Giovedì 21 Febbraio 2019 - 2:23

Tav, Salvini: «Perché numeri prima a Parigi che a Roma?»

Affondo di Salvini sulla Tav

Affondo di Salvini sulla Tav. "Perché dei numeri che riguardano il futuro degli Italiani sono conosciuti prima a Parigi che a Roma?" si interroga il vicepremier e ministro dell'Interno. "Io non cambio idea, l'Italia sulle grandi opere pubbliche deve andare avanti, non bloccare e tornare indietro".

''Abbiamo dato la relazione prima alla Francia, perché si tratta di un trattato internazionale" dice il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Danilo Toninelli a margine del flashmob dei 5 Stelle in piazza del Parlamento, spiegando che "oggi consegniamo'' l'analisi costi benefici sulla Tav ''alla commissione Ue, poi la darò a Luigi Di Maio e Matteo Salvini. Matteo deve avere ancora un po' di pazienza, quando sarà il momento gliela porterò io personalmente in busta chiusa''.

L'analisi costi-benefici sulla Tav Torino-Lione viene preliminarmente condivisa con gli interlocutori diretti rispetto al progetto, che è regolato da un tratta internazionale, ossia Francia in prima battuta e Commissione Ue subito dopo. Lo precisano fonti del ministero delle Infrastrutture e Trasporti. Successivamente e a strettissimo giro, spiegano, verrà condivisa in seno ai due contraenti del patto di Governo. M5S e Lega, evidenziano le stesse fonti, sono in perfetta simmetria informativa sul dossier.

 

13:28 6/02

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno