Martedì 22 Gennaio 2019 - 4:10

Scacco al clan, sequestrati beni per 4 milioni di euro

NAPOLI. I carabinieri hanno sequestrato beni per 4 milioni di euro. A Villaricca (Napoli), San Vito Chietino (Chieti) e Cesenatico (Forlì Cesena) i militari del Nucleo Investigativo di Torre Annunziata hanno dato esecuzione a un decreto di sequestro preventivo per la confisca di immobili emesso dal Tribunale di Napoli-Sezione misure di prevenzione contro consorterie criminali di matrice camorristica radicate nella provincia di Napoli. L'indagine patrimoniale, fanno sapere i carabinieri, ha consentito di sequestrare beni immobili nei confronti di Alberto Bova, 44enne di Napoli, residente a Cesenatico, dove è sottoposto ai domiciliari per reati in materia di stupefacenti, ritenuto affiliato al gruppo che fa capo a Maurizio Garofalo, elemento apicale del clan camorristico dei “Falanga" attivo a Torre del Greco. Come ricostruito dai carabinieri, tale gruppo, grazie all'alleanza con il più noto e pericoloso clan degli “Ascione-Papale", egemone nel territorio di Ercolano, riforniva di stupefacenti il territorio vesuviano. I beni sequestrati sono quattro immobili e 14 terreni per un valore complessivo di 4 milioni di euro.