Martedì 21 Novembre 2017 - 14:41

Tavecchio avverte Ventura: senza Mondiale...

Il presidente della Figc: la mancata qualificazione sarebbe un'apocalisse. Domani la sfida contro Israele

Avanti con Gian Piero Ventura, ma con un avviso ai naviganti: la mancata qualificazione al Mondiale sarebbe "un'apocalisse". Carlo Tavecchio rinnova la fiducia al ct azzurro dopo la brutta sconfitta degli azzurri contro la Spagna al Bernabeu e allo stesso tempo ribadisce un concetto ormai noto nel mondo del calcio: il futuro di ogni tecnico è legato ai risultati, a maggior ragione se si siede sulla panchina dell'Italia. La qualificazione alla prossima rassegna iridata in Russia diventa quindi una missione che Ventura non può fallire per dare continuità a quel progetto sposato dalla Figc con il rinnovo del contratto del ct fino al 2020, anno degli Europei. "L'ipotesi della non qualificazione ai Mondiali la riterrei una apocalisse, ma ci andremo. Se poi dovesse verificarsi il contrario faremo tutti gli atti a tutela degli interessi federali", ha detto Tavecchio al termine del consiglio federale odierno. "Ho chiesto e contrattato il rinnovo con Ventura per dare al ct una grande capacità nei confronti dei calciatori, un prestigio da spendere", ha aggiunto il numero uno di via Allegri allontanando l'ipotesi che nel nuovo accordo sottoscritto con il ct ci sia una clausola che lega la sua continuità in azzurro alla qualificazione al Mondiale.

 L'Italia, dopo la sconfitta contro la Spagna, salvo clamorose sorprese dovrà passare per lo spareggio. Ma prima di soffermarsi su possibili scenari futuri e 'apocalittici', Tavecchio ha voluto far sentire al ct la vicinanza della Federazione. "Ho rinnovato la piena fiducia a Ventura, gli ho telefonato dicendogli che siamo con lui: faccia quello che deve fare e lo faccia bene", è il messaggio di Tavecchio. "Abbiamo un progetto con Ventura che parte da lontano, fino alla partita con la Spagna tutti erano contenti dell'utilizzo dei giovani. Adesso questa tegola mette in discussione tutto, ma il progetto deve stare in piedi. Dopodiché noi valuteremo al momento opportuno e sarà una valutazione congiunta con Ulivieri, il consiglio federale e Ventura stesso, non posso dirlo adesso".

E proprio dal presidente dell'Associazione italiana allenatori, attuale vice di Tavecchio in federazione, è arrivato un assist all'attuale ct. Anzi, una difesa a oltranza: "Il modulo di Ventura troppo offensivo? Contro la Spagna bisognava vincere, l'allenatore ha fatto questa scelta perché aveva un solo risultato a disposizione. Che vuoi fare se il pari non ti basta? Se devi rischiare, rischi", ha evidenziato Ulivieri. "Loro sono una grande squadra, ci sono superiori sotto tanti aspetti - ha aggiunto il numero uno dell'Aiac -. Se Ventura avesse rischiato di meno poteva fare 0-0 o perdere 1-0, una sconfitta più onorevole. Ma bisognava vincere e ha rischiato. Ero a Madrid e ho visto la partita: abbiamo fatto un buon primo tempo e un buon inizio di ripresa, valutando le conclusioni e il possesso palla. Abbiamo avuto grosse occasioni e non siamo stati fortunati. Poi la partita è finita 3-0 ed è chiaro che può esserci qualche critica legittima, chi fa l'allenatore lo sa. Ma noi facciamo altre considerazioni che vanno al di là".

17:48 4/09

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ: ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ: ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale