Lunedì 18 Febbraio 2019 - 0:49

Berlusconi e quel sogno difficile da realizzare

Opinionista: 

Ottorino Gurgo

L’ha denominata “operazione scoiattolo”. È “l'operazione”, illustrata ai senatori di Forza Italia durante lo scambio degli auguri di Natale, con la quale Silvio Berlusconi mira a far cadere, nel prossimo mese di gennaio, l'attuale governo gialloverde per sostituirlo con un esecutivo di centrodestra. In pratica si tratta di questo: i parlamentari di Forza Italia dovranno impegnarsi a convincere i colleghi grillini scontenti della politica e della leadership di Luigi Di Maio, a passare dalla loro parte, così da provocare la fine della maggioranza che sostiene il governo. Non si tratta, per la verità, di una strategia nuova. La storia, ancora una volta si ripete poiché il Cavaliere mise in piedi - e con successo - un'analoga tattica per provocare la caduta dei governo di Romano Prodi. Fin qui la cronaca. Ma, preso atto della tenacia che Berlusconi dimostra non arrendendosi all'idea del pensionamento, due domande, per dirla con Antonio Lubrano, sorgono spontanee. La prima: per quale ragione il leader di Forza Italia ha deciso di accelerare i tempi e di tentare di provocare al più presto la caduta del governo? La seconda: quale possibilità di successo ha, in concreto, questa "operazione scoiattolo"? Per rispondere al primo quesito è opportuno fare un passo indietro di almeno venticinque anni per individuare le ragioni o, più esattamente la ragione, che indusse Berlusconi a entrare in politica. Era il 1994 e tutte le previsioni inducevano a ritenere che Achille Occhetto, con la sua "gioiosa macchina da guerra", avrebbe vinto le elezioni. Questa vittoria avrebbe avuto per Berlusconi una devastante conseguenza poiché avrebbe segnato, con tutta probabilità, la fine delle sue aziende che, peraltro, al momento, non attraversavano una situazione particolarmente favorevole. Fu per questo che il Cavaliere decise di rompere gli indugi e di darsi alla politica. Le urne, facendo registrare un clamoroso colpo di scena, gli dettero ragione e da quel momento cominciò quella che potremmo definire "l'era berlusconiana". Ora lo schema si ripropone. I cinquestelle - anche con l'obiettivo di mettere in difficoltà gli alleati leghisti - puntano a rilanciare il varo di una legge che regolamenti il cosiddetto conflitto d'interessi che, se approvata, creerebbe gravi problemi alle aziende di Berlusconi. Ecco spiegato, allora, il senso dell'"operazione scoiattolo" che dovrebbe riportare al governo la coalizione di centrodestra e bloccare la legge sul conflitto di interessi. Ma quali possibilità di successo ha il tentativo berlusconiano? Non v'è dubbio che il Cavaliere possa riuscire a portare dalla sua parte più di un parlamentare che attualmente milita nelle file pentastellate avendo, del resto, già dimostrato in passato di essere particolarmente abile in questo tipo di reclutamento. E Salvini potrebbe essere tentato dalla prospettiva di assumere la guida del governo che una maggioranza di centrodestra non potrebbe non accordargli. Ma la maggioranza che si formerebbe, se l'"operazione scoiattolo" andasse in porto sarebbe una maggioranza assai debole condizionata dagli umori e dalle richieste dei "transfughi" provenienti dai cinquestelle. Fragile, ci sembra, come le speranze di Berlusconi.

Share

Commenta

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Global tokens will be replaced with their respective token values (e.g. [site:name] or [current-page:title]).
  • Twitter-style #hashtags are linked to search.twitter.com.
  • Twitter message links are opened in new windows and rel="nofollow" is added.
  • Twitter-style @usernames are linked to their Twitter account pages.
  • Replaces [VIDEO::http://www.youtube.com/watch?v=someVideoID::aVideoStyle] tags with embedded videos.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno