Lunedì 27 Marzo 2017 - 2:45

Caserta, sala del Mac dedicata all'artista Antonio de Core

Il Comune rende omaggio al pittore a venti anni dalla scomparsa. Il sindaco Marino: «Un atto doveroso, è stato testimone dell’identità e della bellezza della città in giro per l’Italia»

CASERTA. Sarà dedicata al pittore casertano Antonio de Core una sala esposizioni del Museo di Arte Contemporanea di Caserta, situato all’interno del Chiostro di Sant’Agostino. A 20 anni dalla scomparsa il Comune, quindi, si appresta a rendere omaggio ad uno dei pittori più significativi della scena artistica casertana, un personaggio che seppe innovare la pittura, legandosi in maniera viscerale alla città di Caserta. Uno dei promotori del gruppo “Proposta 66” assieme ad artisti del calibro di Crescenzo Del Vecchio, Andrea Sparaco, Gabriele Marino e Attilio Del Giudice, de Core è stato tra i principali ambasciatori di Caserta e della sua identità in giro per l’Italia, avendo allestito mostre in alcuni tra i principali spazi espositivi in tutto il Paese.

«Proporrò alla Giunta - ha spiegato il sindaco di Caserta, Carlo Marino – di approvare una delibera per dedicare una sala del nostro Museo di Arte Contemporanea ad Antonio de Core. È un atto doveroso per chi ha conosciuto la straordinaria qualità dell’opera artistica di questo pittore, testimone dell’identità e della bellezza di Caserta in giro per l’Italia. L’amore che de Core ha avuto per la sua città è sempre stato intenso e il legame con la propria comunità è stato unico e davvero solido. Siamo veramente onorati che uno spazio importante del Chiostro di Sant’Agostino sia dedicato a lui».

«Valorizzare il patrimonio culturale – ha spiegato l’assessore alla Cultura, Daniela Borrelli – è il principale obiettivo della nostra Amministrazione. E per farlo non possiamo che partire dagli artisti più importanti che la nostra città abbia mai avuto. Antonio de Core è stato uno dei pittori più significativi della città di Caserta e ha saputo interpretarne, in chiave innovativa e quasi rivoluzionaria, la bellezza e le potenzialità. E’ davvero emozionante avere una sala che porti il suo nome proprio al Museo di Arte Contemporanea che, assieme alla sede del Comune, dispone di tante sue opere, appartenenti a varie fasi della produzione artistica».

12:09 6/12

di Redazione


Inserisci un commento

Rubriche

SEX AND NAPLES
di Mariagrazia Poggiagliolmi
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
DIRITTI&LAVORO
di Carlo Pareto
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)