto “Nuovo che avanza”». 

20:15 23/02

di Redazione

Commenta

Musica per beneficenza al Museo di Anatomia della Sun

Musica nello storico Museo Anatomico della Sun, in via Luciano Armanni 5, complesso di Santa Patrizia. Il concerto di beneficenza "In nome della vita" avrà luogo nell'aula Antonelli in 3 marzo alle 17.30 alla presenza del vescovo di Napoli Crescenzio Sepe. Si esibirà l'orchestra giovanile del conservatorio Domenico Cimarosa di Avellino, diretta dal maestro Carmine Santaniello. Modalità di partecipazione sul sito www.unina2.it.

19:58 23/02

di Redazione

Commenta

"M'illumino di meno" a La Reggia Outlet per l'ultimo weekend di saldi

Trend più che positivo per l’andamento saldi a La Reggia Designer Outlet, con i suoi 550.000 visitatori, che dal 5 gennaio si sono dedicati giornate di shopping, apprezzando anche l’offerta food sempre più ricca e partecipando con entusiasmo alle iniziative proposte dal Centro McArthurGlen, come quella ideata a San Valentino con il grande cuore su cui hanno scritto i loro pensieri d’amore. Sabato 25 e domenica 26 febbraio, la chiusura con il “fuori tutto” con -70% sul prezzo outlet.

“Il risultato è più che buono – dichiara Stefano Vaccaro, Centre Manager La Reggia - . Nonostante le congiunture negative legate a tre giorni di partenza in ritardo rispetto al 2016 (l’inizio è stato il 5 gennaio e non il 2 gennaio), temperature proibitive e allerta meteo del Sud Italia, a La Reggia la risposta è stata elevata. Altro dato entusiasmante è quello legato al turismo, soprattutto russo e cinese, che rende il nostro Outlet sempre più un punto di riferimento in Campania, con un +27% di presenze straniere rispetto a gennaio dello scorso anno”.

Per coloro che frequenteranno il Centro in questi ultimi giorni di saldi, la possibilità di diventare protagonisti dell’evento mondiale “M’illumino di meno”, in programma venerdì 24 febbraio, quando i principali monumenti italiani ed europei si spegneranno come gesto simbolico di risparmio energetico. La Reggia Designer Outlet è tra le realtà che aderiscono a questa giornata di festa energetica aperta a tutte le forme di creatività, al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della cura del pianete, diventata sempre più impellente. Dalle 18.30 alle 20 verranno spente le luci all’interno della service road e le luci decorative delle facciate.

13:02 23/02

di Redazione

Commenta

AstraDoc: cinema e musica all'Astra

Venerdì 24 febbraio alle ore 20.30 per la rassegna AstraDoc -Viaggio nel cinema del reale - organizzata da Arci Movie, Parallelo 41, Università Federico II e Coinor, musica e cinema saranno protagonisti: si comincia alle 20,30 con la presentazione del disco “Racconti di vinile” di Ciro Riccardi in cui interverrà il giornalista Gianni ValentinoA seguire si terrà la proiezione di “The space between. Marina Abramović and Brazil” di Marco Del Fiol (Brasile 2016 - 88').

Racconti di vinile di Ciro Riccardi: I dischi in vinile, per tanti decenni, sono stati narratori di mondi: portavano nelle nostre case idee che nascevano dall’altra parte dell’Oceano, e rendevano meravigliose le musiche che nascevano a un passo da casa nostra. Ora, con il loro sapore antico, riescono a dirci molto del nostro passato, delle idee, dei mondi che abbiamo sognato; quelle stesse idee, quelle sensazioni che sono state il motore che mi ha spinto ad amare la musica, e a dedicarle la mia vita. Come succede nei dischi in vinile, anche a me attraverso la musica piace raccontare delle storie, ognuna con una sua ambientazione, con i suoi personaggi e con le sue suggestioni, quasi a voler mettere nei miei lavori un poco di tutti quei dischi che ho consumato da adolescente, ed in cui continuo a rifugiarmi ogni volta che posso. Perciò immagino ogni brano di questo disco come un piccolo racconto, con i suoi personaggi e le sue ambientazioni. Ogni strumento, ogni musicista con la sua voce, aiuta il suono della tromba, che è l'io narrante di queste composizioni: a volte protagonista, a volte defilata per fare emergere il contrabbasso di Vincenzo Lamagna oppure la chitarra di Dario de luca. Jazz, funk, banda, canzoni, musiche di culture lontane, in questo gioco ogni cosa trova il suo posto, tutto filtrato attraverso un punto di vista un po’ retrò, un suono che cerca di assorbire la lezione dei grandi del passato, con semplicità, sincerità ed immediatezza."

“The space between. Marina Abramović and Brazil”: In questo film documentario la Abramović parte alla ricerca di nuovi stimoli creativi e viaggia attraverso le vibranti comunità religiose del Brasile per fare esperienza dei rituali sacri e svelare il suo processo creativo. Il sincretismo del Brasile più profondo si fa per lei percorso personale e artistico e racconto per immagini, in un seducente intreccio di profondità e ironia. Tra cerimonie di purificazione e trip psichedelici, Marina riflette sulle affinità tra performance artistiche e rituali e si mette totalmente a nudo, in un tragitto anche interiore nei meandri del suo passato. Un film autenticamente “in between”, sospeso tra arte e vita, tra road movie e spiritual thriller, capace di parlare al cuore dello spettatore e al suo inestinguibile bisogno, consapevole o inconsapevole, di spiritualità.

Cameraman, co-sceneggiatore, regista, montatore, produttore esecutivo, sceneggiatore e redattore, Marco Del Fiol ha dedicato gli ultimi dieci anni del suo lavoro all’opera di importanti artisti contemporanei e alla creazione di un dialogo tra le opere d’arte, gli artisti e il loro pubblico. Nel 2010 ha diretto Second Movement for Piano and Sewing, prodotto da Philippe Barcinski per TV Cultura. Il film ha partecipato a numerosi festival come il Chile, Ouro Preto Film Festival e il Brazilian Film Festival di Toronto, dove ha ricevuto premi per il miglior film, la miglior regia e la migliore attrice. Del Fiol è il regista di Video Brasil Na Tv, alla sua quarta stagione, così come di Rafael França – Obra como testamentoMau Wal – translated encounters; Olafur Eliasson – Seu corpo da Obra and Isaac Julien – Geopoéticas.

I suoi film sono stati presentati in festival cinematografici al Museo Reina Sofia di Madrid, al Centre Pompidou di Parigi, al Nederlands Fotomuseum di Amsterdam e fanno parte delle collezioni di numerose istituzioni come The Center for Contemporary Art (Israel), Hong Kong Arts Centre (China), Internationale Kurzfilmtage(Germany), Library of Museu de Arte Contemporânea da USP (Brazil), Midiateca Le Plateau (France).

La rassegna prosegue con Pippo Delbono con il suo “Vangelo” (31 marzo) presentato a Venezia pochi mesi fa, Gianluca Loffredo e Nazareno Manuel Nicoletti (24 Marzo con “My Nature” e “Moj Brate - Mio Fratello”). A questi si aggiungono diversi film internazionali, premiati in tutto il mondo, come quelli sulla segretaria di Goebbels (“A German Life” il 7 aprile), la recente riflessione sull'Europa di “Democracy” di David Bernet (in collaborazione con il Goethe Institut Neapel”, e l'ultima opera del grande maestro argentino Patricio Guzmán, “La memoria dell'acqua” il 17 marzo. Infine, due titoli interessanti della rassegna nazionale “L'Italia che non si vede” a cura di UCCA (Unione dei circoli cinematografici dell'Arci), “Il fiume ha sempre ragione” di Silvio Soldini e “Porno e libertà” di Carmine Amoroso”.

12:23 23/02

di Redazione

Commenta

All'Europa piace il cinema italiano: ottimi risultati per True Colours a Berlino

Grande interesse all’European Film Market di Berlino per il line up di True Colours, che a poco più di un anno dalla sua fondazione, dimostra di essere già un punto di riferimento importante nel mercato internazionale. Molti gli accordi chiusi e trattative in corso per "L'ora legale" di Ficarra & Picone, "Un bacio" del regista partenopeo Ivan Cotroneo e "Monolith" di Ivan Silvestrini.

Forte dell’apprezzamento trasversale di critica e pubblico e del grande successo al box office italiano, la commedia di Ficarra & Picone, presentato con il titolo "It’s the law", ha superato a pieni voti il primo banco di prova internazionale: il film è stato acquistato per la distribuzione in America Latina (Sun Distribution), Cina (Hy Media), Grecia (Seven Films) e Bulgaria (Film Vision), mentre sono in corso trattative per la Germania, Spagna e Medio Oriente. Grande attenzione anche per i diritti di remake del film, gestiti anche questi da True Colours.

Ottimi anche i risultati di "Un bacio (The kiss)" di Ivan Cotroneo. Il film, caso cinematografico senza precedenti in Italia per il lavoro fatto con le scuole (oltre 50.000 studenti hanno visto il film al cinema confrontandosi con il regista e con gli insegnanti sul tema attualissimo del bullismo) è stato venduto in Giappone (Japan Italy Films) e Portogallo (Il Sorpasso). Il film era già stato acquistato da molti altri Paesi, tra cui  America, Inghilterra, Francia e Germania.

“Tutte le volte che ho accompagnato il film all’estero e ho partecipato a incontri e discussion con adulti e ragazzi – dichiara Ivan Cotroneo – ho toccato con mano come il racconto del film, e il tema del bullismo, siamo sentiti come attuali e urgenti nei diversi paesi in cui il film è arrivato”.

Il thriller in lingua inglese di Ivan Silvestrini, "Monolith", presentato in anteprima mondiale al prestigioso Horror Channel FrightFest di Londra, è stato acquisito per la distribuzione in Cina (Hy Media) e India (Barbarian Entertainment), facendo salire a quota 17 i territori in cui il film è stato venduto.

Grande curiosità hanno già scatenato anche "Ride", il thriller/horror in lingua inglese sugli sport estremi girato interamente con telecamere GoPro, sceneggiato e prodotto (insieme a Lucky Red) da Fabio & Fabio (registi del fortunato Mine) e altri due titoli prodotti da Indigo Film: "Fortunata (Lucky)", il nuovo film di Sergio Castellitto, con Jasmine Trinca, Stefano Accorsi, Alessandro Borghi, Edoardo Pesce e Hanna Schygulla; "Il ragazzo invisibile 2 ("Invisible boy 2") del premio Oscar Gabriele Salvatores, con Ludovico Girardello, Ksenia Rappoport, Galatea Bellugi, Ivan Franek, Noa Zatta e Valeria Golino.

 

12:14 23/02

di Redazione

Commenta

“Barbers Naples 1993”, nuovo brand per l'hair stylist Ciro Rainone

NAPOLI. L’hair stylist partenopeo Ciro Rainone (titolare di un suo locale a Napoli in via Nuova Santa Maria Ognibene 67) prosegue il suo lungo “tour” in gran parte della Penisola. «Ogni weekend sono praticamente “bloccato” perchè ho numerosissime date già concordate per presenziare ai seminari per parrucchieri e barbieri d’Italia». Tante le aziende di cosmetici che chiamano il napoletano Rainone per portarlo in giro a raccontare come nascono i suoi tagli, i suoi segreti e le mille idee, il tutto concretizzato da un mix di fantasia e passione che solo chi, come lui, punta a formare nuovi parrucchieri e barbieri. Rainone è raggiante anche per la sua ultima idea, brillante, nata qualche mese fa: la “Barbers Naples 1993”, il suo nuovo brand dedicato alla linea di cosmetica che vanta anche una sua pagina Facebook. «L’ho ideato con l’imprenditore Gaetano Pesola - prosegue Rainone - ideando fraganze innovative composte di 16 referenze diverse tra esse, la cui denominazione è in dialetto napoletano, ormai una vera e propria lingua che, in futuro, entrerà a far parte di scuola d’obbligo». Su queste basi, abbinando la sua professionalità nel dialogo e formazione, Rainone in tante regioni d’Italia punta proprio sui ragazzi che credono nel suo progetto innovativo: dal Nord al Sud Italia, da dove è partito Rainone con la presentazione del suo ambizioso ed innovativo progetto a Potenza. «La mia passione per questa professione è infinita - conclude - e credo che al di là del progetto siamo tutti dello stesso livello. Sono le idee che fanno la differenza di un formatore».

23:00 22/02

di Redazione

Commenta

Al Salotto Cerino atteso appuntamento con lo storico Aldo De Gioia

NAPOLI. Giovedì 23 febbraio, alle ore 18 presso il salotto di cultura napoletana che ricorda l’indimenticato poeta Salvatore Cerino, secondo appuntamento del 2017 con lo storico Aldo De Gioia (nella foto) che tratterà il suggestivo tema “Napoli fine 800”. All’attesa serata parteciperanno il pianista maestro Antonio Buhne ed il chitarrista Gianni Festinese con un repertorio di canzoni classiche. 

Amedeo Finizio

21:20 22/02

di Redazione

Commenta

Claudia Cardinale al teatro San Ferdinando per assistere a “Il genio dell’abbandono”

NAPOLI. La popolare attrice Claudia Cardinale (nella foto), da martedì a Napoli per i funerali di Pasquale Squitieri, ieri sera si è recata al teatro San Ferdinando per assistere allo spettacolo “Il genio dell’abbandono” di Wanda Marasco, con la regia di Claudio Di Palma, con in scena Angela Pagano, Claudio Di Palma, Cinzia Cordella, Paolo Cresta, Francesca De Nicolais, Giacinto Palmarini, Alfonso Postiglione, Lucia Rocco, Gabriele Saurio. L'attrice è stata applaudita e circondata dall’affetto del pubblico che è accorso nella sala per assistere alla rappresentazione teatrale.

21:08 22/02

di Redazione

Commenta

Alla Mostra d'Oltremare nasce l'Accademia Medeaterranea

NAPOLI. Il posto che mancava. Nasce come fucina di nuovi talenti, sotto la guida di eccellenti professionisti del settore enogastronomico, l'Accademia Medeaterranea inaugurata a Napoli nella sede della Mostra d'Oltremare, alla presenza del sindaco Luigi de Magistris, del presidente dell'ente Donatella Chiodo, del consigliere delegato Giuseppe Oliviero, di Giovanni De Vivo, Gianluca D'Agostino e Massimiliano Quintiliani: nel corso dell’evento coordinato dalla giornalista Brunella Cimadomo responsabile comunicazione, il fiore all’occhiello è stato rappresentato dai vari show cooking dedicati alla dieta mediterranea degli chef stellati Gianluca D'Agostino di Veritas e Giovanni De Vivo del Mosaico dell'hotel Terme Manzi di Ischia. Punta di diamante dello spazio polifunzionale esteso su 2mila metri quadri, sono i 500 mq di laboratori suddivisi per settore (cuochi, pasticceri, pizzaioli, gelatieri, barman, sommelier, maitre, personale di back office) in cui verranno svolti anche corsi specialistici di aggiornamento per coloro che già sono inseriti nel mondo enogastronomico sia a livello operativo che manageriale. ''Una particolare offerta didattica - sottolineano i promotori - è poi rivolta agli appassionati del settore, alle aziende e agli stranieri che vogliano avvicinarsi al nostro patrimonio enogastronomico''. E, a questo proposito, va ricordato che tra i maggiori estimatori della cucina italiana in generale e napoletana in particolare, ci sono i giapponesi da sempre amanti di pizza e spaghetti, disposti a trasferirsi nel Bel Paese per periodi più o meno lunghi al fine di apprendere le tecniche di base a regola d’arte: non a caso, fra i migliori esecutori delle pizze classiche ci sono proprio pizzaioli del Sol Levante, capaci di applicare alla lettera e con volontà perfezionistica i dettami del disciplinare del cibo più amato del mondo.  "Con l'apertura dell'Accademia - spiega il presidente, Massimiliano Quintiliani - sarà possibile studiare la cultura e le scienze enogastronomiche in linea con i dettami della Dieta Mediterranea, proprio nella regione in cui ha avuto origine, grazie ad Ancel Keys: nonostante la Campania ne sia culla, mancava un polo formativo di riferimento che ne permettesse l'approfondimento tecnico-scientifico oltre che pratico. Una vacatio che costringeva i nostri ragazzi, ma anche gli esperti provenienti da ogni parte del mondo, ad andare altrove a studiare tali scienze". Scaturita dal connubio fra un gruppo di giovani ricercatori e di imprenditori del settore che credono in una attenta formazione per lo sviluppo dell'economia di mercato, l'Accademia ha tra i suoi principali partner Sire ricevimenti, Electrolux, Valle dell'Aquila e come Partner Scientifici il Progetto TP Eu Platform CEE- Bruxelles programma mondiale sull’ambiente – supporto alla Comunicazione e la Divulgazione Scientifica Ambientale ed Alimentare: sono già in essere o in fieri Protocolli tecnico- operativi con istituti alberghieri della Campania, di Intesa con la Fondazione Its Bact Ente di Formazione di diritto pubblico (ove Medeaterranea si occupa della Comunicazione e la Divulgazione Scientifica nei settori dellEnogastronomia e delle Scienze Alimentari e Nutrizionali ), di Intesa con A.I.A.B. Ricerca sul Biologico, di Intesa con Fondazione Sanita- Supporto Scientifico Metodologico/Didattico nell’ambito di progetti ministeriali della Pubblica Istruzione. Obiettivo dichiarato è quello di rendere la neonata Accademia un Polo di Eccellenza e Formazione della Enogastronomia Mediterranea promuovendo la cultura della tavola attraverso corsi di formazione per giovani studenti del settore e appassionati della buona tavola, svolgendo contemporaneamente un ruolo strategico nelle politiche di valorizzazione e promozione dell’enogastronomia del territorio con un contributo significativo all’economia locale tramite la crescita del turismo enogastronomico (attraverso il coinvolgimento comunicativo di Enti, Associazioni e Consorzi di sviluppo e promozione turistica pubblici e privati). All’interno di ogni disciplina gli insegnamenti sono divisi in Corsi base di breve durata, rivolti a chi desidera apprendere i primi rudimenti del mestiere e della relativa disciplina; Corsi professionali di lunga durata, per chi desidera imparare il mestiere e conseguire un titolo professionalizzante di Cuoco, Pasticcere, Gelatiere, Cioccolatiere, Pizzaiolo o di altre figure inerenti il settore enogastronomico, turistico, alberghiero, ristorativo, alimentare per fornire una preparazione di grado elevato che abbia come sbocco naturale l’incremento dell’occupazione, attraverso la piena soddisfazione delle esigenze degli imprenditori di settore, sempre alla ricerca di risorse umane altamente qualificate; Corsi di specializzazione di breve durata, rivolti a chi già lavora nel settore; Master professionalizzanti e specialistici: un percorso di lezioni rivolto a chi ha già una cospicua base formativo – operativa e desidera una specializzazione completa e approfondita. Come spiega Brunella Cimadomo “L’idea del progetto è quella di costruire una struttura all’avanguardia nella formazione, ristorazione e cultura enogastronomica in grado di realizzare in Campania una operazione produttiva e culturale che valorizzi il territorio e sviluppare - attraverso la ricerca e la formazione continua - una diversa cultura gastronomica, nuove tipologie di “turismo”, sistemi innovativi di integrazione tra le risorse naturali e produttive locali e le nuove esigenze di mercato, che tendono sempre più verso un turismo di nicchia;  si assisterà così alla riscoperta ed alla valorizzazione dei prodotti tipici del Mediterraneo e al sostegno delle comunità agricole come elemento fondamentale per rilanciare e salvaguardare colture e prodotti a rischio di estinzione. Infatti l’Istituto intende valorizzare tutti i prodotti regionali del settore mediante l’ovvio utilizzo degli stessi nonché l’allestimento di spazi Formativi “dedicati”, mentre in una sezione a parte si organizzeranno eventi formativi dei prodotti agroalimentari, percorsi di degustazione, laboratori e teatri del gusto ma anche dell’artigianato e della cultura enogastronomica, finalizzati ad accompagnare i 5 sensi del gusto".

Laura Caico

21:02 22/02

di Redazione

Commenta

Pagine

Rubriche

LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
DIRITTI&LAVORO
di Carlo Pareto
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano