Venerdì 24 Novembre 2017 - 12:15

Italia, Jorginho è pronto a esordire al posto di Verratti

Il regista potrebbe sostituire Verratti

La richiesta arriva da mezza Italia: 4-3-3 con Insigne e Jorginho. Se sarà così, se Ventura si convincerà a passare al modulo utilizzato dal Napoli, sarà a furor di popolo. Tutti chiedono l'unica stella che ha questa Nazionale: Lorenzo Insigne. Tutti chiedono un regista, qualcuno che produca gioco. Metterla sul fisico contro la Svezia, come fatto venerdì da Ventura, con lanci lunghi e lotta, è strategia evidentemente fallimentare. Per questo la richiesta di opinionisti, appassionati, ex giocatori e addetti ai lavori, tutti in coro, è semplice: gioco palla a terra, manovra fluida con tanti passaggi, velocità e qualità. Insomma: Jorginho in cabina di regia e Lorenzo sull'ala sinistra, con una sola punta e Candreva a destra. Il 4-3-3 è bello che fatto, con tutti i giocatori al posto giusto.

A FUROR DI POPOLO potrebbe arrivare la scelta di Ventura, sempre più sulle spine, contestato da tutti e con una qualificazione al Mondiale ora davvero a rischio. Alla fine il commissario tecnico potrebbe convincersi a cambiare proprio per questo, seguendo l'onda popolare. D'altronde quasi a furor di popolo ha convocato Jorginho. C'erano state tante discussioni tra l'ex allenatore del Torino e il calciatore. Il ct aveva spiegato, a chi gli chiedeva di convocare il regista azzurro, che nel suo modo di giocare “il metodista non serve”. Il modo di giocare è rimasto lo stesso, ma il metodista è stato chiamato lo stesso. A furor di popolo, ma probabilmente anche sotto la pressione della Federazione. Il Brasile iniziava ad osservare ad essere tentato dall'ex Verona e immaginava di convocarlo a breve. Qualcuno ai piani alti potrebbe aver bussato a Ventura spiegandogli che uno come Jorginho non poteva essere “regalato” al Brasile e quindi c'era la necessità di blindarlo. Così è arrivata la convocazione e potrebbe arrivare anche l'esordio.

GRANDE OCCASIONE. Lunedì, nella gara decisiva, potrebbe toccare proprio a lui. La prima volta in maglia azzurra (quella della Nazionale) nella gara decisiva, quella in cui bisogna portare l'Italia ai mondiali in Russia. Per poter bloccare l'ipotesi Brasile e legare per sempre Jorginho alla Nazionale italiana, infatti, il calciatore deve entrare in campo per una partita ufficiale, come quella di lunedì. E poi non c'è Verratti e il centrocampo di Ventura, dopo la sfida disastrosa in terra svedese, va ridisegnato. Può essere l'occasione per Jorginho che può definire la sua scelta riguardo alla Nazionale e giocare per l'Italia, come ha sempre voluto. L'occasione per Insigne di innalzarsi, con i fatti, a stella della squadra portandola in Russia. L'occasione, se li sceglierà, per Ventura di salvarsi da un disastroso fallimento.

11:59 12/11

di Dario De Martino


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
DIRITTI&LAVORO
di Carlo Pareto
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
RICETTE E CURIOSITÀ: ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici