Venerdì 15 Dicembre 2017 - 5:34

Napoli senza Insigne per tentare assalto agli ottavi

Questa sera in casa del Feyenoord si chiude il girone F di Champions League: gli azzurri non hanno alternative. Devono vincere e sperare che il City faccia altrettanto sul campo dello Shakhtar. Fuori l’attaccante per problemi al pube

Vincere per tentare di arrivare agli ottavi di Champions League. Non dipenderà dal Napoli, ma bisogna comunque battere il Feyenoord. Perché anche se lo Shakhtar dovesse riuscire a strappare un punto al City e arrivare secondo, gli azzurri avrebbero la possibilità di ripartire sì dall’Europa League, ma di farlo da testa di serie, evitando quindi un girone insidioso ai sedicesimi, con le altre reduci dalla Champions League (le migliori seconde). Ma soprattutto bisogna vincere per scacciare i fantasmi di venerdì, con la sconfitta della Juventus che ancora pesa. E tanto. Bisognerà farlo senza Insigne, e con l’incognita di chi prenderà il suo posto. È un Napoli non al meglio quello che stasera affronta a Rotterdam il Feyenoord nell’ultimo turno del girone di Champions League. Ci si gioca il passaggio agli ottavi, che si verificherà solo in caso di concomitanza di due risultati: la vittoria degli azzurri in Olanda ed il contemporaneo successo del già qualificato (al primo posto) Manchester City in Ucraina con lo Shakhtar Donetsk. Sarri, però, è in difficoltà, non solo e non tanto perché è necessario ricostruire il morale della squadra, messo a dura prova dalla prima sconfitta in campionato subita venerdì dalla Juve. Il problema vero per l’allenatore è ora legato ai problemi fisici dei suoi giocatori che cominciano a pesare in maniera determinante. A Milik e Ghoulam, bloccati dall'intervento di ricostruzione del legamento crociato di un ginocchio, si aggiunge ora Lorenzo Insigne che, dopo aver giocato 60 partite consecutive, e' costretto a fermarsi. Sul malanno dell'attaccante il Napoli alza una cortina fumogena. Sarri al termine della gara con la Juve aveva parlato di un’infiammazione all’osso pubico. Al momento, però, non c’è una diagnosi precisa, Quel che è sicuro è che Insigne contro il Feyenoord non giocherà. Sarri sarebbe intenzionato a sostituirlo con Zielinski che in rare occasioni ha già giocato a sinistra, peraltro con buoni risultati. «Se siamo grandi dobbiamo alzarci e reagire», ha detto Sarri. L’allenatore non vuole scuse, non vuole pensare agli assenti. Feyenoord e Fiorentina: la ricetta giusta, con le due “F” per dimenticare la Juventus.

10:52 6/12

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli