Sabato 15 Dicembre 2018 - 1:29

Gentiloni: «No all'escalation»

Il premier: risposta motivata all'uso di armi chimiche a Duma

ROMA. "L'azione di questa notte è una risposta motivata all'uso di armi chimiche a Duma e purtroppo non è la prima volta che si utilizzano" da parte del regime di Assad. Lo ha detto il premier Paolo Gentiloni, nelle sue dichiarazioni a palazzo Chigi sull'attacco compiuto in Siria da Usa, Francia e Gran Bretagna.

Le armi chimiche, ha sottolineato il premier, "sono inaccettabili, non degne della nostra civiltà. Non le possiamo più tollerare. E questo impegna l'intera comunità internazionale a moltiplicare gli sforzi per impedire e prevenire l'utilizzo di armi chimiche", ha aggiunto Gentiloni.

"L'azione di questa notte - ha detto il premier - è stata circoscritta, mirata a colpire le capacità di fabbricazione e diffusione di armi chimiche. Non può e non deve essere l'inizio di una escalation. Questo è quanto l'Italia ha ribadito e continuerà a ribadire".

Gentiloni ha poi precisato che l'operazione non è partita da basi italiane. "Abbiamo insistito e chiarito", ha spiegato, che il supporto logistico fornito dall'Italia agli alleati, e in particolare agli Stati Uniti, non può tradursi nel fatto che dal territorio italiano partano "azioni direttamente mirate a colpire la Siria".

14:27 14/04

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno