Venerdì 21 Settembre 2018 - 5:48

Giornata del paesaggio al Museo di Capodimonte

Visite alla collezione d'arte e al Bosco

NAPOLI. Domani martedì 13 marzo, alle ore 11 il Museo e Real Bosco di Capodimonte parteciperà alla seconda edizione della "Giornata Nazionale del Paesaggio", promossa dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, con oltre 120 iniziative in tutta Italia, con la visita guidata "L'arte racconta il paesaggio", a cura di Concetta Capasso e Paola Aveta dei Servizi educativi. Nella prima parte del percorso, i visitatori saranno condotti alla scoperta dei capolavori presenti nelle collezioni del museo, i paesaggi settecenteschi di Antonio Joli, Claude-Joseph Vernet e Jacob Philipp Hackert che decorano l'Appartamento Reale assieme ai preziosi oggetti della Manifattura napoletana con le vedute del Regno di Napoli. L'itinerario guidato continuerà nel Bosco di Capodimonte, bene culturale protetto dall'Unesco con un immenso patrimonio storico, architettonico e botanico. I visitatori potranno ammirare la parte iniziale del settecentesco bosco carolino per proseguire nel giardino ottocentesco all'inglese, noto come Giardino dei Principi, poi il percorso prosegue nell'area del Belvedere, da cui è possibile godere di un panorama sul golfo di Napoli che abbraccia l'intera città.

Il parco fu voluto da Carlo di Borbone nell'area della collina di Capodimonte per la bellezza della veduta sulla città, divenuta una delle immagini più celebri del vedutismo napoletano. L'attuale configurazione consente di seguire le trasformazioni che si sono susseguite nel corso di oltre due secoli e di riconoscere i momenti fondamentali della sua evoluzione. La Giornata Nazionale del Paesaggio ha lo scopo di promuovere la cultura del paesaggio e sensibilizzare i cittadini ai valori della salvaguardia dei territori con iniziative di riflessione sul tema e incontri di approfondimento incentrati su opere delle collezioni che raffigurano paesaggi. Il percorso guidato proposto dal Museo di Capodimonte vuole raccontare, attraverso i dipinti più significativi e i servizi della Manifattura della Real Fabbrica della porcellana di Napoli, la nascita e lo sviluppo dei Siti Reali Borbonici a partire dal Settecento con l'insediamento di Carlo di Borbone nel Regno di Napoli. 

19:19 12/03

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRE IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli