Mercoledì 01 Marzo 2017 - 19:07

Coppa Italia: il Napoli cala il tris allo Spezia e vola ai quarti

Segna subito Zielinski. Poi pareggia Piccolo. Nel secondo tempo vantaggio di Giaccherini e tris di Gabbiadini

NAPOLI. Pur senza brillare e con qualche brivido di troppo, specie nei primi 45', chiusi in parita', il Napoli centra i quarti di finale di Coppa Italia battendo 3-1 uno Spezia che, nonostante la chiara differenza, tecnica e di categoria, non ha affatto sfigurato nel gelo del San Paolo. Bel regalo di compleanno per lo squalificato Sarri, 58 anni oggi (in panchina il vice Calzona): Piccolo aveva replicato al guizzo iniziale di Zielinski, poi una meraviglia di Giaccherini e il gol di rapina di Gabbiadini, tra il 55' e il 57', hanno spianato la strada verso il prossimo turno, dove il Napoli sfidera' una tra Fiorentina e Chievo. Anche se l'avvio dello Spezia e' coraggioso, con un paio di cross dalla sinistra di Migliore sventati da Rafael, promosso ufficialmente a vice Reina al posto di Sepe, alla prima offensiva il Napoli passa e lo fa con l'azione personale di Zielinski, che semina Terzi e batte col destro Chichizola. Sono appena passati 140 secondi e la squadra di Sarri (oggi 58 anni, squalificato, in panchina il vice Calzona) e' gia' in vantaggio; poco dopo Gabbiadini, titolare nel tridente completato da Giaccherini e Insigne, con Callejon in panchina e Mertens squalificato. Napoli a un passo dal raddoppio al 24', quando Giaccherini crossa e Insigne anticipa De Col centrando il palo; sul corner successivo, Chichizola attento sul solito Zielinski. I 18mila del San Paolo si divertono nonostante il freddo: tacco di Gabbiadini per Insigne, fuori di un nulla.

Quando pero' lo Spezia si affaccia in avanti per il Napoli sono guai: se Maggiore sfiora il palo di Rafael, non da' scampo Piccolo, bravo e fortunato ad approfittare della respinta del portiere brasiliano con un mancino al volo che, deviato da Albiol, si trasforma nell'1-1. Napoli un po' in bambola, lo Spezia per poco non indovina il sorpasso: Rafael respinge Piu. All'intervallo si va dunque con una grande e inattesa incertezza. Provano a spazzarla subito via Gabbiadini e Insigne, ma Chichizola non e' d'accordo: nulla puo' pero' l'argentino quando Giaccherini, su assist di Insigne, si inventa un destro al volo a incrociare da antologia, il Napoli torna avanti e due minuti dopo chiude i giochi. Progressione di Rog, fin li' piuttosto anonimo e palla al bacio per Gabbiadini, che di petto accomoda il 3-1. Terzo gol consecutivo per l'ex Samp, da tempo con le valigie in mano ma ultimamente micidiale. Uno-due da ko per lo Spezia, con Di Carlo che ci prova comunque inserendo Granoche, Pulzetti e Mastinu alla ricerca dell'impresa impossibile nonostante gli assalti di Valentini e Deiola. Dieci minuti finali per Pavoletti, all'esordio assoluto (si divora un gol fatto), per Sarri la brutta notizia arriva dall'infortunio di Strinic (flessore) anche perche' Ghoulam e' in Coppa d'Africa e sulla sinistra rischia di aprirsi un buco. Passa il Napoli, lo Spezia va fuori a testa alta. 

23:06 10/01

di Redazione


Inserisci un commento

Rubriche

LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici