Domenica 19 Agosto 2018 - 7:30

L'Ue: ricreazione finita, rischio manovra correttiva

La Commissione: la correzione del deficit ammonta solo a un decimo di punto

ROMA. Secondo le previsioni di autunno della Commissione europea la correzione del deficit strutturale italiano risulterebbe nel 2018 pari ''solamente'' a un decimo di punto percentuale. ''Il rispetto delle regole del braccio preventivo è di nuovo a rischio di deviazione significativa'' e potrebbe emergere ''la richiesta di misure correttive''. E' quanto sottolinea l'Ufficio parlamentare di bilancio nel Focus 'Situazione e prospettive della finanza pubblica italiana'.

Negli ultimi anni la politica di bilancio in Italia è stata caratterizzata dall'esigenza di sostenere la crescita e, allo stesso tempo, di tenere sotto controllo il debito. Nella fase attuale l'economia italiana ''appare più solida'' di conseguenza il futuro governo dovrà focalizzare l'attenzione ''soprattutto sull'elevato debito'' e sulla ''necessità di una sua riduzione'' sottolinea l'Ufficio parlamentare di bilancio. ''Una riduzione credibile del rapporto debito pil - si legge nel rapporto - presuppone un ulteriore consolidamento dei conti pubblici e la determinazione ad affrontare alcune criticità che ancora caratterizzano il quadro di finanza pubblica''.

PENSIONI - Rischio sostenibilità per la spesa pensionistica italiana in caso di revisione della riforma Fornero attuata senza un'adeguata copertura finanziaria. A rilanciare l'allarme è il rapporto dell'Ufficio parlamentare di bilancio. "La spesa pensionistica in Italia si attesta su livelli ben superiori in percentuale del Pil rispetto a quelli degli altri principali Paesi europei ed è prevista accelerare nel triennio di programmazione", si legge nel Report. "Ciononostante, grazie alle varie riforme attuate dagli anni novanta, essa risulta più sostenibile nel lungo periodo. Difficile pensare che significativi recuperi di risorse possano derivare da questo comparto. Al contrario, la sostenibilità potrebbe essere messa a rischio in caso di revisioni, senza copertura finanziaria nell’ambito dello stesso settore, del sistema previdenziale attuale, e in particolare dell’ultima rilevante riforma attuata a fine 2011, che consente notevoli risparmi anche in prospettiva", si avverte.

RINNOVO CONTRATTI - Per il rinnovo dei contratti del personale degli enti territoriali e della sanità ''in prospettiva potrebbe essere necessario reperire risorse aggiuntive''. Per l'anno in corso ''vi è incertezza sull'effettivo ammontare delle risorse a disposizione delle amministrazioni decentrate per far fronte al rinnovo contrattuale'' si sottolinea nel Focus.

20:47 13/02

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
SCATTI DI BIRRA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli