Si è consegnato direttamente in carcere a Spoleto il giovane ras Gaetano Formicola, dell'omonima famiglia di San Giovanni a Teduccio, dopo la condanna a 6 anni di reclusione nei suoi confronti confermata dalla Cassazione. "O' chiatto" è accusato di aver partecipato all'agguato contro Alfonso D'Amico. Ancora liberi, in attesa della notifica dell'ordine di esecuzione pena, gli altri tre imputati condannati: Lorenzo Pianese e i fratelli Leandro e Salvatore Silenzio.