Sabato 16 Febbraio 2019 - 14:16

Nuove grane al Comune sempre più ingovernabile

Opinionista: 

Aldo de Francesco

Sconcerto, sdegno e amarezza. Sono queste le parole giuste per descrivere fedelmente lo stato d’animo di larga parte della cittadinanza verso una situazione amministrativa precaria e di sfiducia nella possibilità di poter vedere governata una città, come Napoli, che resta un miraggio. Siamo ormai alla totale ingovernabilità. La prova regina è venuta dall’ennesimo flop del Consiglio, ufficialmente per “mancanza del numero legale”. In realtà, per una grave, meditata “diserzione”. Ciclica e sempre più insidiosa, superata in passato con provvisori “rattoppi” ma poi, di nuovo, punto e a capo. Oltre a quanto già scritto, in modo chiaro, dal nostro giornale, si registra ancora uno stallo inquietante. È qualcosa, che sta tra la risentita reazione a un mancato confronto pre-consiliare su deleghe, incarichi e compagnia cantante - la “madre di tutte le battaglie - e uno sconfinamento non lontano dal “ricatto politico”. “A pensare male è peccato - diceva il grande Andreotti - ma molte volte ci si azzecca”. Quando si imboccano strade torbide per tenere in piedi maggioranze fragili, inconsistenti, ricorrendo o subendo logiche spartitorie, alla fine non ci si raccapezza più. Bisognerebbe tener molto chiaro un principio: se una maggioranza ha i numeri, ha il dovere di andare avanti. Se non li ha più e, di volta in volta, deve cercarli a condizioni capestro, è meglio lasciare il campo. I rischi che si corrono sono troppi. De Magistris li sa bene ed è anche la persona meno indicata - bisogna riconoscerlo - per cadere in trappole del genere. Abbiamo perso il conto dei rimpasti di giunta, dovuti alle numerose, improvvise dimissioni di assessori, per colpa di incompatibilità con il sindaco e di insostenibilità delle sue scelte. Giusto ricordare una delle prime e più clamorose, quella dell’economista Riccardo Realfonzo, assessore al Bilancio nel 2013, il quale, dopo aver indicato al sindaco come uscire da una situazione finanziaria scabrosa, ereditata dalle giunte Bassolino e Iervolino, lasciò l’incarico tra la generale sorpresa. De Magistris lo avesse ascoltato, ben altra sarebbe stata la sorte del Comune di Napoli. Abbiamo di proposito evocato questa storia, perché da allora si è cominciato a creare un clima di instabilità crescente, che si è tentato di arginare con rimpasti, nomine, deleghe e altro genere di compromessi, soggetti a mediazioni estenuanti, che non potevano più dare alcuna garanzia di stabilità. Intanto si profilano nuove, preoccupanti grane per il Comune. Da poter dire che piove sul bagnato. Mentre il Consiglio è sott’accusa per le troppe assenze, a complicare ancora di più le cose ci si mette un “blitz” di Report con la denuncia di trucchi su compensi e rimborsi gonfiati. Tutto, però, da accertare. Se così fosse, sulla falsariga di un vecchio, saggio proverbio, verrebbe giustamente da chiedere a chi di dovere: «Si può mai conciliare un Consiglio “vuoto” con compensi “pieni?». E non è finita: in arrivo anche un ciclone giudiziario senza eguali per una serie di appalti poco limpidi di opere comunali, da via Marittima al Centro storico. 

Share

Commenta

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Global tokens will be replaced with their respective token values (e.g. [site:name] or [current-page:title]).
  • Twitter-style #hashtags are linked to search.twitter.com.
  • Twitter message links are opened in new windows and rel="nofollow" is added.
  • Twitter-style @usernames are linked to their Twitter account pages.
  • Replaces [VIDEO::http://www.youtube.com/watch?v=someVideoID::aVideoStyle] tags with embedded videos.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno