NAPOLI. L’ennesima attestazione di stima per un lavoro egregio a favore del rione Sanità arriva questa volta dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. L’impegno de “La Paranza’’, capace di far conoscere in tutto il mondo le bellezze delle catacombe di San Gaudioso e San Gennaro, viene riconosciuto anche dal Capo dello Stato, rimasto piacevolmente colpito dalla bellezza dei due siti storici. Non solo, grande apprezzamento da parte di Mattarella anche per i musicisti dell’Orchestra Giovanile Sanitansamble, esibitisi con l’inno di Mameli e “O Sole Mio’’. «Il Presidente si è mostrato entusiasta del progetto – affermano i ragazzi de “La Paranza’’, cooperativa sociale fondata da don Antonio Loffredo e raccontata nel libro “Vico Esclamativo’’ di Chiara Nocchetti – ha più volte manifestato il suo appoggio e sostegno ed ha accolto l'invito ad esserci accanto nell'istituzione che rappresenta, per sostenere e credere nello sviluppo del nostro territorio. Noi siamo orgogliosi e fieri dell'incontro di oggi perché è per noi segno tangibile di essere sulla strada giusta, consapevoli che il cammino è ancora lungo ma che insieme si può arrivare lontano». Nelle parole di don Antonio Loffredo, tutto il carico di entusiasmo per un percorso di riscatto alla Sanità che continua nonostante le immancabili difficoltà. «Il Presidente Mattarella ci ha spronato a continuare nella direzione della cultura per sconfiggere la camorra e qui c’è una comunità che vuole fare rete. Noi, invece, abbiamo trasmesso a lui quello che noi siamo rispondendo al nostro grazie con il suo grazie verso di noi».

CONTINUA  A LEGGERE SUL GIORNALE ONLINE

Applausi per Mattarella al Rione Sanità. E le donne gridano: lavoro

CONDIVIDI: