Venerdì 18 Agosto 2017 - 16:16

Fincantieri, nessuna intesa con la Francia

Padoan: impossibile ripartizione a metà

"Nel colloquio con Le Maire abbiamo constatato che tra Italia e Francia permangono ancora differenze non sanate nel senso che non è possibile accettare una ripartizione al 50%". E' la posizione del governo italiano spiegata dal ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan al termine dell'incontro con la controparte francese, Bruno Le Maire, sul dossier Fincantieri-Stx. "Questa posizione rimane e su questo rimarremo fermi", aggiunge il ministro.

"E' stato stabilito che ci sarà tempo di qui fino al 27 settembre, in occasione del vertice Italia-Francia, per valutare la possibilità di colmare le differenze" riferisce Padoan.

La quota di Fincantieri in STX France "verrà definita in linea con il suo ruolo industriale di guida", riferisce poi una nota congiunta del nostro governo e di quello d'Oltralpe, entro tale data. E in questo periodo "il governo francese si impegna a non aprire il capitale di STX France ad altri soggetti e a considerare Fincantieri l'opzione preferita per il futuro della società".

Francia e Italia "esprimono la loro volontà di facilitare la creazione di una industria navale europea più efficiente e competitiva. Condividono l'obiettivo di avanzare verso una forte alleanza tra i due paesi sia in campo civile che militare".

CALENDA - "Perché si possa dar vita a un grande gruppo occorre fiducia reciproca e la premessa della fiducia reciproca è che si raggiunga su Stx una conclusione che rispetti nella sostanza gli accordi presi con il governo francese" sottolinea il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda.

"Certamente le posizioni sono ancora distanti"; e a chi chiedeva se i ministri fossero rimasti delusi dall'incontro: "Francamente - dice Calenda - non ci aspettavamo nulla di diverso".

LE MAIRE - "Abbiamo un'opinione diversa su Stx ma troveremo una soluzione adeguata" assicura poi il ministro dell'Economia francese, al termine dell'incontro.

"Sono molto contento di essere oggi a Roma con i ministri Padoan e Calenda - dice Le Maire parlando in italiano - e sono convinto che dobbiamo rafforzare la collaborazione tra Italia e Francia. Siamo due grandi Paesi, siamo fratelli".

"Abbiamo perfetta coscienza in Francia - dice - dell'emozione che può suscitare la decisione assunta dal governo francese su Stx. Voglio dire ai miei amici italiani che è una decisione temporanea".

L'intenzione del governo francese, assicura quindi Le Maire, è quella di "costruire con l'Italia una grande compagnia europea navale civile e militare" e "abbiamo deciso di lavorare insieme a questa cooperazione tra Francia e Italia".

20:09 1/08

di Redazione


Inserisci un commento

Rubriche

REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale