Giovedì 21 Giugno 2018 - 8:42

Olimpiadi a Torino, tutti contro Grillo

L'ipotesi non è piaciuta a sostenitori e detrattori del M5S

"E perché a Roma no?". Beppe Grillo 'apre' alle Olimpiadi invernali a Torino e scatta quasi immediata la polemica sui social. E la domanda, candidata a diventare il leitmotiv della giornata, è sempre la stessa: "Allora era solo sfiducia in Raggi e nella Capitale?". Un'ipotesi, quella di candidare il capoluogo piemontese ai giochi del 2026, che proprio non piace a sostenitori e detrattori del M5S, che ora accusano il 'padre nobile' del Movimento non solo di utilizzare "due pesi e due misure" tra le città, ma anche di "incoerenza" e di tendenza a "mentire spudoratamente". Questo perché Torino, già protagonista con le Olimpiadi del 2006, avrebbe secondo gli utenti "poche se non nulle" chance di vincere l'assegnazione.

"A Torino le Olimpiadi sono un'opportunità, a Roma erano uno spreco. Hanno cambiato idea e quindi ammettono di aver sprecato un’occasione - si domanda come molti altri Giulio - o ce l'hanno proprio con Roma e i Romani?". "Il piano di Grillo - risponde Davide - è chiaro, vuole distruggere Roma. Dopo la scelta dell'incompetente Raggi anche questo. ROMANI, ribellatevi". E Daniele rilancia: "Quindi quando ha detto no alle Olimpiadi a Roma era solo per sfiducia nei confronti di Virginia Raggi e dei grillini romani?". Stessa domanda per Susanna: "Grillo fa sapere che proporrà le Olimpiadi a Torino per dimostrare che si può 'fare' senza inciuci. Allora il problema era Roma? O la Raggi?".

"Roma ladrona. Torino padrona. #LoSannoTutti", ironizza poi Rosaria, seguita da PedMax, che accusa Grillo di diffondere "bufale": "L'Italia, con le regole CIO attuali, non può neanche presentare una candidatura per il 2026, visto che la sessione CIO che deciderà l'assegnazione si svolgerà nel nostro paese (a Milano, per la precisione). Bufala creata senza conoscere né regole né procedure". "Ero favorevole alle Olimpiadi di Roma, lo sono per quelle di Torino. Ma c'è un problema - continua Daniel -. Torino ha ospitato le Olimpiadi nel 2006, difficilmente può ottenere l'assegnazione. Intanto noto come Grillo comandi sulle maggiori città italiane senza essere stato eletto né candidato".

Impossibile per chi protesta sui social non notare il 'dietrofront' del leader. La bocciatura di Roma e la successiva apertura torinese bruciano infatti fra quanti puntano il dito sulle "giravolte grilline", che t rasformano "quello che prima era un magna magna per le mafie in un'opportunità per il M5S. Chi ci vuole mangiare ora?".

"Avvisate Beppe Grillo che Torino ha miliardi di debito da ripagare. come Roma", sostiene Bruno. E a dargli manforte arriva Fra: "A chi dice che Torino ha le infrastrutture e Roma no blabla gli direi di riparlarne dopo aver fatto un giretto all'ex villaggio olimpico al Lingotto".

Se molti ironizzano poi sulle promesse post elettorali - che porteranno, "tempo un anno", Di Maio a promettere "il ponte sullo stretto e la TAV", ma anche "l'abolizione del Senato" - altri ancora lo fanno sui possibili premi, convinti che "chi vincerà l'oro alle Olimpiadi di Torino 2026 vincerà il reddito di cittadinanza. Ecco spiegato l'arcano".

E memori della ormai famigerata "riunione di quartiere" di Alessandro Di Battista sulle Olimpiadi a Roma - quella in cui l'ex deputato disse di aver chiesto il parere di una decina di cittadini, compreso il suo elettrauto, prima di prendere la decisione sull'eventuale candidatura di Roma -, su Twitter ci si interroga se anche la sindaca di Torino abbia adottato lo stesso metodo: "Ma l'Appendino - chiede Andrea - non ha ancora chiesto consigli al meccanico?".

18:14 10/03

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
SCATTI DI BIRRA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
SCATTI DI BIRRA
di Alfonso Del Forno