Giovedì 23 Marzo 2017 - 0:29

Le stime dell'Ue: Pil Italia +0,9% nel 2016, +1,1% nel 2018

La Commissione: merito soprattutto della politica monetaria

BRUXELLES. La crescita del Pil dell'Italia in termini reali è prevista allo 0,9% nel 2016, dal +0,7% del 2015, e allo stesso livello, +0,9%, nel 2017, "principalmente come risultato del supporto della politica monetaria e dell'attesa accelerazione della domanda globale". Nel 2018 è stimata al +1,1%, "sostenuta dagli sviluppi della domanda interna ed esterna". Lo scrive la Commissione Europea, nelle previsioni economiche d'inverno. 

Nel 2018 "presumendo che non ci siano cambiamenti di politica economica - scrive la Commissione Europea - il deficit" dell'Italia "è previsto aumentare al 2,6% del Pil, anche a causa di un carico fiscale inferiore. Il bilancio 2017 contiene misure che hanno come impatto un aumento del deficit nel 2018, come l'introduzione di una 'flat tax' sugli utili delle piccole imprese". Nel 2017 il deficit è previsto al 2,4% del Pil.

13:54 13/02

di Redazione


Inserisci un commento

Rubriche

REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
DIRITTI&LAVORO
di Carlo Pareto
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale