Mercoledì 16 Gennaio 2019 - 17:52

Migranti, è scontro tra Salvini e de Magistris

Il sindaco: di fronte a persone che hanno dei diritti che devono essere riconosciuti il Comune di Napoli risponderà alla Costituzione non al ministro

«I porti italiani sono chiusi, abbiamo accolto già troppi finti profughi, abbiamo arricchito già troppi scafisti! I sindaci di sinistra pensino ai loro cittadini in difficoltà, non ai clandestini». Lo dice il ministro dell'Interno Matteo Salvini, commentando le parole del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, in merito al caso della nave Sea Watch, da giorni nelle acque del Mediterraneo con decine di migranti. «Mi auguro che la Sea Watch si avvicini al porto di Napoli, perché, contrariamente a quello che dice il Governo, noi metteremo in campo un'azione di salvataggio e la faremo entrare nel porto - ha commentato De Magistris a Radio Crc - Sarò il primo a guidare le operazioni di salvataggio».

«Iscriverei un richiedente asilo a Napoli all'anagrafe? Assolutamente sì, di fronte a persone che hanno dei diritti che devono essere riconosciuti il Comune di Napoli risponderà alla Costituzione, non a Salvini», ha poi aggiunto il primo cittadino di Napoli, ribadendo la sua posizione in merito al decreto sicurezza, finito ieri nel mirino di alcuni sindaci che hanno manifestato qualche dubbio sulla costituzionalità del provvedimento.

Secondo De Magistris quello di Salvini «è un linguaggio indegno di un ministro dell'Interno e lo dico con rispetto delle istituzioni repubblicane alle quali ho giurato. Questo signore - ha aggiunto il sindaco di Napoli - sta rafforzando i temi critici dell'immigrazione nel nostro paese: non fa nulla per l'integrazione, scarica tutto sui sindaci, alimenta l'odio sociale e le tensioni che possono portare a focolai pericolosissimi, e aumenta le bombe sociali che lui dice essere i mali nostro Paese».

Poi l'affondo: «Io non faccio parte di un partito che ha sottratto decine di milioni agli italiani - ha sostenuto De Magistris, facendo riferimento ai 49 milioni di euro di rimborsi elettorali dovuti dal Carroccio - non vado ad abbracciare criminali durante le partite di calcio e non pavento nemmeno lontanamente l'idea, pur escludendolo, di usare esercito, carabinieri e poliziotti contro i sindaci. Se solo ci prova a pensarlo - ha assicurato il sindaco di Napoli - avrà una risposta politica e democratica talmente adeguata che se la ricorderà per tutta la vita».

IL VIDEO

 

12:53 3/01

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica