Martedì 22 Gennaio 2019 - 3:05

Italia, Jorginho è pronto a esordire al posto di Verratti

Il regista potrebbe sostituire Verratti

La richiesta arriva da mezza Italia: 4-3-3 con Insigne e Jorginho. Se sarà così, se Ventura si convincerà a passare al modulo utilizzato dal Napoli, sarà a furor di popolo. Tutti chiedono l'unica stella che ha questa Nazionale: Lorenzo Insigne. Tutti chiedono un regista, qualcuno che produca gioco. Metterla sul fisico contro la Svezia, come fatto venerdì da Ventura, con lanci lunghi e lotta, è strategia evidentemente fallimentare. Per questo la richiesta di opinionisti, appassionati, ex giocatori e addetti ai lavori, tutti in coro, è semplice: gioco palla a terra, manovra fluida con tanti passaggi, velocità e qualità. Insomma: Jorginho in cabina di regia e Lorenzo sull'ala sinistra, con una sola punta e Candreva a destra. Il 4-3-3 è bello che fatto, con tutti i giocatori al posto giusto.

A FUROR DI POPOLO potrebbe arrivare la scelta di Ventura, sempre più sulle spine, contestato da tutti e con una qualificazione al Mondiale ora davvero a rischio. Alla fine il commissario tecnico potrebbe convincersi a cambiare proprio per questo, seguendo l'onda popolare. D'altronde quasi a furor di popolo ha convocato Jorginho. C'erano state tante discussioni tra l'ex allenatore del Torino e il calciatore. Il ct aveva spiegato, a chi gli chiedeva di convocare il regista azzurro, che nel suo modo di giocare “il metodista non serve”. Il modo di giocare è rimasto lo stesso, ma il metodista è stato chiamato lo stesso. A furor di popolo, ma probabilmente anche sotto la pressione della Federazione. Il Brasile iniziava ad osservare ad essere tentato dall'ex Verona e immaginava di convocarlo a breve. Qualcuno ai piani alti potrebbe aver bussato a Ventura spiegandogli che uno come Jorginho non poteva essere “regalato” al Brasile e quindi c'era la necessità di blindarlo. Così è arrivata la convocazione e potrebbe arrivare anche l'esordio.

GRANDE OCCASIONE. Lunedì, nella gara decisiva, potrebbe toccare proprio a lui. La prima volta in maglia azzurra (quella della Nazionale) nella gara decisiva, quella in cui bisogna portare l'Italia ai mondiali in Russia. Per poter bloccare l'ipotesi Brasile e legare per sempre Jorginho alla Nazionale italiana, infatti, il calciatore deve entrare in campo per una partita ufficiale, come quella di lunedì. E poi non c'è Verratti e il centrocampo di Ventura, dopo la sfida disastrosa in terra svedese, va ridisegnato. Può essere l'occasione per Jorginho che può definire la sua scelta riguardo alla Nazionale e giocare per l'Italia, come ha sempre voluto. L'occasione per Insigne di innalzarsi, con i fatti, a stella della squadra portandola in Russia. L'occasione, se li sceglierà, per Ventura di salvarsi da un disastroso fallimento.

11:59 12/11

di Dario De Martino


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici