Giovedì 18 Ottobre 2018 - 11:56

I The Tube vincono la VII edizione del Time for Rocking

Vittoria della passione per la musica

Si è conclusa, con la vittoria dei The Tube, la VII edizione del Time for Rocking.

Il gruppo, composto da Francesco Affortunato alla voce e chitarra, Pat Pannone alle tastiere, Ezio Zuppardi alla batteria, Walter Mormone alla chitarra solista e Massimo Mosanghini al basso, ha trionfato nell’accesa finale tenutasi all’Up Stroke di Napoli, affermandosi come il miglior gruppo di professionisti tra i musicisti non professionisti.

Il contest è stato organizzato da Brunello Canessa, noto personaggio nel palcoscenico musicale napoletano - spiega Pat Pannone dei The Tube - con l’intento di coinvolgere e di mettere in sana e divertente competizione diversi musicisti, quali “professionisti” non della musica ma che la musica la vivono come passione al latere delle loro attività lavorative e professionali. I The Tube sono, infatti, composti da un medico, che sarei io, da un architetto (Francesco), da un avvocato (Ezio) e da due imprenditori (Massimo e Walter). È importate che per chi come noi, che è quotidianamente preso dagli impegni familiari e di lavoro, ci siano spazi e momenti in cui poter liberamente vivere e condividere l’amore per la musica suonata. Dopo varie selezioni, con i The Tube siamo approdati alla finale che si è tenuta all’Up Stroke di via Orazio dove, per l’occasione, abbiamo suonato “One” degli U2, “Time Is Running Out” dei Muse, “Every Little Thing She Does Is Magic” dei Police e “Don't You (Forget About Me)” dei  Simple Minds. La scelta di tali brani, che ci hanno portato alla vittoria finale, è frutto della particolare attenzione che come The Tube rivolgiamo al Brit Rock, genere sul quale è incentrato il nostro repertorio, che da settembre vedrà un vero e proprio rinnovamento, con l’inserimento di nuovi pezzi, ovviamente sempre “Brit”, e con una nuova cura nei suoni e nelle armonizzazioni vocali. Posso dire a nome di tutto il gruppo che per noi è stato bello provare l'emozione di calcare i palchi di alcuni dei locali Cult di Napoli e  vedere, con questa vittoria, riconosciuto l’impegno e il cuore che ognuno di noi mette in tale progetto. Nonostante, infatti, la musica non sia per noi un lavoro, con costanza e gioia rispettiamo l’impegno preso con la musica tant’è che io, personalmente, oramai tutto il mio tempo libero lo dedico esclusivamente a suonare. Un ultimo plauso va fatto al nostro cantante, Francesco Affortunato, che ha vinto il premio come migliore voce rock del Contest”.

 

 

07:46 2/06

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica