Sabato 21 Luglio 2018 - 4:14

De Laurentiis aspetta il sì di Verdi. Giovedì arriva Machach

Se arriva lui stop a Inglese, Deulofeu è un'alternativa costosa

Va a gonfie vele l’ottimismo per Simone Verdi del Bologna. Il Napoli ha deciso di puntare tutto sull’attaccante rossoblu. Passi avanti continui, in particolar modo tra le due società. Ieri altri contatti positivi: si parla di un accordo praticamente trovato, sulla base di 20 milioni di euro, più bonus o una contropartita tecnica. Valore tra i due e i quattro milioni. Sarà il Bologna a decidere come sostituire l’eventuale partente. Ora tocca al calciatore, che è in vacanza e che fino a pochi giorni fa aveva espresso perplessità sul trasferimento a gennaio.

SA CHE IL SUO DESTINO è lontano da Bologna, ma Verdi vorrebbe finire la stagione giocando da titolare e confermando il notevole rendimento della prima metà del campionato. In soldoni, non ha voglia di fare panchina, magari temendo di finire nel “dimenticatoio” come è accaduto con Pavoletti. Il Napoli, e in particolare De Laurentiis, il ds Giuntoli e Maurizio Sarri, devono convincerlo che le cose andranno diversamente. Verdi avrà lo spazio che merita, anche se non potrà avanzare pretese. Tuttavia sembra che la posizione del giocatore si sia ammorbidita, anche se questa sarebbe più una sensazione del Napoli che un fattore oggettivo. Resta chiaro, invece, che Verdi ha chiesto garanzie sulle presenze. Vuole giocare e non finire la stagione in panchina, altrimenti rimarrà a Bologna e valuterà il suo futuro a fine stagione.

VA DETTO, però, che Donadoni gli avrebbe consigliato di andare via subito e sfruttare il momento positivo, mentre il ds del Bologna Riccardo Bigon preme per una sua conferma, anche perché senza Verdi il Bologna sarà inevitabilmente indebolito. La società felsinea, invece, è pronta a cedere il giocatore, facendo un’enorme plusvalenza (Verdi fu pagato 1,5 milioni), mentre al giocatore andrebbe un ingaggio di circa un milione. Il Napoli si prepara anche ad ingaggiare il giovane centrocampista Machach, che arriverebbe in azzurro da svincolato. Simone Verdi si avvicina al Napoli. Salvo sorprese, sarà il fantasista scuola Milan il rinforzo in attacco per Maurizio Sarri, che lo conosce per averlo allenato ai tempi di Empoli e ne ha recentemente tessuto le lodi. L’accordo tra Aurelio De Laurentiis e il Bologna c’è da qualche giorno attorno ai 20 milioni (bonus o contropartita esclusi), resta da convincere Verdi che nelle ultime ore, comunque, appare più orientato verso il sì: nel tridente offensivo, il rossoblu è in grado di ricoprire anche il ruolo di “falso nove”. Si attende il ritorno di Verdi dalle vacanze per chiudere l’affare. Con l’arrivo di Verdi Inglese potrebbe rimanere al Chievo, perché Sarri avrebbe un’altra alternativa in attacco in attesa del rientro di Milik, previsto a metà febbraio. Se L'operazione Verdi dovesse fallire il primo nome è Gerard Deulofeu: situazione diversa, però, perché si parla di un ingaggio estremamente superiore e di una folta concorrenza. In più è tutta da valutare la disponibilità del giocatore di fare la riserva. Intanto qualcosa si muove più concretamente: giovedì dovrebbe arrivare a Napoli Zinedine Machach per le visite mediche e la firma sul contratto. Rimarrà a disposizione di Sarri per qualche giorno, poi si deciderà se tenerlo in rosa o cederlo.

11:38 9/01

di Giovanni Scotto


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano