Mercoledì 22 Febbraio 2017 - 7:41

Racconti di ordinario smarrimento. L'esordio narrativo di Valerio Di Gravio

Nove racconti per lo spaccato di una società che ha perso la bussola. “Ho 8 anni ma il tempo passa” (Fazi) è l’esordio narrativo di Valerio Di Gravio, avvocato e professore universitario dalla penna leggera e pungente.

Nove racconti per lo spaccato di una società che ha perso la bussola. “Ho 8 anni ma il tempo passa” (Fazi) è l’esordio narrativo di Valerio Di Gravio, avvocato e professore universitario dalla penna leggera e pungente. Brevi storie le sue, tutte caratterizzate dal paradosso e dall’ironia. Un camionista-filosofo e un salutista pentito, uno scrittore incapace e un muratore arricchito, una moglie insoddisfatta che si trasforma in chef sopraffina e un vecchio ciclista che si dà all’enologia. Vite incomplete che inseguono un sogno e si reinventano con successo accanto a storie di fallimenti e amarezze: un puzzle di personaggi e situazioni tratteggiati con tenerezza. Sono uomini piccoli, infatti, i protagonisti dei racconti di Di Gravio: campioni di un’umanità bloccata in un eterno “vorrei ma non posso”, sono protesi verso il rinnovamento ma fermati da paure, pregiudizi, ansie paralizzanti. Ciascuno ha sviluppato una propria personale filosofia di vita: c’è chi nutre “grande rispetto per il principale al quale riconosce il diritto di non rispettare i diritti dei suoi dipendenti” e chi invece agisce sempre “in base a una scelta ponderata”; chi si sente “prigioniero” delle regole che egli stesso si è dato e chi scopre di essere stato ingannato dagli insegnamenti, fondati sul “falso mito dell’accumulo”, trasmessigli a scuola. La narrazione procede sicura, rigorosamente in terza persona, complice una prosa asciutta che si muove sotto l’attenzione vigile dell’autore. Questi non si confonde mai con i suoi personaggi e preferisce piuttosto osservarli dall’esterno: è uno sguardo straniato, il suo, che non può che sorridere davanti alla multiforme varietà in cui si manifestano le nevrosi delle sue creature, nelle quali non sarà difficile, al lettore accorto, riconoscere persone tristemente reali. Armida Parisi

 

16:13 16/11

di Redazione


Inserisci un commento

Rubriche

LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
DIRITTI&LAVORO
di Carlo Pareto
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano