Martedì 16 Ottobre 2018 - 18:36

Insigne pensaci tu in attesa di vedere anche Allan “italiano”

Opinionista: 

Salvatore Caiazza

Insigne pensaci tu anche in Nazionale. Stasera l’Italia di Mancini sfida in amichevole l’Ucraina in attesa di giocare la terza gara di Nations League in casa della Polonia. Loreninho sarà titolare a Marassi e non sarebbe potuto essere diversamente. Per come sta vivendo questo momento magico con la maglia del Napoli, il commissario tecnico lo deve tenere per forza in considerazione. Sarebbe assurdo lasciarlo fuori vista anche la vena realizzativa che sta avendo agli ordini di Carlo Ancelotti. È a quota sette reti in dieci gare complessive. Sta avendo un rendimento che può portarlo velocemente in doppia cifra ma soprattutto potrebbe sfondare anche il numero delle venti reti stagionali. Adesso spetta a Mancini saperlo utilizzare. L’Italia utilizza un 4-3-3 dove Lorenzo si sa muovere bene anche se oggi con uno degli attaccanti del 4-4-2 sta facendo il fenomeno. Nelle due precedenti apparizioni in Nations League il giocatore di Frattamaggiore non è andato proprio bene. E si è preso le critiche di tutti gli addetti ai lavori. In verità era successo anche a Torino contro la Juventus ma subito il 27enne ha messo a tacere le malelingue decidendo la gara di Champions casalinga con il Liverpool e chiudendo i giochi domenica con il Sassuolo. Sarà assieme a Bernardeschi e Chiesa il buon Lorenzo contro l’Ucraina. Naturalmente partirà da sinistra ma con la libertà di potersi accentrare e provare il tiro a giro che tanto sta funzionando quest’anno così come gli ultimi. Di sicuro ciò che tiene a cuore Mancini è il match di domenica prossima contro la Polonia. Dopo due gare ha un solo punto in classifica, quello conquistato proprio al cospetto di Milik e compagni. Si rischia di retrocedere se non arriva una vittoria. E sarebbe una ulteriore punizione ad un sistema di calcio italiano che proprio non riesce a risollevarsi. Adesso la speranza è che il candidato unico Gravina alla presidenza della Federcalcio faccia bene il suo lavoro. La mancata qualificazione al Mondiale in Russia è un’onta troppo grossa ma si può fare meglio. Restando in tema Nazionale c’è il caso Allan che tiene banco in questo momento. Con Tite che si è dimenticato di lui nella Selecao, la possibilità di poter vestire anche l’azzurro Italia non sarebbe male per il centrocampista del Napoli. Mancini ha detto di aver letto la notizia ma di non saperne nulla. Certo è che uno come il sudamericano nel centrocampo della Nazionale non avrebbe prezzo. Per informazioni chiedere ad Ancelotti. Allan si sta ritagliando il vestito di top player e questa in corso può essere la stagione della sua consacrazione. Grinta, cuore, qualità e cattiveria: tutte doti che il centrale sta sfruttando per trascinare il Napoli alla vittoria. Contro il Liverpool è stato determinante così come Insigne che ha segnato il gol vittoria. Zii e parenti italiani a parte, sarebbe opportuno trovare il modo per convincerlo. Anche perché un brasiliano doc come lui vorrebbe la maglia verdeoro ma considerata la strafottenza di Tite meglio “accontentarsi” con quella azzurra Italia. Non sarebbe male caro Allan.

Share

Commenta

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Global tokens will be replaced with their respective token values (e.g. [site:name] or [current-page:title]).
  • Twitter-style #hashtags are linked to search.twitter.com.
  • Twitter message links are opened in new windows and rel="nofollow" is added.
  • Twitter-style @usernames are linked to their Twitter account pages.
  • Replaces [VIDEO::http://www.youtube.com/watch?v=someVideoID::aVideoStyle] tags with embedded videos.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale