Sabato 29 Aprile 2017 - 17:40

È bello vincere anche senza brillare

Opinionista: 

Italo Cucci

Uno a zero Mertens? Bene. Due a zero Allan? Benissimo. Tre a zero Callejon? Meraviglioso. Vi siete divertiti? Io sí, a vedere il Napoli vincere, senza neanche chiedere notizie del Bel Giuoco che in realtà non ho visto. E non fa notizia. La notizia è che la Roma non è riuscita a battere l’Atalanta e il Napoli le ha rosicchiato due punti. Ricordate il Progetto Primavera? Vincere sempre. Per andare in Champions per direttissima. E cosí si può fare quando si riesce a liquidare un cliente difficile come l’Udinese (ricordate un anno fa? Fine dei sogni...) senza faticare troppo, senza dover confondere troppo le carte, con una linearità tattica a prova di bomba, ormai memorizzata da un gruppo di uomini che giustamente Sarri vorrebbe rivedere con la maglia azzurra. Tutti. Più qualche cambiamento in difesa, anzi rafforzamento. Per poter esibire con lo stesso orgoglio un attacco rombante e una difesa impietosa. Pasqua a parte, è tempo di sentimenti (sportivamente) cattivi, feroci. Per vincere ci vogliono i leoni; se sono incazzati bastano anche i giaguari (smacchiati) o i ciucci della tradizione, scalcianti. Sarri ha ascoltato le critiche, magari ci ha riso sopra, ma un pensierino alla grubta, alla cattiveria l’ha fatto di sicuro. Era piaciuta poco anche a lui qualche pagina del bel romanzo azzurro dove si esercitava sicumera piuttosto che sicurezza, albagía piuttosto che fermezza, superiorità superba piuttosto che scaltrezza sottotraccia. Cosí si vince, senza bisogno di recuperare le pagine di un trattatello, “Sognando il Tikitaka”, che resterà a margine dell'Enciclopedia del Calcio. Dove il Napoli, bontà sua, è già presente. Con Maradona l'Eterno. Pensateci un attimo: riuscite a immaginare Diego che si esibisce nel Tikitaka? E ancora: con quella collezione di Palloni d’Oro, Messi, Re del Tikitaka, ha mai vinto un Mondiale? Meditate, amici, meditate, fra casatielli, pastiere, babà, sfogliatelle. Ricordo ancora il (dolce) e anche puntato dibattito con Germano Bellavia, anni fa, quando il Napoli saliva dalla C alla B, alla A, all'Europa, nonostante Reja. Il maestro del 5-3-2 e altre generose avarizie. Dicono che De Laurentiis ha blindato Insigne. Questa è sí una notizia. Buona Pasqua.

Share

Commenta

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Full HTML

  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Global tokens will be replaced with their respective token values (e.g. [site:name] or [current-page:title]).
  • Twitter-style #hashtags are linked to search.twitter.com.
  • Twitter message links are opened in new windows and rel="nofollow" is added.
  • Twitter-style @usernames are linked to their Twitter account pages.
  • Replaces [VIDEO::http://www.youtube.com/watch?v=someVideoID::aVideoStyle] tags with embedded videos.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Rubriche

I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici