Sabato 15 Dicembre 2018 - 15:14

Medicina dello Sport, grande successo al congresso nazionale alla Federico II

Illustrate innovative metodiche di ecografia

Il 5 ottobre alle ore 9.00 la Fanfara dei Carabinieri con l’Inno di Mameli e La Fedelissima ha aperto il Congresso congiunto AOU Federico II e Sanità Arma dei Carabinieri di Medicina dello Sport presso l’aula Magna “Gaetano Salvatore” della Scuola di Medicina e Chirurgia della Università degli Studi Federico II di Napoli. Il congresso è stato Presieduto dal Direttore di Sanità dell’Arma dei Carabinieri Generale Dr. Vito Ferrara e dal Prof. Michele Marzullo Responsabile della Cardiocinetica Sportiva in Medicina dello Sport dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli. In aula anche il Gen. Stefanizzi, Comandante legione Campania ed il Col. Del monaco Comandante Prov.le Carabinieri oltre ad altri esponenti autorevoli dell’Arma, della Magistratura ed il Questore di Napoli Dr. De Jesu .

Il movimento del corpo è sempre più spesso abbinato alle condizioni di vita sociale dell’uomo. Lo è ancora di più quando questo è sportivo o lavorativo. La classica medicina clinica purtroppo non basta più a risolvere le problematiche che lo stesso movimento determina soprattutto in situazioni che ne aumentano l’intensità. Oggi la biotecnologia è un valido supporto nella prevenzione, nella diagnosi e nella cura delle patologie legate al muoversi. Nel corso della mattinata sono state illustrate metodiche innovative di ecografia nella diagnosi di lesioni muscolari,cardiache, della Cardio RMN oramai in grado di diagnosticare miocarditi senza ricorrere all’invasività di una biopsia miocardica. Nel campo della riabilitazione il Dr. Nespoli, fisiatra dell’ospedale pediatrico Santobono di Napoli, ha mostrato come nel suo reparto è stata avviata la riabilitazione robotica, una sofisticata procedura che permette il recupero da un infortunio grave che fino a qualche anno fa non lasciava spazio ad un ritorno alla normalità. Tutte queste tecnologie possono essere di ausilio per migliorare le qualità dell’attività fisica senza però mai però trascurare il contributo della psiche e dell’alimentazione per un regolare movimento e qualità del gesto atletico.

A parlarne sono stati autorevoli professionisti dell’Università Federiciana, dell’Università di Roma, di Pavia e dell’Arma dei Carabinieri.

La seconda parte del convegno dedicata al tema “Sport e Società” con una tavola rotonda che ha visto riuniti Magistrati delle Procure e Tribunale Campani (Conzo, Filippelli,Mazzocca),il Comandante dei NAS sud Italia (Col. Maresca), il presidente della commissione Antidoping del Ministero della Salute (Pino Capua), lo psicologo-psichiatra Maldonato ed il Genetista Zollo che hanno risposto a domande del conduttore Vincenzo Perone di RAI 3, che riguardavano le problematiche che lo sport può aiutare a risolvere ma anche le insidie che possono alterare i valori sportivi. Presente in aula ed ha preso la parola il giovanissimo Arturo, accompagnato dalla madre Prof.ssa Iavarone, accoltellato da una baby gang, campione di Karate, che con il riconoscimento di queste belve ne ha permesso la cattura.

E’ stato presente il Gruppo Sportivo dei Carabinieri guidato dal Col. Cuneo con dei campioni olimpici e quello dell’Aeronatica Militare di Pozzuoli.

Inutile dire che, vista l’importanza dei temi affrontati, le personalità istituzionali dell’Arma,il Questore di Napoli De Jesu e della Magistratura si sono congratulati con i Presidenti del Convegno sia per i temi affrontati nei lavori sia per la capacità di aver messo insieme tante personalità in una giornata di studio sul “movimento”, proprietà imprescindibile nello sport ma anche nel lavoro delle forze dell’ordine.

21:10 8/10

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno