Giovedì 21 Febbraio 2019 - 1:33

Aria al posto del carburante, sequestrate due stazioni di servizio

NAPOLI. Aria al posto del carburante e piombi amovibili per manipolare il contatore dei litri. Sono due modalità di truffa ai danni degli automobilisti scoperte dai i militari della Guardia di Finanza di Napoli che hanno sequestrato due stazioni di servizio. Nel primo caso, un distributore in via Marina, i finanzieri hanno scoperto che, all'atto dell'estrazione della pistola erogatrice, l'operatore riponeva in modo pressoché sistematico una mano in tasca sino alla fine del rifornimento, facendo presupporre la presenza di meccanismi a radio frequenza che potessero interferire con la corretta erogazione del carburante. Le Fiamme Gialle hanno rilevato che, in concomitanza con tale azione, il conteggio dei litri erogati subiva un'anomala e inspiegabile accelerazione. Su una colonnina di distribuzione è stato trovato, ben nascosto, un particolare apparato radio attivato dall'operatore del distributore per il tramite di un telecomando, poi trovato dai militari mentre l'operatore, a seguito dell'intervento dei finanzieri, tentava di disfarsene. Il telecomando bloccava al bisogno l'erogazione del carburante ma non anche il totalizzatore del prezzo che, al contrario, scorreva a gran velocità.