Mercoledì 20 Settembre 2017 - 2:18

Trump: Kim inizia a rispettarci

Il comizio del presidente Usa a Phoenix

WASHINGTON. La politica aggressiva nei confronti della Corea del Nord sta dando i suoi frutti e Kim Jong-un inizia a "rispettare" gli Stati Uniti. È quanto ha dichiarato il presidente americano Donald Trump a Phoenix, Arizona.

"Qualcuno ha detto che sono stato troppo duro. Altri non abbastanza forte. Ma rispetto il fatto che lui (Kim Jong-un, ndr) comincia a rispettarci. E forse - probabilmente no, ma forse - qualcosa di positivo può venire fuori", ha aggiunto il leader Usa.

Queste parole fanno eco a quelle del segretario di Stato Rex Tillerson che, nel corso della giornata, ha accolto il "livello di moderazione" di Pyongyang dopo l'imposizione delle pesanti sanzioni economiche dell'Onu.

CHARLOTTESVILLE - Durante il comizio a Phoenix, il presidente Usa ha poi accusato alcuni media di essere "disonesti e furfanti" e di non aver riportato correttamente le sue reazioni ai fatti di Charlottesville, in Virginia, all'inizio del mese.

È "il momento di rivelare l'inganno dei media" e di analizzare il loro ruolo nel fomentare la violenza. "Ho condannato i neonazisti, i suprematisti bianchi e il KKK ma i media non lo hanno riportato," ha detto il presidente, suggerendo che i mezzi di informazione - in particolare alcune testate, tra cui 'New York Times', 'Washington Post' e 'Cnn' - sono interessate solo a offrire una piattaforma a questi gruppi di odio.

"Se volete trovare la causa delle divisioni del Paese, sono le fake news e i media furfanti", ha aggiunto.

11:46 23/08

di Redazione


Inserisci un commento

Rubriche

LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici