Martedì 21 Agosto 2018 - 10:03

Vietato mollare adesso Chi non ci crede vada via

Opinionista: 

Salvatore Caiazza

«Non abbiamo ancora perso lo scudetto, lotteremo fino alla fine», a lanciare il grido di battaglia ci pensa Insigne alla fine della partita pareggiata iersera in casa dell’Inter. Certo, è vero che il Napoli con l’unico punto conquistato in due gare consecutive ha perso la testa della classifica, ma il campionato è ancora lungo e la Juventus ancora non ha vinto niente. Magari i bianconeri mercoledì batteranno anche l’Atalanta nel recupero e voleranno a +4, ma con dieci partite ancora da giocare fino al 20 maggio è vietato mollare. Chi lo fa si può accomodare anche fuori dal gruppo partenopeo che sta facendo cose straordinarie in questo campionato. Sicuramente adesso la Signora ha il coltello dalla parte del manico ma prima di festeggiare le dovrà vincere tutte. Anche quella del 22 aprile allo Stadium proprio con il Napoli. Dovrà anche giocare i quarti di finale di Champions e nel frattempo dovrà sfidare la Roma che non è una squadretta. Dunque, vale la pena non gettare la spugna. Se il torneo fosse al termine, allora sì ma siamo solo a metà marzo e quindi vale la pena crederci ancora. Sicuramente al Meazza si sarebbe dovuto vincere ma l’Inter, così come all’andata, ha fatto una grande prestazione difensiva dando dimostrando di avere dei signori calciatori. Che secondo Spalletti non hanno la qualità del Napoli ma che quando devono alzare il muro davanti ad Handanovic lo devono fare bene. Il tecnico nerazzurro ha elogiato il collega Sarri al termine dell’incontro. Ha detto che è la maggiore espressione del calcio europeo in Italia. Ed è per questo che un pareggio può anche stare bene. Solo che avrebbe voluto vedere delle ripartenze più veloci ed attente per provare a fare male Reina. «Se le avesse avute il Napoli ci avrebbe fatto male», ha evidenziato ancora il toscano. Il Napoli, comunque, le sue occasione le ha avute. Certo, Handanovic non è mai stato impegnato con una parata ma al tiro gli azzurri ci sono arrivati. Insigne, per esempio, a tu per tu con il portiere avversario avrebbe anche potuto piazzare la palla ed, invece, ha voluto tentare un pallonetto. Che è finito sopra la traversa. Sempre Lorenzo ha cercato un tiro a giro dei suoi che per poco non è finito nell’angolino. Senza gol, purtroppo, non si vince. Fatto sta che la prestazione il Napoli l’ha fatta. Così come era capitato contro la Roma. Stavolta la difesa è stata perfetta. Tranne il palo di Skriniar, l’Inter non ha mai tirato in porta. Il temibile Icardi è stato neutralizzato con tanta attenzione e qualità. Rispetto a sabato, scorso, si è migliorato tantissimo nel reparto arretrato. Serviva qualcosa in più in fase realizzativa ma niente da fare. Sarri, comunque, si è detto soddisfatto di quello che ha visto in campo. Certo, avrebbe preferito vincere ma la reazione che si aspettava c’è stata. «Dobbiamo continuare la corsa verso il nostro 101% fino alla fine - ha garantito l’allenatore partenopeo -. Ha avuto una reazione forte dopo la Roma. Nel corso della partita prendendo il predominio territoriale e creando molto. Stavolta abbiamo difeso di squadra. La Juve? È forte come le altre big europee dove il campionato è finito da tempo invece quello italiano è vivo grazie a noi». Quindi, anche il sor Maurizio ci crede. E a prescindere da quello che accadrà nel recupero di mercoledì allo Stadium tra la capolista e l’Atalanta non si molla niente. Il Napoli resta il Napoli e può vincere ancora lo scudetto. Punto.  

Share

Commenta

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Global tokens will be replaced with their respective token values (e.g. [site:name] or [current-page:title]).
  • Twitter-style #hashtags are linked to search.twitter.com.
  • Twitter message links are opened in new windows and rel="nofollow" is added.
  • Twitter-style @usernames are linked to their Twitter account pages.
  • Replaces [VIDEO::http://www.youtube.com/watch?v=someVideoID::aVideoStyle] tags with embedded videos.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
SCATTI DI BIRRA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli