Lunedì 19 Novembre 2018 - 18:35

Quando il click è una denuncia

La funzione essenziale dei fotoreporter nelle due mostre di "Imbavagliati" al Pan fino a mercoledì

di Armida Parisi

NAPOLI. Sono due le mostre che quest’anno ruotano intorno al Festival di giornalismo civile “Imbavagliati” al Pan, in via dei Mille 40, fino al 26 settembre. Entrambe curate dal fotoreporter Stefano Renna, “Scatti della memoria” e “Face of War” sono due mostre molto diverse. La prima è dedicata al ricordo dei grandi fotografi che hanno immortalato Napoli e la sua storia: Mario Siano, Antonio Troncone, Franco Esse, Gaetano Castanò, Giacomo Di Laurenzio (Peppino), Guglielmo Esposito, Franco Castanò, sono i fotoreporter che verranno ricordati attraverso il loro lavoro. “Face of War” raccoglie gli scatti del fotografo iraniano Alfred Yaghobzadeh che ha dovuto interrompere gli studi per via della rivoluzione che ha sconvolto il paese. Così ha iniziato a fotografare, raccontando le battaglie furiose sul fronte Iran – Iraq, con gli occhi e la passione di un diciannovenne. Da quel momento ha cominciato a girare il mondo. Attraverso il suo lavoro da fotoreporter è stato testimone di guerre, carestie, faide, eventi politici, crisi umane. È stato preso in ostaggio e ferito nella guerra civile del Libano. Durante il conflitto ceceno, fu ferito da schegge di un proiettile esplose a pochi metri da lui. È solo una questione di fortuna se oggi è ancora vivo. Due mostre importanti che inaugurano un percorso culturale ed espositivo inedito per l’approfondimento e la conoscenza del contributo, che hanno dato e continuano a dare nel mondo dell’informazione, i fotoreporter attraverso il racconto delle loro verità con le foto tratte dalle loro esperienze professionali sia in ambito locale, nazionale che internazionale. L’obiettivo è quello di far luce sulle difficoltà in cui il fotoreporter incorre nell'esercizio della sua professione. Pur essendo una figura professionale fondamentale per la costruzione del lavoro giornalistico e della sua rappresentazione per immagini, è in molti casi lasciato senza alcuna tutela, nonostante l’esercizio della sua professione imponga la presenza fisica sin luoghi anche molto pericolosi. .

16:28 21/09

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale