Mercoledì 28 Giugno 2017 - 14:18

Presentato il “Premio Biagio Agnes”

La manifestazione si terrà a Sorrento dal 23 al 25 giugno. Tra i premiati anche Fiorello

Presentata la nona edizione del premio giornalistico Biagio Agnes, nella sede Rai di viale Mazzini. Il riconoscimento e' nato nel 2009 per iniziativa del giornalista ed ex direttore generale della Rai, Biagio Agnes, per lanciare un ponte verso le nuove frontiere dell'informazione senza rinunciare alla tradizione. Alla manifestazione e' stata assegnata la targa del presidente della Repubblica e vanta il patrocinio della presidenza del Consiglio, del ministero dei Beni e delle Attivita' Culturali e del Turismo, della regione Campania, del comune di Sorrento, della Federazione della Stampa Italiana, dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti, dell'Usigrai e dell'Unione Cattolica Stampa Italiana. L'evento si terra' a Sorrento dal 23 al 25 giugno, mentre la cerimonia di premiazione si svolgera' sabato 24 e sara' condotta dai giornalisti Francesca Fialdini e Alberto Matano. Una serata ripresa dalle telecamere di Rai1 e trasmessa in differita il 30 giugno in seconda serata. Tv ma anche due dibattiti su temi sensibili come le fake news e il femminicidio in continuita' con il portare avanti il messaggio di Agnes per un giornalismo calato nella realta'. Alla conferenza stampa sono intervenuti il presidente della giuria del premio, Gianni Letta, la presidente della Rai, Monica Maggioni, il direttore generale della Rai, Mario Orfeo, il direttore di Rai1, Andrea Fabriano, e la presidente della Fondazione Biagio Agnes, Simona Agnes. Novita' di quest'anno la creazione di un premio per le nuove frontiere del giornalismo che e' stato assegnato a Fiorello per la sua "Edicola Fiore".

"Il premio porta grandi novita', per la prima volta saliranno sul palco personaggi che hanno fatto grande informazione con dei format innovativi, pur non essendo giornalisti, come Fiorello - ha spiegato Simona Agnes -. Una cosa che suscitera' grande interesse ma se lo merita, come ha gia' detto per lui e' una soddisfazione e un onore essere premiato da una giuria di grandissimi giornalisti, primi nel loro settore e riconosciuti a livello nazionale e internazionale". Anche quest'anno e' prevista una borsa di studio destinata a un giovane praticante dell'Universita' Luiss Guido Carli e tra i premi anche la categoria Under 35, vinta quest'anno dalla giornalista di Tv2000, Caterina Dall'Olio. "Siamo sempre molto attenti con la Fondazione ai giovani per dargli una spinta motivazionale, perche' e' un momento molto difficile per i ragazzi che intraprendono questa carriera. Cerchiamo ,quindi, nel nostro piccolo di dare un contributo a questi ragazzi". Tra i premi di quest'anno spicca un riconoscimento alla memoria a Ettore Bernabei, storico direttore generale della Rai scomparso meno di un anno fa, e il premio alla carriera allo scrittore nonche' firma sportiva di Repubblica, Gianni Clerici, lui stesso definitosi piu volte un "tennista mancato". Riconoscimenti, tra i tanti, anche per il direttore di Bloomberg News (Premio Internazionale), John Micklethwait e Maurizio Molinari, direttore de La Stampa, per la carta stampata. "Mi auguro che la lezione di Agnes e Bernabei ispiri Orfeo e la Maggioni alla coesione - ha detto Gianni Letta - perche' la Rai deve rimanere la prima industria culturale del paese e assolvere la funzione di servizio pubblico in modo moderno ma garantendo dignita', serieta' e speranza al Paese. A questo serve il premio per ricongiungere passato e presente e dare ai giovani la sostanza, il valore e la forza di qualunque giornalista Rai".

18:55 16/06

di Redazione


Inserisci un commento

Rubriche

REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici