Mercoledì 28 Giugno 2017 - 8:56

Mertens-Insigne, il doppio “colpo” per scacciare l'Higuain-bis

De Laurentiis spinge per chiudere entrambi i rinnovi. Pronto un annuncio e forse anche una conferenza stampa: Lorenzo guadagnerà quasi cinque milioni, Dries tratta per arrivare alla stessa cifra. Il presidente farà un grande sforzo per trattenerli e non rivivere un altro caso-Higuaìn

«Cameriere, i rinnovi passano a due. Grazie». Come le pizze fragranti da sfornare, il Napoli di De Laurentiis mette sul piatto un rinnovo dopo l’altro. Archiviati con successo quello di Koulibaly, Albiol e Callejon, sembra essere arrivato quello di Lorenzo Insigne e Dries Mertens. Brusca accelerata, alla faccia di chi vedeva i due “piccoletti” dell’attacco azzurro con le valigie in mano. Il Napoli, semmai, sta correndo per chiudere il prima possibile il doppio affare. Sì, perché affare vuole dire investire su due giocatori che forse avranno destini diversi, ma che ad oggi rappresentano immagine e sostanza di un Napoli sempre più vicino alle grandi.

PER INSIGNE MANCA davvero poco, forse davvero solo il tratto di penna. Lorenzo avrà un nuovo contratto con scadenza nel 2022 e un ingaggio annuo da 4,5 milioni di euro. Con i bonus si potrà arrivare a cinque, in pratica quanto guadagnava Higuaìn. Niente clausole rescissorie, perché Insigne ha dato ampie garanzie di voler rimanere a Napoli a vita. Diritti d’immagine ceduti al club azzurro, che ha “premiato” il giocatore alzando ulteriormente l’ingaggio. Per Mertens, invece, bisogna ancora limare qualcosa: per lui di certo c’è un accordo pronto fino al 2022 e uno stipendio che non ha ragione di essere lontano da quello di Insigne. Forse qualcosina di meno per il fattore età, ma anche il belga incasserà almeno 4 milioni di euro a stagione. Si citava Higuaìn, e non è per caso. De Laurentiis ha voluto spazzare via indugi e paure. Evitare altri dolorosi (e pericolosi) addii, con Mertens tentato anche in Italia oltre che all’estero, e Insigne che poteva diventare in qualsiasi momento un pezzo pregiato del mercato. Sarebbe stato un mezzo disastro perdere anche solo uno dei due, soprattutto dopo che Maurizio Sarri ha pubblicamente espresso il desiderio di poter ancora contare sui due piccoli, ma grandi, attaccanti. Ed è per questo che De Laurentiis, di fatto, ha accontentato le loro richieste. Due sacrifici, forse non preventivati, che però serviranno a rendere il Napoli ancora più forte. Di avere un futuro e di dare a Sarri la squadra che lui ritiene la più competitiva.

SE INSIGNE HA GIURATO FEDELTÀ eterna, e quindi niente clausola, per Mertens le cose potrebbero andare diversamente. L’attaccante belga potrebbe ricevere un’altra grandissima offerta dalla Cina dopo quella di febbraio. In quel caso vorrebbe avere la possibilità di lasciare il Napoli agevolmente, grazie a una clausola rescissoria. Ancora da concordare la cifra, ma l’ipotesi è molto probabile. Sullo sfondo anche i problemi familiari di Mertens, che è in “freddo” con la moglie Kat Kerkhofs, che ha lasciato Napoli dopo che i rapporti col marito si sono incrinati. Mertens, però, ha voluto chiarire al direttore sportivo e al presidente che la situazione familiare non influisce sulle scelte professionali e che resta ottimista per il futuro, visto che vorrebbe riconciliarsi con Kat al più presto. In ogni caso la clausola sarebbe una “scappatoia” che potrebbe tornare utile. Insomma, tutto pronto e occhio all’annuncio: già da domani si aspetta quello per Insigne, che potrebbe essere accompagnato da una conferenza stampa, cosa inusuale per il Napoli. Evidentemente è proprio una grande occasione.

10:43 21/04

di Giovanni Scotto


Inserisci un commento

Rubriche

REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici