Lunedì 22 Gennaio 2018 - 1:42

Aurelio, ora tocca a te: regala Verdi a Sarri

Opinionista: 

Italo Cucci

Il calcio va in vacanza. I giocatori hanno bisogno di riposo. Hanno fatto tanto, poverini. Penso a quegli azzurri che hanno perduto il treno per Mosca. Silurati Ventura e Mezzo Tavecchio (l’altro Mezzo comanda in Lega) dei tapini messi sotto dagli svedesi non parla più nessuno. Anzi: il leader del loro sindacato si è candidato a prendere il posto di Tavecchio. La categoria è notoriamente affidabilissima. Rimpiango solo l’assenza di Insigne Cuore Azzurro. Ma adesso vacanza e mercato di riparazione metteranno tutto a posto. E il prossimo Mondiale ce lo vedremo in tivù. Per fortuna c’è Berlusconi. Questa non è stata una giornata di campionato ma di campionario. Unica certezza, il Napoli solidamente primo. Il Verona - avversario tradizionale nel nome di Giulietta - gli ha restituito anche i gol di Callejon invocati da Sarri, De Laurentiis e dal popolo azzurro finalmente felice perché per la prima volta il sor Maurizio ha parlato di mercato. E di Simone Verdi, il talentuoso attaccante del Bologna. Ne ha parlato, Sarri, perché lo ha...autorizzato Donadoni con una battuta che i tifosi del Bologna gli faranno pagar cara: “Fossi al posto di Verdi, alla chiamata di una grande me ne andrei”. In fondo l’ex allenatore del Napoli va capito, conosce le ambizioni di scudetto degli azzurri, mentre il presidente Saputo ha appena detto che gli andrebbe benissimo un Bologna settimo in classifica. C’è un altro dettaglio: il Napoli propone ai rossoblù, in cambio di Verdi, soldi e Ciciretti, col risultato di fare un dispetto al coraggioso Benevento e sollecitare le battute ironiche dei bolognesi. Non amo per questo il mercato di gennaio, fatto in barba alla passione dei tifosi: le due vittorie del Benevento sono due pagine bellissime del romanzo pallonaro, fanno pensare a un èxploit dei ragazzi dell’ex napoletano De Zerbi come quello del Crotone che si salvò con la forza del cuore. Indebolirlo è un reato. Il mercato propone un’altra storia divertente: la Mamma di Spalletti che a detta del tecnico sa meglio dei cronisti che all’Inter manca un centrale di qualità. Il Christmas Football - organizzato per fare cassa - ha portato un’altra novità importante, il siluro a Mihajlovic, trombato per aver perduto il derby di Coppa Italia con la Juve, in realtà per le sette assenze provocate da infortuni. Non tutti sanno che la sosta natalizia fu decisa vent’anni fa proprio perché i terreni gelati favorivano incidenti di gioco. Per fortuna il nuovo arrivato al Filadelfia, Walter Mazzarri (al quale indirizzo un cordiale bentornato) ha esordito sulla panca granata incontrando un Bologna/Befana che gli ha fatto fare un figurone. Il top del 2018 appena iniziato è tuttavia Ciro Immobile, quattro gol alla coraggiosa Spal, un motivo in più per pensare a una Nazionale da ricostruire intorno a lui. E a Insigne. Che invece se ne andranno in vacanza mentre i più bravi calciatori del mondo suderanno a Mosca. A proposito di Mondiali, si è finalmente capito perché il CT belga non vuole Nainggolan in nazionale. Dopo la sconfitta dei giallorossi ad opera della Divina Atalanta, a Roma non si parlerà d’altro. E dell’affidabilità dei calciatori. Così come si discuterà a lungo sul rigore non concesso al Cagliari per il netto fallo di mano in area di Bernardeschi, lasciando via libera alla Juve. Avete registrato per caso la condanna di Tommasi?

Share

Commenta

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Global tokens will be replaced with their respective token values (e.g. [site:name] or [current-page:title]).
  • Twitter-style #hashtags are linked to search.twitter.com.
  • Twitter message links are opened in new windows and rel="nofollow" is added.
  • Twitter-style @usernames are linked to their Twitter account pages.
  • Replaces [VIDEO::http://www.youtube.com/watch?v=someVideoID::aVideoStyle] tags with embedded videos.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)