Martedì 13 Novembre 2018 - 5:46

Chirurgia pediatrica, intervento innovativo al Policlinico

Il prof. Ciro Esposito e la sua equipe hanno eseguito, per la prima volta in Italia, una lobectomia polmonare destra per via toracoscopia in un bimbo del peso di appena 5 chilogrammi

NAPOLI. Presso l'Unità Operativa Complessa di Chirurgia Pediatrica del Policlinico Universitario Federico II, diretta dal Prof. Ciro Esposito, è stata realizzata, per la prima volta in Italia una lobectomia polmonare destra per via toracoscopia in un lattante di 5 kg di peso affetto da una grave malformazione polmonare. L’intervento chirurgico realizzato con tecnica toracoscopica con strumenti del diametro di 3-mm è stato realizzato con la innovativa tecnologia HD con l’utilizzo della fluorescenza ICG e di nuovi "sealing devices" da 3-mm e di micro suturatrici  presso le sale operatorie multimediali OR1 della Chirurgia Pediatrica. L’equipe operatoria guidata dal Prof.Ciro Esposito e dal Prof. Steve Scott Rothenberg era composta dalle dott.sse Maria Escolino ed Alessandra Farina dagli anestesisti Giuseppe Cortese, Imma Fontana e Loredana Grande, e dagli Infermieri Luisa Florio, Salvatore Alessio e Immacolata Ditto, ha realizzato l’intervento mini-invasivo che ha avuto una durata di circa 120 minuti.

Il piccolo Luigi ha passato i primi 2 giorni del periodo post-operatorio nella rianimazione Cardio- Chirurgica Pediatrica del Policlinico dove è stato magistralmente seguito dal Team del Prof. Servillo e del Prof. Pilato e Prof. De Palma prima di tornare presso il reparto di Chirurgia Pediatrica presso l’Edificio 11° del Policlinico. Il Prof. Esposito sottolinea che grazie agli investimenti della AOU Policlinico Federico II la Chirurgia Pediatrica Federiciana ha in dotazione le sale operatorie pediatriche più moderne attualmente esistenti in Italia, e solo grazie alla tecnologia OR1  disponibile nelle nostre sale siamo riuscire a realizzare questo complesso intervento chirurgico  con successo. Il paziente è stato rialimentato in prima giornata e dimesso dopo 5 giorni dall’intervento. Grazie alla Chirurgia mini-invasiva il paziente ha avuto solo 3 piccole incisioni da 3-mm di diametro ed un decorso post-operatorio praticamente indolore.

La Chirurgia Pediatrica del Policlinico Federico II, sottolinea il prof. Esposito, Presidente della Società Europea di Laparoscopia Pediatrica (ESPES), è un centro di formazione europeo di Chirurgia Mini-Invasiva e Laparoscopica ed ogni anno vengono chirurghi da tutto il mondo presso le nostre sale operatorie per apprendere queste nuove tecnologie. Ogni anno presso le sale operatorie della Chirurgia Pediatrica dell’Università Federico II, vengono operati circa 1500 bambini ed circa la metà di questi viene operata utilizzando tecniche mini-invasive che permettono ai pazienti di avere un intervento più preciso, un post-operatorio senza dolore ed una degenza operatoria più breve.

17:31 14/09

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici