Mercoledì 23 Gennaio 2019 - 23:05

Napoli, mille multe alle auto in doppia fila con il metodo Street View

Rilevazione veloce delle targhe dei veicoli con le telecamere del sistema. I risultati resi noti dal comandante Ciro Esposito

NAPOLI. Circa mille verbali per sosta in doppia fila o altri divieti in più rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. Sono i «confortanti» risultati ottenuti dalla Polizia Municipale di Napoli grazie all'utilizzo delle telecamere del sistema Street View, in dotazione ad alcuni veicoli di servizio, che permette la rilevazione veloce delle targhe dei veicoli in sosta non conforme al Codice della Strada. I risultati sono stati riferiti alla Commissione Giovani e Polizia locale del Consiglio comunale di Napoli dal comandante della Polizia municipale Ciro Esposito. Nel solo mese di novembre 2018, ha spiegato Esposito nel corso della riunione presieduta dal consigliere anziano Federico Arienzo (Pd), «sono state mille in più, rispetto all'anno precedente, i verbali elevati per sosta in doppia fila o in varie modalità di divieto con l'utilizzo del sistema di verifica, montato su una delle due auto dotate della nuova tecnologia». L'altra vettura di servizio con la telecamera in dotazione viene invece utilizzata per individuare, con il solo passaggio, le auto sprovviste di assicurazione o con la revisione scaduta. Per questo secondo tipo di violazioni, ha spiegato Esposito, «mancano ancora i risultati ma si tratta comunque di numerosissimi verbali». Le due auto vengono utilizzate su tutto il territorio cittadino e consentono, grazie alle immagini, un'individuazione chiara del veicolo e la riduzione del contenzioso sui verbali. Il sistema, a regime dallo scorso settembre dopo una sperimentazione avviata a luglio, prevede l'utilizzo di due apparecchiature fornite alla Polizia locale in comodato d'uso gratuito dalla società Soes, alla quale saranno restituite nel prossimo mese di maggio. Nel frattempo, ha spiegato il comandante, si lavora alla ricerca di altre telecamere tecnologicamente più avanzate che potrebbero essere acquistate da altri soggetti già pronti a metterle a disposizione dei vigili napoletani. Una delle proposte in tal senso, ha fatto sapere Esposito, è già arrivata da Gesac, la società che gestisce l'Aeroporto di Capodichino, che si è detta disponibile ad acquistare sistemi di controllo affidandone la gestione alla Polizia locale. Arienzo ha proposto di predisporre un apposito ordine del giorno della Commissione per reperire le risorse necessarie all'acquisto da parte del Comune, stanziandole nel prossimo bilancio di previsione. L'obiettivo sarebbe quello di dotare ognuna delle 10 Municipalità di Napoli di una vettura di servizio sulla quale sia stata installata la telecamera.

16:30 10/01

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

REPORTACI
di Automobile Club Napoli
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale