Sabato 27 Maggio 2017 - 14:04

Presentata a Cannes la 7a edizione del Social World Film Festival

Si è tenuta ieri mattina al Padiglione Italia presso l’Hotel Majestic (Salon Marta) sulla celebre Croisette del Festival de Cannes la consueta presentazione del Social World Film Festival (www.socialfestival.com), Mostra Internazionale del cinema sociale la cui settima edizione si terrà a Vico Equense dal 23 al 30 luglio 2017. Il tema di quest’anno sarà “Magia. Incanto, suggestione, meraviglia”.  

«Il festival quest'anno cresce - racconta Giuseppe Alessio Nuzzo, direttore generale della kermesse dedicata al cinema impegnato – tante le novità 2017 a partire dall’accordo con Rai Cinema Channel e da un ricordo del compianto presidente dei David di Donatello Gian Luigi Rondi, al quale verrà dedicata una sezione del Museo del Cinema del territorio e della Penisola sorrentina».

Tra le novità 2017 del festival, l’unico al Mondo ad essere interamente realizzato da professionisti under 35, c’è dunque la collaborazione con Rai Cinema Channel che mette a disposizione un premio in denaro di 3mila euro che consiste nell’acquisto dei diritti del cortometraggio. Il riconoscimento verrà conferito da una speciale giuria di Rai Cinema al cortometraggio sociale che ben si presti ad essere diffuso sui canali web www.raicinemachannel.it e sui suoi siti partner.

Inoltre la kermesse ospiterà nuove sezioni come Grande Schermo, sezione non competitiva di opere cinematografiche di lungometraggio, cortometraggio e documentario di grande attualità sociale e prestigiose produzioni che hanno partecipato ad importanti festival internazionali o che hanno ricevuto particolari riconoscimenti da critica e pubblico, e School, cinema a scuola, sezione competitiva di cortometraggi di attualità sociale realizzate da studenti di scuole di cinema o scuole di qualsiasi ordine e grado. Infine, grande attenzione alla qualità delle proiezioni con schermo 2k e audio Dolby Sorround, in piazza Mercato, ribattezzata “Arena Loren”, a Vico Equense.

Dopo il grande successo della passata edizione torna il Mercato europeo del cinema giovane che darà spazio e forma ad opere indipendenti di giovani autori. Il Mercato vedrà importanti professionisti dell’industria cinematografica, produttori, distributori e registi provenienti da vari Paesi, incontrarsi per discutere sulle novità del cinema giovane indipendente. La città costiera si trasformerà in salotto dell’industria cinematografica: dibattiti, conferenze, incontri e video library digitale per offrire on demand centinaia di titoli, tra cortometraggi, documentari e lungometraggi indipendenti, selezionati al festival e di quelli proiettati al Mercato.

Novità di quest’anno è che tutte le opere iscritte al festival saranno inserite in automatico nella sezione Mercato, a prescindere dalle selezioni operate dalle commissioni per le sezioni competitive e non.

Inoltre, la partecipazione garantisce la possibilità che le opere siano selezionate per la proiezione nei tantissimi eventi internazionali organizzati dal Social World Film Festival, che in soli sei anni hanno coinvolto i cinque continenti per 33 eventi in 27 città tra cui Los Angeles, New York, Vienna, Washington DC, Seoul, Berlino, Barcellona, Amsterdam, Cannes, Parigi, Istanbul, San Francisco, Tokyo, Sydney, Tunisi, Rio de Janeiro, Budapest.

La kermesse cinematografica darà spazio a centinaia di titoli articolati in nove sezioni: Mercato, Fuori Concorso, La Città del Cortometraggio, La Notte del Cinema, School - cinema a scuola, Smile - sociale con sorriso, Focus - occhio al Sud, Concorso Internazionale, Grande Schermo  oltre ad una categoria Fuori Concorso. Numerose, invece, le attività correlate che daranno spazio e voce a migliaia di giovani tra le quali Social in the School, i workshop Young Media Campus, Young Music Academy e Young Film Factory ai quali si affiancano le novità Young Writing Lab e il Young Acting Space.

 

10:12 27/05

di Redazione

Commenta

Scampia, nuovo look sulle cabine elettriche

Nuovo look per due cabine elettriche di Scampia: è questo il risultato della collaborazione tra e-distribuzione (la società del gruppo Enel che gestisce le reti di media e bassa tensione), il Forum regionale dei giovani Campania e il Centro Alberto Hurtado Scampia.

All’inaugurazione erano presenti per e-distribuzione Carlo Spigarolo, responsabile Campania, Daniele Avitabile Presidente della Commissione politiche giovanili di Napoli-Forum regionale dei giovani Campania, Padre Sergio Sala, padre gesuita-Centro Alberto Hurtado Scampia, Apostolos Paipais, Presidente VIII municipalità Napoli.

L’iniziativa ha coinvolto due infrastrutture elettriche nel cuore del quartiere partenopeo, la cabina di via Labriola e quella di via Bakù, che si sono trasformate in opere d’arte, integrandosi con il territorio circostante. L’autore dei murales è Gianluca Raro, giovane artista di Scampia, che, grazie all’interessamento del forum regionale dei giovani Campania e del centro Alberto Hurtado di Scampia, ha potuto utilizzare come tele per le sue opere le cabine elettriche, messe a disposizione, nel pieno rispetto di tutte le regole di sicurezza, da e-distribuzione. Dotato di bombolette spray e vernici colorate, Gianluca ha dato nuovo colore e nuova veste ai muri di quelle che sono importanti strutture per la distribuzione dell’energia sul territorio.

“Questa iniziativa valorizza ulteriormente e in modo innovativo la presenza di e-distribuzione sul territorio – spiega Carlo Spigarolo - Le cabine elettriche sono importanti strutture per la distribuzione di energia, oggetto di importanti investimenti per il costante rinnovo tecnologico e l’impiego di apparecchiature di nuova generazione. Oggi le vediamo in una veste inedita, reinventate come spazi artistici, integrandosi sempre di più con l’area e dando vita ad un interessante connubio fra tecnologia e arte”. 

“Il Forum regionale dei giovani della Campania, oltre ad occuparsi di politiche giovanili e a rappresentare le istanze dei giovani presso le istituzioni, con questa iniziativa di riqualificazione e di Street Art, sceglie di scendere materialmente in campo sui territori. Il cuore disegnato sulle cabine riqualificate sta a simboleggiare che è importante metterci il cuore in tutte le cose e a Scampia per migliorare il quartiere metterci il cuore è necessario - dichiara Daniele Avitabile, Presidente della commissione politiche giovanili di Napoli - Questo progetto è stato ideato e portato avanti in sinergia con il fondamentale ausilio di e-distribuzione, coinvolgendo associazioni e realtà associative locali, a partire dai padri gesuiti nella persona di Padre Sergio Sala, un ottimo e giovane artista emergente del territorio come Gianluca Raro e con il supporto del Presidente della VIII municipalità Apostolos Paipais”.

“L’iniziativa presentata stamattina a Scampia è un grande segno di rinascita per il quartiere, è doveroso ringraziare quindi chi ha permesso tutto questo – commenta il consigliere regionale Carmine De Pascale, che ha inviato un messaggio di saluto all’iniziativa -  La Street Art, in molti paesi, passa da cultura underground e informale negli anni ’80 a vettore di rigenerazione urbana per il recupero delle periferie e spesso viene utilizzata come esperimento di riqualifica urbana. La progressiva attenzione alle realtà urbane e la maggior volontà delle municipalità di scommettere sul territorio, hanno permesso la riqualificazione delle periferie ed aree urbane in condizioni marginali di acquisire una maggiore centralità. Mi auguro che ci siano sempre più iniziative come quella che ha visto protagonista stamattina Scampia”.

15:52 26/05

di Redazione

Commenta

Addio al cantante napoletano Mauro Caputo

Il mondo della musica italiana e napoletana sono in lutto per l'improvvisa scomparsa di Mauro Caputo, cantante partenopeo che conobbe un discreto successo, non solo a Napoli, negli anni Settanta e Ottanta. E’ deceduto poco dopo le ventuno presso la sua casa di Casoria, infarto fulminante, malato di cuore da diverso tempo. Era dell’epoca di Merola, Pino Mauro, i vari Mauro Nardi, Mario Trevi e Nino D’Angelo. Artista di eccellenza del panorama musicale napoletano apprezzato per la sua timbrica vocale molto calda e passionale. Il suo successo per eccellenza e "A Storia d’'o pittore" canzone che in un modo molto passionale e vocale. Non dimentichiamoci  "Pe sempre", canzone d'amore nella quale Caputo dimostrò anche la sua timbrica di forte vocazione melodica. Era il 1978 e il brano scritto da De Rosa e Orabona uscì su un 45 giri che sul retro aveva "Senza gelusia" e poi diede nome ad un lp di successo, che vendette oltre duecentomila copie e conteneva altri pezzi come "T'aggia scurda'", "Canzone pe' Maria", "'A voce de marrucchine" e tante altre. L'artista aveva comunque proseguito nella sua carriera musicale, senza però raggiungere i fasti degli anni Settanta e Ottanta. Caputo interpretò il momento di rottura con la canzone napoletana classica dei Vari Murolo e Bruni. Nonostante cantasse spesso in dialetto partenopeo, o quanto meno nei suoi testi entrassero a far parte espressioni dialettali, il suo stile si staccò completamente dagli autori napoletani melodici. Nato a Napoli 74 anni fa, figlio di un ciabattino, fin da ragazzo, nell'immediato dopoguerra, anche su incoraggiamento dei colleghi, che apprezzavano le sue doti canore, aveva iniziato a esibirsi come cantante nel repertorio classico della canzone napoletana. In un'irrefrenabile attività lavorativa, negli anni Sessanta ha realizzato dischi, si è esibito in spettacoli, matrimoni, feste private e di piazza. E' talent-scout (scopre una giovanissima Emiliana Cantone in “Ma comme faje” e “E’ troppo grande” autori: Maurizio Morante Arrangiamenti: Carmine Giordano e Marilena “ nel brano “So’ detenuto”) e tra gli anni Settanta e Ottanta rilancia la sceneggiata napoletana. Molte le apparizione televisive e gli spettacoli all'estero, in Europa e Nord America, in particolare per il pubblico di origine italiana. L'esequie si farà domani 26 maggio alle 11,00 nella Chiesa San Mauro di Casoria. 

 

Carlo Ferrajuolo

 

 

 

 

 

21:55 25/05

di Redazione

Commenta

Tuttopizza 2017, ecco i vincitori del trofeo

Sono stati premiati questa sera, a conclusione della tre giorni di Tuttopizza, la fiera internazionale di settore ideata da Raffaele Biglietto e Sergio Miccú, i vincitori del primo torneo a squadre dedicato alle pizzerie, organizzato da Squisito Eventi.

Il Trofeo "Tuttopizza" ha assegnato riconoscimenti da 1000, 500 e 250 euro al primo, secondo e terzo classificato.
Durante la serata, presentata da Enzo Calabrese, ad aggiudicarsi il titolo di campione è stato  il gruppo Libro's con 3980 punti .
Il secondo e il terzo posto sono andati rispettivamente a  Olio e pomodoro doc con 3670 voti e a O Sole Mio con 3115.
Attestati sono poi stati conferiti ai pizzaioli discepoli di Escoffier che hanno preso parte a pizzachef, il marchio lanciato da Associazione pizzaiuoli napoletani, Squisito eventi, Ticket lab e Mondopizza service per esaltare la pizza gourmet .
Tra le novità di Tuttopizza 2017 la nascita della figura del "pizzalier", l'assaggiatore di pizza: rilasciati i primi 12 attestati a conclusione del corso.
 

19:15 24/05

di Redazione

Commenta

Le mete turistiche in Italia più amate dagli stranieri

Quali sono le mete italiane più amate dagli stranieri? Il primo posto di Roma è quasi scontato. A rivelarlo sono i dati dello studio più recente sul turismo che è stato condotto dalla Banca d'Italia: scopo della ricerca era quello di definire il valore del turismo e dei viaggi per ciò che concerne la bilancia dei pagamenti italiana. Ebbene, da questa indagine si scopre che lo scorso anno sono stati più di 100 milioni, e per la precisione 107 milioni e 876mila, i viaggiatori stranieri nel nostro Paese.

Le mete preferite

Come è facile immaginare, sono le grandi città le destinazioni privilegiate dai turisti in arrivo dall'estero, ma a sorpresa sul podio non c'è una perla come Firenze: se il primo posto di Roma è quasi scontato, con i suoi dieci milioni di visitatori per il 2016, la seconda piazza è occupata da Milano, con Venezia che si issa in terza posizione. Dividendo il Paese in tre grandi aree, si può notare che l'affluenza maggiore non è per il Centro o per il Sud, dove in teoria il mare dovrebbe rappresentare un motivo di attrazione eccezionale, ma per il Nord. Ecco, quindi, che tra tutte le regioni la più visitata è la Lombardia, con quasi 23 milioni di turisti stranieri. Non è difficile intuirne il motivo: al di là di Milano, capitale della moda e della cultura, non si può dimenticare una destinazione distribuita su un vasto territorio come quella del lago di Como. E, sempre a proposito di laghi, vale la pena di ricordare che la scorsa estate è stata contrassegnata dal boom del ponte di Christo sul lago di Iseo.

Flussi turistici al sud in forte incremento

Nelle primissime posizioni delle regioni italiane più visitate dai turisti stranieri il Sud è del tutto assente: ciò non toglie, comunque, che nel 2016 i flussi turistici abbiano fatto registrare un forte incremento. A comandare è la Campania, che lo scorso anno ha raccolto più di tre milioni di stranieri, anche se due milioni si sono concentrati nella sola Napoli. Più distribuiti, invece, gli arrivi in Sicilia, dove i due milioni e mezzo di turisti in arrivo dal resto del mondo si sono sparpagliati un po' ovunque, pur privilegiando Palermo e Catania.

La classifica per le regioni

La Lombardia supera tutte le altre regioni, dunque: ma quali sono state quelle che hanno fatto registrare risultati comunque soddisfacenti? Al secondo posto ecco il Veneto, con circa tredici milioni e mezzo di visitatori che si sono distribuiti tra Venezia, i litorali e le spiagge sull'Adriatico e le montagne, mentre in terza piazza ecco il Friuli Venezia Giulia, con poco meno di tredici milioni di turisti. Il Lazio si trova appena in quarta posizione, con poco più di undici milioni di visitatori stranieri: il che vuol dire che al di là di Roma l'offerta turistica appare molto limitata, o comunque poco conosciuta al di là delle Alpi. A chiudere la top five, infine, la Toscana, con poco più di nove milioni e mezzo di turisti: tra Firenze e le colline del Chianti, tra Siena e il lungomare di Forte dei Marmi, hanno avuto molte occasioni per divertirsi.

Cosa ci insegnano questi dati

Qual è l'insegnamento che si può trarre da questi dati? Se è vero che il Sud e le isole sono costretti a rincorrere il Centro e il Nord nel settore del turismo, è altrettanto vero che ciò vale anche più in generale: insomma, purtroppo le regioni meridionali sono almeno un passo indietro. Proprio il turismo, tuttavia, potrebbe rappresentare un punto di partenza in vista di un potenziale riscatto: forse non si arriverebbe a una soluzione definitiva della crisi economica e alla scomparsa totale della disoccupazione, ma di certo si sfrutterebbero al meglio le potenzialità di territori che hanno davvero molto da mostrare, sia dal punto di vista culturale che dal punto di vista paesaggistico. Senza dimenticare gli impulsi che potrebbero derivare, in questo senso, dalla gastronomia.

17:44 24/05

di Di Redazione

Commenta

"Prevenzione Donna" da Kompetere

Si terrà Mercoledì 24 maggio 2017 alle 15.00 presso la sede di Kompetere Business e Mangement , in Via Don Giovanni Minzoni n. 17, Casoria (Napoli) la presentazione del progetto “Prevenzione Donna”. All’incontro parteciperanno:  Flavio Maione - D.Tecnico Area 1 formazione e  prevenzione alla salute CRI, Altiero Biello - V.Presidente OrthoSpine ginecologo, Nicola Orabona - Ortopedico OrthoS, Cosimo Chiummo - Ortopedico OrthoS. Modera la giornalista Nunzia Marciano.

Il progetto promosso dall’Associazione ORTHOSPINE REHABILATION e dalla CROCE ROSSA ITALIANA NAPOLI NORD con la collaborazione di Kompetere Business e Mangement, ha come finalità quella di creare occasioni nella quali sarà possibile effettuare visite gratuite di prevenzione per le donne.

Contestualmente partirà anche il “Progetto Prevenzione alla Scoliosi” con visite gratuite di prevenzione presso la sede della CRI di San Giustino De Jacobise (Casoria) che continuerà anche nel mese di settembre e rivolto principalmente agli alunni delle scuole del territorio.

I progetti mirano così a mettere a punto iniziative che assicurino ai destinatari un maggior controllo sulla propria salute.

16:25 24/05

di Redazione

Commenta

Ben Stiller a cena da Gino Sorbillo

Un ospite d'eccezione per Gino ed Antonio Sorbillo nella serata di ieri: Ben Stiller, il noto attore americano, ha cenato nello storico locale di via Tribunali "Sorbillo" nella "Sala ai 4 tavoli" e si è fatto stregare dalla classica Pizza margherita della tradizione con Farina biologica, pomodoro San Marzano, olio evo bio e basilico. La notizia, top secret da oltre un mese, è destinata ad incrementare ancora di più l'internazionalizzazione della storica pizza dei vicoli di Napoli

10:21 24/05

di Redazione

Commenta

“Made in Sud”, la puntata su Raidue non andrà in onda stasera in segno di rispetto per le vittime di Manchester

NAPOLI. La puntata di “Made in Sud”, in onda in diretta stasera dalla sede Rai di Napoli, non sarà trasmessa in segno di rispetto per le vittime dell'attentato terroristico di ieri sera a Manchester. Il programma sarà registrato e trasmesso prossimamente. 

20:19 23/05

di Redazione

Commenta

Addio a Roger Moore, l’attore inglese che fu il più longevo James Bond

GINEVRA. L’attore inglese Roger Moore (nella foto) è morto oggi in Svizzera ad 89 anni. A dare la notizia i figli Deborah, Geoffrey e Christian - avuti dalla moglie italiana Luisa Mattioli (con la quale si separò nel 1993 e divorziò nel 2002) con una dichiarazione diffusa tramite il profilo Instagram del padre. L’attore, il più longevo James Bond della storia con sette pellicole al suo attivo, è scomparso in Svizzera dopo una breve ma coraggiosa battaglia contro il cancro. Roger Moore è stato anche ambasciatore dell’Unicef.

15:34 23/05

di Redazione

Commenta

"Vaccinare è curare: il distretto vaccina": il convegno

Sabato il 27 maggio presso la sala congressi del distretto sanitario 28 dell'Asl 1 di Napoli si terrà il congresso "Vaccinare è curare: il distretto vaccina". Il titolo dell’evento racchiude in se queste ambizioni e prelude ad una giornata della vaccinazione nella quale gli operatori tutti del distretto e quelli del territorio daranno il buono esempio vaccinandosi tutti. Direttore scientiifico dell’evento il dottor Antonio Sardu, medico di medicina generale e componente della commissione regionale sulle vaccinazioni, sostenitore  della profilassi  vaccinica e convinto che eventi del genere servano a riaggiornare le conoscenze su nuove tecnologie necessarie per  migliorare le  pratiche vaccinali  anche alla luce delle evoluzioni del SSN.

«Il convegno - così il dottor Sardu - nasce dalla necessità di creare  un  evento formativo-informativo sulla problematica delle vaccinazioni ed ha come scopo principale l’obiettivo di invertire la tendenza del costante calo delle coperture vaccinali  registrato negli ultimi anni. Il distretto 28 vuole essere il  capofila di un movimento che coinvolga attivamente tutti gli attori di parte sanitaria e non  in una sempre maggiore e convinta adesione alle campagne vaccinali capace di invertire il trend negativo degli ultimi anni relativo al calo delle coperture vaccinali».

 

23:00 22/05

di Redazione

Commenta

Pagine

Rubriche

I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
DIRITTI&LAVORO
di Carlo Pareto
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
DIRITTI&LAVORO
di Carlo Pareto