Martedì 25 Settembre 2018 - 15:20

Crac Novaceta, chieste condanne per Lettieri e il figlio

L'imprenditore: «Estranei ai fatti contestati, accuse destituite di ogni fondamento»

MILANO. Nell’ambito del processo in corso a Milano per il crac della Novaceta Spa, il pm Bruna Albertini ha chiesto la condanna a 9 anni di carcere per l’imprenditore napoletano Gianni Lettieri. Per Giuseppe Lettieri, figlio dell’ex candidato a sindaco di Napoli per il centrodestra ed ex capo dell’opposizione in consiglio comunale, il pm ha chiesto 4 anni di reclusione. La vicenda riguarda il crac della Novaceta Spa, poi diventata BembergCell, storica azienda di Magenta e leader nella produzione di filo acetato in Italia e nel mondo. «Le accuse sulla gestione di Novaceta Spa negli anni 2007-2009, rivolte a me e mio figlio, sono destituite di ogni fondamento. Siamo estranei ai fatti contestati e dimostreremo di aver agito nell’esclusivo interesse dell’azienda. Sottolineiamo che abbiamo investito 25 milioni di euro per acquisire questa azienda su espressa autorizzazione del Tribunale di Milano. Nulla abbiamo a che vedere con la precedente gestione della Bembergcell e questa, come tutte le altre circostanze, verranno correttamente ed opportunamene dimostrate al Tribunale, nel quale riponiamo come sempre la massima fiducia per la corretta ricostruzione dei fatti» dice Lettieri

 

22:01 2/11

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRE IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno