Domenica 25 Giugno 2017 - 2:24

Rapine, furti e droga: una carriera lunga 24 anni, ora va in casa lavoro

Paolo Volpe, 41enne di Pozzuoli, era ai domiciliari a Monterusciello. Dovrà scontare due anni 

POZZUOLI.  Paolo Volpe (nella foto), pregiudicato di 41 anni, di Monterusciello, alle prime luci dell'alba, è stato raggiunto nella sua abitazione dagli agenti della Polizia di Stato. L'uomo, che in 24 anni, ossia da quand'era ancora minorenne ha accumulato una serie di reati, è stato ristretto in varie strutture penitenziarie d'Italia, perché responsabile, prevalentemente, dei reati di rapina aggravata, furto e stupefacenti. Gli agenti dell'Ufficio Misure di Prevenzione e Sicurezza del commissariato di Pozzuoli stamane, hanno notificato al 41enne, la misura di sicurezza della Casa di Lavoro, per la durata di 2 anni. Volpe, infatti, stava scontando in regime di arresti domiciliari, una condanna di 4 anni, oltre al pagamento di 1.600 di multa, così come disposto dal Tribunale di Cuneo e confermata dalla Corte di Appello di Torino, con un fine pena nel marzo 2019. Il magistrato di Sorveglianza di Napoli, dovendosi pronunciare circa la reale pericolosità del 41enne, ha disposto la misura di sicurezza della Casa di Lavoro per la durata di anni 2. I poliziotti, stamane, hanno prelevato Volpe dalla sua abitazione, conducendolo alla Casa Circondariale di Poggioreale, in attesa d'essere trasferito in altro Istituto.

12:56 20/04

di Redazione


Inserisci un commento

Rubriche

IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
DIRITTI&LAVORO
di Carlo Pareto