Sabato 15 Dicembre 2018 - 19:08

Pompei. 16 licenziati agli Scavi. Cantieri a rischio stop

Denuncia della Confsal-Unsa

POMPEI. Cantieri a rischio paralisi negli Scavi di Pompei. A partire da domani, a seguito del licenziamento di 16 componenti della Segreteria Tecnica - a causa della scadenza del loro contratto - mancheranno alla guida dei cantieri figure fondamentali per 30 attività tra progettazioni, verifiche e collaudi del Grande Progetto Pompei e della programmazione ordinaria. 
Mancheranno tecnici, archeologi, architetti e ingegneri: i 16 super-esperti in restauro e valorizzazione dei beni culturali. A darne notizia è la Federazione Confsal-Unsa di Napoli area Metropolitanta Soprintendenza Speciale di Pompei. Il segretario dell'Unsa Pompei, Antonio Pepe, lancia l'allarme: "Il Grande progetto Pompei perde pezzi". 
Un emendamento alla Legge di Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2018 avrebbe dovuto risolvere il problema della continuità occupazionale dei 16 super-esperti in restauro e valorizzazione dei beni culturali. Ma la conclusione della legislatura ha impedito il perfezionamento del provvedimento e i super-esperti sono stati "abbandonati".
"I Funzionari dovranno lasciare i progetti in corso, senza concluderli - spiega Pepe - in ostaggio della solita burocrazia o perché è addirittura svanita la recentissima bozza della legge di bilancio che prevedeva la loro immissione in ruolo". 
Alla nota del Direttore Generale, inviata al Capo di Gabinetto, al Segretario Generale e all'Ufficio Legislativo, sulla necessaria prosecuzione delle attività, al fine di non arrecare un danno all'Amministrazione, non è giunta alcuna risposta. ''Ricordiamo che 76 sono gli interventi finanziati del Grande Progetto Pompei e 69 sono conclusi, ai quali vanno aggiunte tutte le attività di programmazione ordinaria'' commenta il sindacalista dell'Unsa.

"L'Unsa ha sempre contestato la gestione 'assunzionale' del Ministero - conclude il rappresentante del sindacato Antonio Pepe - ancor di più in presenza di discriminazioni perché si lasciano licenziare i 16 funzionari operanti nella messa in sicurezza e restauro dell'area archeologica di Pompei, mentre si assumono a tempo indeterminato, con Decreto Direttoriale del 15 febbraio 2018, 7 assistenti tecnici e amministrativi operanti nelle aree colpite dal sisma del 24 agosto 2016".

23:03 18/02

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno