Mercoledì 28 Giugno 2017 - 12:37

Sanremo e la polemica sull'esclusione di D'Alessio a “Pomeriggio 5”

NAPOLI. Finisce Sanremo ma non si spegne la polemica. I fans di Gigi D’Alessio si chiedono ancora perché il loro mito non abbia passato il turno. E in effetti dalla sera dell’eliminazione non si parla d’altro. Ci si chiede come un monumento storico della canzone italiana possa esser arrivato agli ultimi posti della classifica.
A chiederselo non solo i tanti estimatori di Gigi, i fans del quartiere di Gigi - Cavalleggeri d’Aosta - intervenuti ieri durante la trasmissione “Pomeriggio 5” di Barbara D’Urso su Canale 5, a sua volta stupita dall’esito di questo festival, ma anche amici e familiari. Intervistata la sorella del famoso cantautore: «Una canzone dedicata a nostra madre – dichiara Maria D’Alessio - a me ha fatto venire la pelle d’oca dal primo istante. Ovviamente eravamo coinvolti in prima persona, ma aldilà di mia madre,  che Gigi ha perso che era molto più giovane di me,  la canzone sanremese conteneva tanti temi importanti e profondi come la fecondazione assistita e l’immigrazione.  Noi abbiamo cuore e questo traspare nelle canzoni come nella vita di tutti i giorni». Anche sui social del resto è scoppiata la bufera. Sotto accusa, come tutti gli anni al festival, il meccanismo di voto. A determinare la classifica pesa per il trenta per cento la giuria di qualità, per un altro trenta per cento la giuria demoscopica (un campione di spettatori), e per il restante quaranta per cento il televoto. La D’Urso ha sottolineato che sarebbe la giuria di qualità a determinare alla fine dei meccanismi di voto l'eliminazione dei cantanti più popolari. Altro quesito della conduttrice infatti come abbia potuto la giuria sanremese,  la cosiddetta giuria di qualità,  aver dato a D’Alessio “zero” per la sua performance sul palco dell’Ariston. Lo stesso cantante ha criticato in particolare il metodo di votazione dei cantanti in gara, affermando di essere stato premiato dal pubblico e penalizzato dalla giuria di qualità. «Non ci puoi mettere Violante Placido, che sono 30 anni che ci prova a fare la cantante ma non è cantante – afferma Riccardo Signoretti, giornalista presente in trasmissione durante il collegamento – non si può dare “zero” ad uno come Gigi o anche Albano,  in questo modo  i big non ci andranno più a Sanremo». Ma sono i suoi amici e sostenitori, quelli che vivono nei luoghi della gioventù di Gigi ad essere rammaricati: “La canzone di Gigi è bellissima.  È stata una ingiustizia farla arrivare così bassa in classifica . Relegando Albano e D’Alessio ai margini hanno relegato la canzone italiana e la tradizione cantautorale italiana in un angolo». «E comunque Gigi non ha bisogno di Sanremo – conclude sua nipote Martina,  anch’essa intervistata da “Pomeriggio 5” – per mio zio il festival inizia ora e lo confermano i 20 milioni di dischi venduti fino ad qui».
Teresa Mori

20:42 15/02

di Redazione

Commenta

Rubriche

REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici