Mercoledì 20 Giugno 2018 - 15:50

Lego Tour in piazza Municipio

NAPOLI. Arriva a Napoli il coloratissimo e divertentissimo LEGO® Tour 2018 che, dopo il debutto a Torino nelle settimane a seguire toccherà anche Cattolica e Pisa.  Domenica 24 giugno dalle 11.00 alle 20.00 presso Piazza del Municipio LEGO Italia, con la collaborazione del Comune di Napoli, Assessorato ai giovani e politiche giovanili creatività e innovazione, nell’ambito della rassegna comunale Giugno Giovani 2018, farà divertire grandi e piccini con favolosi giochi pensati per tutte le età. Uno spazio di 250 mq sarà suddiviso in quattro aree dedicate ai più piccoli con i mattoncini LEGO Duplo, agli esploratori dei ghiacci con le nuove proposte LEGO City, alle ragazze che adorano le amiche di LEGO Friends e ai super Ninja che si vogliono mettersi alla prova con LEGO Ninjago.
 
 

15:32 20/06

di Redazione

Commenta

Daniela Cicatiello e i suoi souvenir

NAPOLI. C'è il profilo sinuoso del Vesuvio, che poderoso si staglia su una densa coltre di nuvole grigie. C'è la sagoma in controluce di Capri, che galleggia tra cielo e mare, in un'atmosfera sospesa che annuncia imminente tempesta. Ma nelle opere di “Souvenir, cartoline di piombo”, l'ultimo lavoro della napoletana Daniela Cicatiello, in mostra da questa sera alle 19 e fino al prossimo 15 luglio nella sede dell'associazione culturale Almao in via Posillipo, il panorama del Golfo trasfigura, si spoglia di ogni connotato “tradizionale” per diventare paesaggio emotivo, evanescente come un ricordo lontano e intenso come un sogno. E greve come il piombo, materiale sul quale l'artista ha graffiato, inciso, modellato i suoi paesaggi. «Le cartoline, così come i souvenir – spiega Daniela Cicatiello – sono da sempre oggetti leggeri, che riportano a tempi vacanzieri con immagini di luoghi assolati e ricordini un po’ kitsch. Ma le cartoline di piombo con il loro significato intrinseco, insieme alle luci e ombre ricavate dalla manipolazione a oltranza del piombo, in qualche modo riportano alla bellezza di un temporale». Il metallo, del resto, al pari del legno è da sempre materiale prediletto per la scultrice, formatasi al Chelsea college of Art & Design a Londra con indirizzo Public and Mural Art. «Sono partita dal segno astratto – racconta – tagliando col seghetto alternativo le mie forme nel ferro e “ricamando” il legno per poi coprirlo con vernici o colori metallici in polvere. Le mie opere sono quasi sempre state delle installazioni a parete». Senza abbandonare la passione per i materiali pesanti, su tutti «l'amato ferro e la sua ruggine», con “Souvenir” Daniela Cicatiello procede lungo il percorso che negli ultimi anni l'ha vista avvicinarsi sempre più alla figurazione, prima «utilizzando le lastre arrugginite come base e sfondo di delicati disegni floreali eseguiti con pastelli a olio colorati» e adesso con le “cartoline”, nelle quali, racconta l'artista, «paesaggi di isole e promontori sono disegnati su fogli di piombo con matite a carbone e pastelli a olio neri o riprodotti con pasta di soia colorata». Un paesaggio che è al tempo stesso reale e ideale, nel quale prende forma e si riflette l'anima inquieta, eclettica dell'artista napoletana. «Il contrasto tra il materiale e quello che raffigura – spiega infatti – mi rappresenta. I miei souvenir sono giganteschi e le mie cartoline sono pesanti. Il peso del materiale ha da sempre avuto una grande attrattiva su di me insieme al suo aspetto. È lui che mi guida nelle mie creazioni e che oggi mi spinge ad alleggerirlo con tratti accennati e colori senza sfumature».

15:27 20/06

di Redazione

Commenta

Dema, un melitese nel coordinamento nazionale

L’assemblea del movimento arancione celebrata nel pomeriggio di lunedì 18 presso la “Domus Ars”, nel cuore del centro storico di Napoli,  ha segnato importanti passi avanti nell’inquadramento della dirigenza politica del movimento.

Tante le riconferme, molti i nomi nuovi, tra cui anche quello di Renato Rinaldi che, già selezionato come “uditore” nel precedente congresso, entra ufficialmente nel coordinamento nazionale della compagine.

Appena ventitreenne, Rinaldi è stato eletto soltanto un anno fa alla carica di consigliere comunale nel comune di Melito di Napoli, cittadina dell’area nord del napoletano, dove siede tra i banchi dell’opposizione.

Proveniente dal mondo dell’associazionismo, si è candidato per la prima volta come capolista della lista recante il simbolo del neonato movimento creato dal sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, risultando il più votato e così rientrando di diritto tra i consiglieri comunali più giovani di tutta la regione Campania.

In questi anni la sua attività politica è stata in particolar modo contrassegnata da un notevole impegno per la riqualificazione e il riutilizzo sociale dei beni confiscati alla camorra ed altrettante numerose iniziative in tema di trasparenza dell’attività degli enti pubblici.

 

13:16 20/06

di Redazione

Commenta

Melito inondata di poesie: al via manifestazione dei Dreamers

“Verso la strada, la poesia fuori dai libri”: prende il via la nuova iniziativa promossa dall’Associazione The Dreamers.

Melito di Napoli è stata improvvisamente inondata di poesie. Moltissime le vetrine dei negozi sulle quali sono stati affissi i testi scritti da decine di poeti italiani contemporanei, numero destinato a crescere a dismisura nei prossimi giorni.

Promosso dall’associazione socio-culturale The Dreamers, il progetto punta a favorire incontri fatali con la poesia coinvolgendo i cittadini immersi nella loro quotidianità. Dal fruttivendolo al panettiere, passando per i bar, sino alle case popolari: nessun luogo è stato escluso.

“Il nostro obiettivo – ha dichiarato il responsabile del progetto, Francesco Russo – è quello di “colorare” e rendere più gradevoli le vie della nostra città. Abbiamo, inoltre, deliberatamente scelto di presentare i testi senza l’indicazione del nome dell’autore. Si tratta senza dubbio della peculiarità assoluta di questa iniziativa, nonché di un espediente attraverso cui incuriosire il lettore. L’unico modo per poter risalire al nome dell’autore infatti, è attraverso la scansione di un “QRCODE” posto a margine delle poesie, il quale conduce automaticamente ad una pagina internet che fornisce alcune informazioni sugli autori”.

 

13:13 20/06

di Redazione

Commenta

Il "Verace" Vincenzo Di Fiore fa bis ad Acerra e crea l'arancino Pulcinella

Un arancino dedicato a Pulcinella dal maestro pizzaiolo Vincenzo Di Fiore per celebrare l’ottenimento in tempi record della tabella esterna n° 736 dell’Associazione Verace Pizza Napoletana, consegnatagli dal presidente Antonio Pace, ad appena pochi giorni dall’inaugurazione della propria seconda pizzeria ad Acerra nel centralissimo Corso Italia.

A rendere speciale questo nuovo arancino dedicato alla celebre maschera partenopea, i cui natali si fanno risalire proprio ad Acerra, sono i rinomati fagioli cannellini locali denominati “dente di morto” per il loro colore bianco opaco che vanno a sposarsi con provola e pomodorini gialli.

Vincenzo Di Fiore può contare ora su spazi maggiori grazie a 150 coperti interni ed altrettanti esterni. Il locale di Corso Italia, ristrutturato dall'architetto Mario Dello Stritto, va ad aggiungersi alla pizzeria "Bella Napoli" con cui Di Fiore ha conquistato i 2 spicchi del Gambero Rosso.

 

Vincenzo Di Fiore

L’attività di Di Fiore come pizzaiolo-patron inizia nel 2009 con la prima sede della pizzeria Bella Napoli in via Muro di Piombo che nel 2014 viene spostata nei locali più spaziosi di via Ludovico Ariosto. Qui la leggerezza dell’impasto e l’importante opera di valorizzazione delle eccellenze acerrane e campane vengono notate dal Gambero Rosso che proprio nel 2014 lo inserisce nella Guida alle pizzerie d’Italia e dal 2016 gli riconosce i 2 spicchi. Nel dicembre 2016, vincendo il sondaggio organizzato da Mysocialrecipe, Vincenzo Di Fiore diventa il primo “pizzaiolo-pastore” a conquistare un posto sul prestigioso presepe di Ferrigno a San Gregorio Armeno. 

 

Pizzeria Vincenzo Di Fiore

Corso Italia, 28

Acerra (Na)

Tel. 081 3198112

Aperto tutti i giorni a pranzo e a cena (chiuso solo la domenica a pranzo)

11:44 20/06

di Redazione

Commenta

Oncologia e genomica, Napoli all’avanguardia: le innovazioni tecnologiche attirano pazienti da tutta Italia

Innovazione tecnologica nella diagnosi e innovazione tecnologica e genomica nella patologia di genere. Sono questi i temi al centro del congresso promosso dal CMO che si svolgerà sabato 23 giugno presso l’Aula Magna del Centro congressi dell’Università Federico II (via Partenope).

Ad un uomo su sei nell’arco della propria vita viene diagnosticata una neoplasia prostatica, mentre nell’ambito della patologia mammaria, ad esempio, è stato stimato che almeno il 7% delle neoplasia sia su base eredofamiliare. Una fetta consistente di tumori ha dunque una forte e spesso prevalente base ereditaria. Questa considerazione ha condotto i ricercatori che operano nel campo dell’oncologia a variare negli ultimi decenni l’approccio alla patologia neoplastica; alla mera finalità curativa e preventiva tradizionale (individuazione della malattia in fase pre-clinica) si sono infatti affiancate le notevoli capacità della Genomica nel campo della stratificazione dei pazienti (identificazione di fattori di rischio, creazione di programmi di screening “personalizzati”) e delle terapie mirate (terapia genomica, selezione del trattamento in base al profilo genetico/genomico). Tali capacità si traducono in diagnosi precoce e migliore terapia. Ed è questo l’obiettivo del convegno che si aprirà con i saluti del presidente della scuola di medicina dell’Università Federico II Luigi Califano, e con la lettura magistrale di Annamaria Colao, coordinatore scientifico del simposio, sul futuro della ricerca biomedica.

Tanti gli esperti che saranno presenti al convegno durante il quale saranno trattate le applicazioni della genomica nelle neoplasia del sistema nervoso centrale, della tiroide ed endocrine in generale. Si farà anche ampio riferimento a quanto gli avanzamenti diagnostici, specie nel campo dell’imaging di Risonanza Magnetica del Sistema Nervoso Centrale e della Medicina Nucleare abbiano migliorato le performance diagnostiche di queste forme tumorali. Nella sessione pomeridiana si tratterà invece di innovazione tecnologica e genomica nella patologia “di genere”, focalizzando l’attenzione sui due grandi topic della patologia neoplastica femminile e maschile, mammella e prostata.

Annamaria Colao, endocrinologo tra i quindici scienziati italiani più accreditati al mondo, l’endocrino chirurgo Stefano Spiezia, l’oncologo Antongiulio Faggiano, Sabino De Placido, il genetista molecolare Chiappetta l’urologo Mirone e l’oncologo Rigatti, il medico noto anche per aver  operato Berlusconi, sono solo alcuni dei nomi che interverranno al simposio organizzato da Imma Riccardelli e promosso dal CMO diretto da Luigi e Francesco Marulo.

Un laboratorio di genomica all’avanguardia consente al CMO di Torre Annunziata di fare moltissimi test oncologici che sono indicativi per la terapia del paziente ma soprattutto per l’approccio chirurgico, fondamentale per sapere se il paziente è affetto da mutazione genetica ed è stato anche elaborato un kit per far fare il prelievo direttamente dal chirurgo di fiducia e quindi avere il campione anche da un’altra città o regione perché con questi kit è possibile controllare in ogni momento il percorso compiuto dal campione raccolto che dunque è costantemente monitorato. Due kit, uno blu per i tessuti (colon, polmone, tiroide e ovaio) e uno rosso dedicato esclusivamente alla mammella. Al CMO non sono previste liste di attesa e infatti molti pazienti scelgono questa struttura da tutta Italia, in particolar modo da tutto il Sud e dal Lazio. Il laboratorio di anatomia patologica è all’avanguardia per tutti i test di genomica oncologica, ma anche per la farmacologia e altre patologie. La medicina nucleare consente di fare numerosi test per la neurologia, ma anche in questo settore si riscontrano eccellenze come i test realizzati con il rame. Poche sono le strutture in Italia che hanno la possibilità di utilizzare questo radio farmaco che ha requisiti particolarmente vantaggiosi in quanto viene smaltito velocemente e rende immagini molto nitide. Per quanto riguarda la prostata il laboratorio è all’avanguardia proprio per la capacità tecnologica di fare la PET con rame e la multiparametrica e quindi molti pazienti arrivano anche dal Nord Italia. “L’elevato standard tecnologico nel campo della genomica in oncologia e il monitoraggio costante consente dunque di invertire in molti casi la tendenza ad andare fuori regione e anzi attira molti pazienti in Campania”, spiega Imma Ricciardelli, responsabile della segreteria scientifica del congresso.

11:14 20/06

di Redazione

Commenta

“I Suoni, le Parole, i Gesti”: sei appuntamenti con la Pietà de’ Turchini

La Fondazione Pietà de’ Turchini presenta “I Suoni, le Parole, i Gesti”: sei appuntamenti fuori stagione, dal 21 giugno al 6 luglio, che spazieranno dalla musica vocale a quella strumentale, con le conferenze-concerto e la pièce teatrale dove la drammaturgia della parola incontra quella sonora. La kermesse nasce in collaborazione con “Le voci del 48”, L’orchestra di San Giovanni, il Complesso Museale del Purgatorio ad Arco, il NapoliTeatroFestival e AltoFest. Le due performance inedite che aprono il ciclo de “I Suoni, le Parole, i Gesti” sono dedicate al repertorio vocale del primo Seicento, con un focus sul madrigalismo di Battista Guarini e Claudio Monteverdi.

Il primo appuntamento venerdì 22 giugno alle ore 20, presso la Chiesa di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco (via dei Tribunali 39, Napoli), è quello con l’ensemble vocale “InCanto di Partenope” in «Cor mio deh non languire», il “torneo” musicale nell’ambito del quale i compositori del Seicento e Settecento e i contemporanei Gaetano Panariello e Luigi Del Prete (le cui partiture sono suonate in prima esecuzione assoluta) si “sfidano” proponendo il proprio accompagnamento musicale per i versi del madrigale in purezza «Cor mio deh non languire» del drammaturgo, scrittore, accademico e poeta della seconda metà del Cinquecento, Battista Guarini. Il concerto di «Cor mio deh non languire» è a cura della musicologa e contralto Maria Paola Del Duca, con il contributo finanziario del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Le varianti musicali per «Cor mio deh non languire», composte dai maestri del madrigale sei-settecentesco Luzzasco Luzzaschi, Alessandro Scialla, Leone Leoni, Adriano Banchieri,Sigismondo d'India, Alessandro Scarlatti, Giovanni Bononcini, Giovanni Battista Mazzaferrata e i contemporanei napoletani Gaetano Panariello e Luigi Del Prete, sono cantate dai soprani Sabrina Santoro, Lia Scognamiglio, Rosanna Sodano, Silvia Tarantino, dal tenore Leopoldo Punziano, dai bassi Nicola Ciancio e Sergio Petrarca e dall’alto Davide Troìa, che dirige l’ensemble accompagnato dal clavicembalo di Carlo Gargiulo.

Domenica 24 giugno alle ore 19, sempre presso la Chiesa di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco (via dei Tribunali 39, Napoli), «Se i languidi miei sguardi intorno a “La lettera amorosa” di Claudio Monteverdi», la lezione-concerto, realizzata con il contributo finanziario del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, a cura di Dino Villatico con la voce del contralto Francesca Biliotti accompagnata dal clavicembalo di Stefano Demicheli.

Dino Villatico, musicologo e critico musicale per La Repubblica, ci conduce, grazie alla interpretazione di Francesca Biliotti e alla trascrizione ed esecuzione per clavicembalo di Stefano Demicheli, tra le pieghe de “La lettera amorosa” di Claudio Monteverdi, esempio della rivoluzione che il madrigale determinò nel panorama della composizione musicale italiana. La canzone per voce sola di Monteverdi, infatti, sacrifica il contrappunto alla centralità del testo di Claudio Achillini, inaugurando così una scrittura musicale nell’ambito della quale la melodia viene creata per aderire ai versi ed esaltarli.

Entrambi gli eventi sono a ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Per informazioni 081402395, coordinamento@turchini.it e www.turchini.it.

22:12 19/06

di Redazione

Commenta

"Positano Gourmet" all’hotel Le Agavi: cene stellate a 4 mani con l’executive chef Luigi Tramontano

Per festeggiare la stella Michelin ottenuta lo scorso autunno, il ristorante “La Serra” dell’Hotel Le Agavi di Positano (via G. Marconi, 169 -www.leagavi.it - 089 81 19 80) propone per il secondo anno consecutivo la rassegna “Positano Gourmet – A cena con le stelle”. Cene a 4 mani firmatedall’executive chef Luigi Tramontano che di volta in volta ospiterà eccellenze stellate ai fornelli, in un sorprendente incontro tra cucine e culture unite nel nome del gusto.

Si partirà venerdì 22 giugno con lo chef Giuseppe Stanzione, del ristorante “Le Trabe” di Capaccio - Paestum. Il secondo appuntamento è in programmavenerdì 13 luglio quando nella cucina della Costiera Amalfitana giungerà lo chef Michele De Leo per una cena accompagnata dallo Champagne Palmer. Arriva da Porto Ercole il terzo ospite in programma giovedì 13 settembre: è lo chef Michelino Gioia de “Il Pellicano”. La chiusura è affidata allo chefNino Di Costanzo, due stelle Michelin, lunedì 8 ottobre, del ristorante “Da Nì Maison” di Ischia.

L’Hotel Le Agavi si presenta quest’estate con camere ristrutturate con lo slancio dello scenografo Gennaro Amendola, una esclusiva piscina riscaldata su terrazza panoramica e in cucina un angolo pasticceria finemente decorato. Una stagione arricchita da tanti imperdibili appuntamenti a partire dall’evento goloso di venerdì 10 agosto con il maestro pasticciere Pietro Macellaro che proporrà le sue ghiotte creazioni sulla “Terrazza Hall”.

Grande festa poi per il Ferragosto positanese tra musica, cucina tipica e fuochi d’artificio. Tre giorni che coinvolgeranno tutta la struttura. Serate speciali da lunedì 13 agosto con lo show “Nuttata ‘e sentimento”, serenate al chiaro di luna con le più belle melodie italiane ed internazionali. Martedì 14 agosto al ristorante “Remmese” è in programma lo spettacolo “L’eleganza dei gesti” dove tradizione, danze e costumi si mescolano in un evento magico. Mercoledì 15 agosto si festeggia con una delle tradizioni più radicate in Costiera Amalfitana: i fuochi a mare in onore di Santa Maria Assunta. Lo spettacolo, che inizierà allo scoccare della mezzanotte, può essere ammirato dalla posizione privilegiata delle “Agavi” dalla spiaggia del ristorante “Remmese” oppure dalla terrazza del ristorante “La Serra” con la cena a cura dell’executive chef Luigi Tramontano. Allieteranno la serata le note dell’Italian Ensamble in un viaggio musicale tra ironia e delicatezza.

Confermata anche quest’anno la partnership con la rassegna letteraria “Mare, Sole e Cultura” con appuntamenti in terrazza: ospiti il 27 giugnoAlessandro Barbano, Valerio Caprara e Biagio de Giovanni. Infine, il 7 settembre, immersi in un’atmosfera accogliente è prevista la “Cena Bordo Piscina”, sulla terrazza a strapiombo sul mare, che accoglierà soltanto 12 privilegiati ospiti.

21:07 19/06

di Redazione

Commenta

Gran Galà di beneficenza per l'Avep

ERCOLANO. Il “Club Lions Portici Miglio d’Oro”, associazione attenta e proattiva sul territorio nel perseguire la nobile filosofia del “We Serve” - che accomuna il mondo Lionistico a livello internazionale - per il settimo anno consecutivo affiancherà l’A.v.e.p.-Associazione Volontari Ematologia Pascale, realizzando l’oramai tradizionale ed atteso “Gran Galà di Beneficenza” in programma il prossimo venerdì 22 giugno 2018 nell’ormai insostituibile ed incantevole settecentesca “Villa Signorini” di Ercolano che è anche sede del Club Lions organizzatore.

Notevolmente cresciuto negli anni in termini di partecipazione di pubblico e di qualità artistica, il “Gran Galà” è un appuntamento atteso dall’A.v.e.p. e dall’istituto Pascale, nonché dall’associazione Lionistica che riconosce  questo “service” come uno - se non il più importante - realizzato sul territorio allo scopo di raccogliere fondi destinati all’Associazione Volontari Ematologia Pascale che li utilizzerà appunto a favore del reparto di Ematologia dell’Istituto Tumori di Napoli impegnandoli in assistenza medica domiciliare, ricerca, acquisto farmaci per le famiglie bisognose, assistenza psicologica agli ammalati ed ai loro familiari, gestione segreteria e, non ultimo, nel mantenimento perenne di abbonamenti “Sky” nelle stanze del reparto per una più confortevole degenza ospedaliera dei malati ricoverati.

Numerosi gli artisti di fama nazionale ed internazionale che, negli anni, si sono alternati nello splendido scenario di “Villa Signorini” per affiancare questa lodevole iniziativa. Anche la prossima edizione continuerà sulla scia delle precedenti,   proponendo un cartellone di altissimo contenuto artistico. Sotto l’attenta e professionale regia di Sergio Striano, e l’impeccabile conduzione degli affermati presentatori Gaetano Gaudiero e Lorenza Licenziati, si esibiranno - donando il loro straordinario ed amichevole contributo - la cantante ed attrice Anna Capasso, reduce dal successo ottenuto dalla terza partecipazione consecutiva sul palco di “Rtl 102.5” e finalista ai David di Donatello con il film “Gramigna” di cui è tra le protagoniste femminili; le splendide voci storiche soliste dell’Orchestra Italiana di Renzo Arbore Barbara Buonaiuto e Gianni Conte; la poliedrica voce della cantante Shara, il nuovo progetto musicale di Acoustic Trio (Angelo Perna-Rossella Lomelli-Silvio Amoroso);  i popolarissimi ed acclamati attori Lucio Perri e Massimo Carrino con la loro esilarante comicità; l’attesissima sfilata dell’Atelier Nalibu' di Elena Ippolito con le nuove proposte moda-donna; Irma Cardano con gli allievi della sua pluri-premiata (anche a livello internazionale) scuola di danza a far da cornice coreografica all’intero spettacolo. Testimonial d’eccezione dell’evento è uno dei più acclamati artisti dello spettacolo partenopeo Gino Rivieccio (nella foto), poliedrico attore applaudito anche su prestigiosi palcoscenici nazionali.

Gli scatti di Romina Romano e le videoriprese di Comuni-Care di Ivan Scognamiglio, fisseranno le immagini di una serata che si prospetta essere indimenticabile per il contenuto artistico e per la nobile causa per la quale viene realizzata. Le frequenze di Radio Amore consolideranno un duraturo rapporto di media-partner della serata.

L’ormai vincente formula della “cena-spettacolo” con servizio al tavolo sarà riproposta ancora quest’anno e la partecipazione prevede un ticket dal contributo minimo di euro 50 a persona.

Novità di quest’anno, sempre nel segno della solidarietà e della sensibilizzazione alle nobili cause proposte dal Club Lions Portici Miglio d’Oro, è quella di aver integrato un gruppo di giovani diversamente abili appartenenti all’associazione Si può dare di più nel servizio di welcome drink-aperitivo che sarà offerto agli ospiti all’arrivo a “Villa Signorini”. L’associazione è impegnata da anni al progetto di inserimento nel modo del lavoro (istituto alberghiero servizio accoglienza e ristorazione) di ragazzi affetti da patologie che prevedono un percorso di tutorato.

 

16:48 19/06

di Redazione

Commenta

Le celebrazioni per il Beato Simeone

Il Comune di Castellabate in occasione della ricorrenza di quest’anno (1138 – 2018), l’880° anniversario della sottoscrizione dei privilegi concessi ai “Terrazzani” dal Beato Simeone, ha organizzato una serie di iniziative per celebrare il V Abate benedettino, compatrono di Castellabate e successore di San Costabile Gentilcore. Il programma delle commemorazioni verrà svelato durante il convegno previsto per mercoledì 20 giugno nella Chiesa dell’Immacolata in località Lago alle ore 19, alla presenza del Vescovo S.E. Monsignor Ciro Miniero. L’iniziativa coordinata dal dottor Antonio Grilletto, in collaborazione con i Parroci Don Pasquale Gargione della Parrocchia S. Antonio al Lago e Don Roberto Guida della Parrocchia Castellabate, intende sviluppare alcuni appuntamenti culturali per celebrare la figura del Beato Simeone, artefice della bonifica e dello sviluppo agricolo del “Laris” l’attuale frazione Lago, mediante l’acquisto di terre dai feudatari per liberare i contadini dalle loro angherie e servitù.

«Intendiamo fare memoria dell’apporto offerto dal Beato Simeone ai principali momenti della storia del nostro territorio attraverso una serie di iniziative che si concluderanno il prossimo 16 novembre, in concomitanza con la Festività a lui dedicata – commenta il Sindaco Costabile Spinelli – si parte con un interessante convegno che vedrà la partecipazione di importanti personalità del mondo della cultura e religioso per proseguire, nelle prossime occasioni, con altre attività correlate quali la processione delle Sante Reliquie provenienti dall’Abbazia benedettina di Cava dei Tirreni e la pubblicazione di un testo dedicato alla vita e alle opere del Beato».

15:56 19/06

di Redazione

Commenta

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
SCATTI DI BIRRA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
SCATTI DI BIRRA
di Alfonso Del Forno