Mercoledì 21 Novembre 2018 - 4:39

Col Psg al San Paolo il primo "pienone" stagionale

Ci voleva il ritorno di Cavani per riempire lo stadio: si supererà quota 50mila. A San Giovanni abbracci coi tifosi del Psg

Finalmente, all’ottava partita interna stagionale, stasera si vedrà il San Paolo delle grandi occasioni. Quello pieno fino all’orlo, quello colmo di passione che Carlo Ancelotti ancora spera di vedere. Il San Paolo delle notti Champions con 50mila spettatori. Tanti, ma probabilmente anche di più, ce ne saranno questa sera a Fuorigrotta. Finalmente il pubblico partenopeo si è deciso ad accorrere in massa. Un po’ grazie alla formula dei mini abbonamenti, ma anche la vendita tradizionale, nonostante i prezzi non modici, ha trainato la prevendita, che fino al momento di mandare il “Roma” in stampa, procedeva a gonfie vele, seppur con una certa disponibilità di tagliandi ancora acquistabili. Gran parte dello stadio sarà pieno, e questo è già un dato certo: risultano, infatti, esauriti anche i biglietti per l’anello inferiore della Curva B. Resta disponibile solo la Curva A inferiore e qualche biglietto per le tribune. Finiti i ticket per Distinti e Curva B.

UN GRANDE COLPO D’OCCHIO, che in questa stagione non si è mai visto. In verità non si è toccata nemmeno quota 40mila in questa strana annata, dove l’affluenza di pubblico ha fatto registrare un certo calo. Il record, per ora, è di 37.057 spettatori nella gara contro il Liverpool, sempre Champions League, dello scorso 3 ottobre. Non è un dato particolarmente alto, se si considera che fino alla scorsa stagione si superavano spesso e volentieri le 40mila presenze. Pesa, forse, l’assenza del nocciolo costante di abbonati, che anche se mai particolarmente numerosi (lo scorso anno erano meno di 10mila) garantivano quella base di partenza su cui costruire grandi affluenze di pubblico. Stasera, comunque, non sarà così. Anzi, il Napoli invita tutti i tifosi ad anticipare l’orario di arrivo allo stadio, per ottenere un flusso regolare visto l’impianto per la partita delle ore 21. Come ha comunicato la società azzurra, i tornelli apriranno alle ore 17 per consentire di effettuare i controlli di sicurezza previsti dalla legge, necessari per un ordinato svolgimento dell’importante evento calcistico. Il San Paolo resta sotto diffida, e anche per questo il club partenopeo si è preoccupato di chiedere ai tifosi di rispettare le norme di sicurezza, in particolare sull’utilizzo di fumogeni e petardi (ovviamente vietati) e l’occupazione delle scale, che purtroppo è una prassi consolidata nelle due curve. Il Psg chiuderà un trittico di tre partite consecutive al San Paolo: sia con la Roma che contro l’Empoli ci sono stati 30mila spettatori o poco più. Finalmente stasera ci sarà un San Paolo degno della sua fama. E intanto, ieri a San Giovanni a Teduccio davanti al famoso murales di Maradona c’è stato una gemellaggio tra i tifosi del Napoli e i tifosi del Paris Saint Germain, con tanto di foto pubblicata sui social.

11:58 6/11

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici