Venerdì 28 Aprile 2017 - 6:35

Crac Ifil, a processo il figlio del governatore De Luca. Lui: accusa infondata

Piero De Luca dovrà rispondere di bancarotta fraudolenta nella vicenda del crac dell'Ifil

SALERNO. Piero De Luca, figlio del governatore campano, Vincenzo, è stato rinviato a giudizo nell'ambito della vicenda del crac dell'Ifil. Per lui l'accusa è bancarotta fraudolenta. oltre a De Luca jr. sono stati rinviati a giudizio anche tutti gli altri indagati. Il processo comincerà il prossimo 29 maggio davanti ai giudici della prima sezione penale del Tribunale di Salerno. A De Luca jr. sarebbero stati pagati alcuni biglietti aerei con denaro dell'Ifil dall'imprenditore Mario Del Mese.

«Auspico che il giudizio si celebri il più rapidamente possibile per fare piena chiarezza sulla mia posizione. Tutto questo non ci distrarrà dal lavoro che con grande impegno e sacrificio stiamo portando avanti sui territori». Così Piero De Luca, primogenito del governatore. «In sede di dibattimento - spiega in una nota - avremo finalmente la possibilità di dimostrare in modo sereno, obiettivo e trasparente l'assoluta infondatezza di una contestazione strumentale e inverosimile. Sono profondamente sereno e ho enorme fiducia nel lavoro dei magistrati». 

17:31 16/03

di Redazione


Inserisci un commento

Rubriche

I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici